il fascino dell’India nasconde alcune insidie contro le quali è meglio premunirsi

Amiamo l’India e non ci stanchiamo mai di viaggiarla in lungo e in largo: per questo, forti di oltre un anno di permanenza nel subcontinente, abbiamo abbastanza esperienza per darvi tutti i consigli necessari per scegliere la migliore assicurazione medico-sanitaria di viaggio per l’India. Perché sottoscriverne una? Come sottoscriverla? Quali massimali? Perché non fare mai un viaggio in India senza la sicurezza di avere una polizza assicurativa che vi tuteli? Stiamo parlando senza dubbio di uno dei paesi più affascinanti al mondo: noi stessi abbiamo un debole per l’India ma ci rendiamo conto che un viaggio da quelle parti, specie se si vuole uscire dalle rotte turistiche, potrebbe nascondere più di un insidia. Tutto stupendo, fortissima spiritualità, cibo incredibile, prezzi bassissimi, ma per quanto riguarda pericoli e malattie bisogna tenere gli occhi bene aperti. Lungi da noi volervi spaventare, vogliamo solo sensibilizzarvi: non partite per un viaggio in India senza un’assicurazione sanitaria di viaggio.

Potrebbe interessarti anche:
Tutto ciò che dovreste sapere per organizzare un viaggio in India fai da te

Scegliere la migliore assicurazione medico-sanitaria per un viaggio in India con sconti riservati

Come scegliere un’assicurazione sanitaria di viaggio? Cosa ne rende una migliore dell’altra? Non pensate che la risposta risieda esclusivamente nel prezzo, perché le variabili sono davvero infinite e spesso dipendono dalle esigenze del viaggiatore. In linea di massima una una polizza non deve essere solo affidabile, ma anche avere massimali molto alti, deve essere molto semplice da contattare (un numero di telefono) e disponibile a rispondere e aiutarvi 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Poi a seconda delle vostre necessità potrebbe servirvi la copertura per l’annullamento del viaggio, un’estensione per gli sport estremi o per esempio l’assicurazione per furto o smarrimento di accessori tecnologici e oggetti preziosi.




Ecco quindi la nostra selezione delle migliori assicurazioni di viaggio per partire per l’India in assoluta sicurezza. Troverete anche CODICI SCONTO riservati ai lettori di 2backpack.
Il nostro consiglio è di fare un preventivo online (è facile e velocissimo) con tutte queste compagnie, perché i prezzi delle assicurazioni cambiano anche sensibilmente a seconda del periodo, del luogo e di diversi dati anagrafici: prima di conoscere queste informazioni è impossibile stabilire quale sia la migliore in assoluto.


World Nomads

World Nomads è un’assicurazione davvero molto molto completa: offre copertura medico-sanitaria di viaggio, assicurazione per smarrimento bagaglio o per l’annullamento del volo. Inoltre potrete estenderla se prevedete di fare sport estremi durante la vostra vacanza. Ovviamente costa un po’ di più delle altre, ma offre anche grande flessibilità (si può estendere anche da un giorno all’altro) e sottoscrivere anche se non ci si trova in Italia.


Columbus Direct Italia

Columbus Insurance Services  è specializzata in assicurazioni di viaggio e opera sul mercato da più di trent’anni. Il suo lavoro è incentrato principalmente nella possibilità di stipulare polizze online, comodamente seduti sul divano di casa.

È operativa in 50 paesi in tutto il mondo e grazie alla sua infinita mole di clienti riesce a offrire tariffe totalmente personalizzabili, che partono da soli 9 euro.
Di Columbus ci piace l’opzione che prevede zero franchigia, ovvero di non pagare la piccola tariffa fissa quando si chiede un rimborso.

CODICE SCONTO 10%: BRDTS9 (da inserire in fase di preventivo)


Coverwise LTD

Coverwise è garantita dal gruppo AXA, tra i più grossi gruppi assicurativi al mondo. Non pensate che siano semplicemente i loro “fratelli minori”, in quanto hanno offerte complementari a quelle dell’assicurazione madre. non crediate quindi che sia semplicemente una copia della compagnia madre, ma ha caratteristiche e opzioni molto interessanti per chi viaggia per diversi mesi all’anno. Assicurazione premiata ne 2017 dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza come Top Polizza Viaggio per Famiglie.


Frontier Italia

Frontier significa semplicità: polizza completamente online, pagamento diretto in caso di ricevere in una struttura ospedaliera (che significa che non dovrete anticipare i soldi di tasca vostra) e assistenza 24 ore su 24 con un personale davvero qualificato e disponibile. Come se non bastasse le polizze hanno opzioni differenti in base al paese in cui si viaggia: in questo modo le tariffe e le coperture sono davvero specifiche per le esigenze di ogni vacanza e luogo.


Perché bisogna fare un’assicurazione sanitaria di viaggio prima di partire per l’India?

  • Pericoli derivanti da cibo e acqua: in India la pulizia è un optional, lo noterete non appena arrivati. E spesso gran parte dei problemi che i viaggiatori lamentano durante un viaggio nel paese sono legati a intossicazioni alimentari. Per prima cosa è necessario rispettare alcune buone prassi e prendere precise precauzioni quando si mangia sia in ristoranti che bancarelle che vendono cibo di strada. Ovviamente è davvero vietatissimo bere acqua del rubinetto e che non sia in bottiglie perfettamente sigillate. Ma non importa quanto sarete attenti, problemi e infezioni gastrointestinali in India sono all’ordine del giorno. Spesso vi basteranno un paio di giorni a letto per smaltirle, ma ogni tanto è necessario ricorrere agli ospedali. E in India è davvero meglio affidarsi a strutture private, che costano parecchio: per questo un’assicurazione sanitaria è quantomeno necessaria.
  • Pericoli derivanti da malattie veicolate da insetti: non importa che vi muoviate in zone turistiche o in aree remote del paese, perché le malattie veicolate dagli insetti (e in particolare dalle zanzare) sono endemiche in diversi stati dell’India: parliamo in particolare di malaria e dengue, che si combattono in primis con la prevenzione. Potrebbe però capitare di ammalarsi e in questo caso un’assicurazione medico-sanitaria è fondamentale.
  • Pericoli derivanti da incidenti stradali: in India guidano come i pazzi. Aggiungete poi che le strade sono trafficatissime, non solo di macchine, camion e motorini, ma anche di mucche, scimmie, cammelli, cavalli e chi più ne ha più ne metta. Speriamo che non succeda mai niente, ma nel caso è sempre meglio farsi trovar preparati.
  • Pericoli derivanti da attacchi di animali: questa frase potrà sembrarvi strana, ma in India tutto è possibile. Noi siamo stati attaccati da diverse scimmie che volevano mangiare i nostri mandarini o con mucche che bloccavano minacciose il passaggio su un ponte molte stretto. Ci è sempre andata bene, siamo stati fortunati.
  • Furti e borseggi: se si escludono le aree più turistiche del Rajasthan, i furti non sono tanto diffusi in India. Certo, qualche imprevisto può sempre capitare, meglio quindi dotarsi di un’assicurazione di viaggio che copra anche il furto di bagagli e apparecchi tecnologici come macchine fotografiche e computer.
Share: