Cosa e fare vedere a Batumi, Georgia: guida alla visita e itinerari

Cosa-Fare-Vedere-Batumi-Georgia-Guida-Visita-Itinerari

la tappa sfrenata di un viaggio in Georgia

Batumi è una delle città più turisticamente appetibili della Georgia, sembra nata per intrattenere e stupire con le sue piazze studiate a tavolino, le statue imponenti e le spiagge di sassi che si affollano al primo raggio di sole. La chiamano la Las Vegas del Mar Nero noi, bravi romagnoli, la vediamo più come una Rimini votata alla modernità. In ogni caso è una meta rappresentativa della voglia di cambiamento della Georgia e merita tutte le attenzioni che si aspetta. Questa città della Georgia che si affaccia sul Mar Nero ha fatto una scommessa sulla sua posizione geografica conveniente, a 15 chilometri dal confine turco e affacciata su un bel tratto di mare, per puntare tutto su uno sviluppo turistico travolgente. La capitale dell’Agiaria, repubblica autonoma che si estende nel sud-ovest del paese, per ora non sembra aver sbagliato ed è diventata senza dubbio ∫.

Diciamo che partiva da una buona base: storicamente è stato un importante centro economico per la presenza di importanti snodi di trasporto (è anche l’ultima fermata della ferrovia Transcaucasica), vanta uno dei porti commerciali più attivi in Georgia ed è la sede di uno dei principali oleodotti della nazione. Amatissima non solo dai vicini turchi ma anche dai russi (fino al 2008 qui c’era anche una gigantesca base navale russa) oggi è letteralmete fiorita anche a livello turistico, dimostrando che la Georgia può essere accogliente e generosa non solo in modo tradizionale ma anche con uno stile moderno e accattivante. I grattacieli svettano insieme ai grandi alberghi, le statue giganti, i casinò e le chiese futuristiche… pare che tutti a Batumi abbiano voglia di dimostrare che possono arrivare in alto.

Di cosa parliamo in questo articolo:

Come arrivare a Batumi, Georgia

Batumi è molto ben collegata con l’Europa e il resto del paese dall’Aeroporto Internazionale della città, che è servito da compagnie aeree ben note. L’aeroporto si trova a pochi chilometri dal centro ed è ben connesso con la zona turistica da mezzi pubblici (bus di linea) e taxi. Se siete in altre città del paese potrete anche sfruttare l’ottimo servizio ferroviario, controllate le tratte sul sito ufficiale (www.railway.ge/en), i viaggi in bus potrete invece trovarli e prenotarli sul sito della compagnia turca Metro (www.metroturizm.com.tr/en) che offre molte opzioni anche dai paesi limitrofi. L’alternativa sempre valida è sfruttare le marshrutka, taxi collettivi (solitamente piccoli van gialli) che collegano le varie città.

PRIMA DI PARTIRE PRENOTA UN’ASSICURAZIONE SANITARIA,
RIMBORSO VOLI, SMARRIMENTO VALIGIE, FURTO

Dove dormire a Batumi, Georgia

Se siete a Batumi per godere delle sue spiagge di sassi vi consigliamo di alloggiare all’Homestay Chkonia per godere della vicinanza alla spiaggia di Makhinjauri ed essere trattati da re dalla simpatica famiglia che lo gestisce. Da qui anche il centro cittadino è facilmente raggiungibile in 15 minuti di bus e i prezzi della camera sono davvero ottimi (a partire da 14 euro in 2 persone). PRENOTA ORA!

Se invece volete vivere il centro cittadino ma risparmiare vi consigliamo la Toma Guest House che offre camere davvero economiche (doppie a partire da 16 euro a notte) ma molto pulite e spaziose. Ci è piaciuto tantissimo il suo terrazzo pieno di piante e fiori! PRENOTA ORA!

Cosa vedere a Batumi, Georgia

In questa nostra guida alla città vi raccontiamo quali sono le attrazioni più belle e interessanti per una visita a Batumi, senza tralasciare di parlarvi delle bellezze dei suoi dintorni.

Batumis Bulvari

La parte più turistica e accattivante della città è senza dubbio il suo corso principale, il “Bulvari” che è davvero tutto un susseguirsi di colpi di scena tra architetture forti, opere d’arte e centri del divertimento. Questi 6 km che corrono paralleli alla costa di spiagge sassose vi stupiranno per i continui stimoli che offrono al visitatore. Ovviamente non mancano i bar e i ristoranti di tutti i tipi ma soprattutto sono il delfinario, il giardino zoologico, le statue e installazioni, il mega lunapark ad attirare l’attenzione.

Parlando delle statue non è possibile non citare la romanticissima rappresentazione di Tamara Kvesitadze dell’amore di Ali e Nino, installazione alta ben 7 metri e realizzata nel 2010. La storia di questa coppia nasce da un romanzo tradizionale di Kurban Said, che racconta le vicende di Ali (un azero musulmano) e di Nino (principessa della Georgia) separati da una guerra sanguinosa. L’installazione rappresenta due grandi figure umane che, grazie a meccanismi mobili, ruotano una di fianco all’altra senza mai riuscire ad abbracciarsi fino alle 19, ora in cui le due statue si attraversano letteralmente come fondendosi. Delle tante statue del bulvari moltissime hanno tema romantico tanto da aver portato Batumi ad essere conosciuta anche come City of Love.

Nella parte finale del viale si trova l’area di Miracle Park dove si trovano, oltre alla statua di Ali e Nino, anche altre attrazioni iconiche di Batumi come la Torre dell’Alfabeto e la ruota panoramica. La torre è alta ben 130 metri e rappresenta un’elica come quella del DNA che si interseca con le 33 lettere dell’alfabeto georgiano. È possibile salire fino alla cima in un ascensore panoramico per ammirare la città dall’alto. L’edificio culmina con una piattaforma osservatorio e un bel bar con vista, per accedervi si pagano circa 3 euro.

Basilica dello Spirito Santo

La Basilica o Chiesa dello Spirito Santo è un edificio religioso della chiesa cattolica romana, che venne costruito alla fine degli anni ’90 dagli architetti georgiani Oleg Pataridze e Giorgi Baghoshvili per rimpiazzare una chiesa confiscata dai comunisti durante l’occupazione sovietica. Sorge vicino al porto ed è davvero uno strano edificio, in bilico tra il futuristico e l’alieno, vi consigliamo una visita per vederla con i vostri occhi in tutta la sua stravaganza.

Posizione esatta su Google Maps

Le Piazze di Batumi

Senza dubbio una delle caratteristiche cittadine più piacevoli è la presenza di numerose piazze molto belle e curate, perfette per fermarsi a prendere un caffè e ammirare il panorama architettonico di punti diversi della città tra locali sempre affollati, fontane scroscianti, giardini curati e performance di musicisti locali. Segnaliamo in particolare Theater Square, Square of Roses, Europe Square e soprattutto Batumi Piazza (si chiama proprio così perché ha una vera e propria impostazione all’italiana con molti richiami allo stile liberty e ovviamente numerose pizzerie), le piazze sono concentrate nei dintorni di Miracle Park, le troverete digitando su GoogleMaps il nome che abbiamo segnalato. In particolare Batumi Piazza è un luogo di ritrovo serale molto apprezzato e spesso ospita anche un grande palco per concerti internazionali. Quindi se siete in cerca di vita notturna venite da queste parti.

Il porto

Questa è senza dubbio una delle zone più affascinanti della città dove passeggiare, l’area portuale è enorme e c’è un via vai continuo di barche grandi e piccole che è davvero un piacere da ammirare. C’è anche un bel faro bianco e dalla baia del porto riuscirete a vedere la Torre dell’Alfabeto e le statue di Ali e Nino.

Posizione esatta su Google Maps

Mercato del pesce

Se siete nella zona del porto vi consigliamo di fare un giro al mercato locale del pesce, qui troverete prodotti freschissimi e gustosi a prezzi davvero ottimi e potrete poi farveli cucinare alla griglia o fritti in uno dei ristoranti vicini. Sarà davvero un pranzo di pesce economico ma memorabile!

Posizione esatta su Google Maps

Le migliori spiagge di Batumi

Batumi si affaccia sul Mar Nero e tra Miracle Park e il confine turco e propone una lungo litorale di spiagge sassose che si susseguono l’una all’altra. D’estate il turismo balneare (soprattutto russo e turco) è notevole e se avete voglia di rilassarvi qui potrete prendere lettino e ombrellone per pochi euro e sfruttare le zone docce/bagno gratuite. Sulla spiaggia ci sono numerosi chioschi che propongono drink, gelati e panini. Non aspettatevi un mare da sogno ma in alcuni punti la vista è molto bella (ad esempio da Batumi Beach, dove si vedono le montagne verdi dalla spiaggia).

Giardino Botanico di Batumi

Se siete in cerca di natura potreste visitare il Giardino Botanico di Batumi, che offre una delle più vaste varietà di fiori e piante al mondo ed è stato istituito nel 1912 dal famoso botanico e geografo Andrey Krasnov. Contiene esemplari davvero particolari provenienti da nove aree fito-geografiche: Mediterraneo, Asia orientale, Nord America, Sud America, Himalaya, Messico, Australia, Nuova Zelanda, e subtropici umidi del Caucaso.

Posizione esatta su Google Maps

Batumi Cable Car e Argo Entertainment Center

Siete in cerca di un’altra vista spettacolare su Batumi? Arrivate alla Cable Car e salite sulla funicolare che per 2 km vi offrirà lo spettacolo della vista del lungomare dall’alto per poi arrivare all’Argo Entertainment Center (argocablecar.ge/en) sul Monte Anuria, una location perfetta a 250 metri sul livello del mare dove avrete il panorama perfetto sul Mar Nero e le montagne circostanti.

Cosa fare nei dintorni di Batumi

Nel giro di pochi chilometri dal centro cittadino troverete tantissime attrazioni interessanti come un museo gigantesco a cielo aperto e una fortezza antica.

Ethnographic Museum “Borjgalo”

Se siete alla ricerca di musei vi soddisferà visitare il Museo Etnografico “Borjgalo” che si trova a circa 2 km da Batumi e che illustra in più di 3000 m² la vita e le tradizioni della popolazione locale. È il primo museo privato della Georgia ed è pieno di istallazioni e ricostruzioni a cielo aperto tra le quali una cascata alta 11 metri. È stato ideato, concepito e creato da Kemal Turmanidze, artista locale appassionato di storia georgiana ed è davvero il luogo perfetto per scoprire le tradizioni e consuetudini di questa zona.

Posizione esatta su Google Maps

Fortezza di Gonio-Apsaros

La Fortezza di Gonio-Apsaros si trova a circa 10 km a sud del centro di Batumi non lontano dal litorale. Qui un tempo sorgeva un insediamento antichissimo di origine romanica e poi sfruttato anche da bizantini e ottomani per la sua posizione strategica. La sua solida fortezza è rimasta parzialmente intatta fino ad oggi ed è molto interessante per essere un vero e proprio coacervo di leggende locali, tra le quali una che sostiene che questo sia il luogo di sepoltura di uno dei 12 discepoli di Gesù Cristo, Matteo. All’interno c’è anche un piccolo museo con i reperti trovati durante gli scavi.

Posizione esatta su Google Maps