tamil nadu * annamalaiyar temple * sri ramana * arunachala hill

Durante il vostro viaggio in India del sud deviate per un momento dal classico itinerario tra Mamallapuram e Pondicherry e fate una tappa nella città che ospita uno dei templi più spettacolari di tutto lo stato: il tempio Annamalaiyar e la montagna che lo sovrasta sono solo alcune delle cose da vedere a Tiruvannamallai, porta per l’entroterra del Tamil Nadu, una zona ancora troppo poco battuta.

Tiruvannamallai è una città da oltre 100.000 abitanti che si trova nel centro-nord del Tamil Nadu (guardate il nostro itinerario di 15 giorni nello stato), ad un paio di ore di autobus dalla costa. A nostro parere è una meta imperdibile durante un viaggio nel sud dell’India, ma quasi nessun backpacker la inserisce nel suo itinerario. Il risultato è: zero hotel dedicati ai turisti occidentali, nessun locale alla occidentale in stile Pondicherry o Mamallapuram, ma solo tanti pellegrini indù e una serie di seguaci di Ramana Maharshi, il mistico indiano che per oltre trent’anni ha vissuto sull’Arunachala, una delle montagne più sacre del sud dell’India, ai cui piedi si estende la città di Tiruvannamallai.

NON PARTITE SENZA LA GUIDA LONELY PLANET DELL’INDIA

Shantaram (Le tavole d’oro): probabilmente il libro più bello di sempre ambientato in India. L’autobiografia (romanzatissima) di un fuggitivo australiano che si rifugia a Mumbai, tra malavita, prostituzione e impegno sociale

Notturno indiano: innamoratevi dell’India attraverso le parole di Antonio Tabucchi, uno dei più importanti scrittori italiani

Dove dormire a Tiruvannamallai, India

Essendo una città dove pellegrini da ogni parte dell’India vengono in visita al tempio principale, Tiruvannamallai è ricca di hotel e guest-house, spesso di qualità decisamente scadente. Meglio allora affidarsi a sistemazioni già sperimentate dove gli standard sono più alti.

Rainbow Guest-House

Tra le sistemazioni a basso budget (anche se non bassissimo in questo caso: 15 euro per una camera doppia) questa è tra le migliori che possiate trovare in città: tra l’altro la posizione leggermente defilata rispetto al centro cittadino (circa 2 chilometri) la rende preferibile per chi non ama il caos tipico delle strade indiane. Uno staff cordiale e disponibile rendono il Rainbow una soluzione sicuramente spartana, ma molto più confortevole delle altre del medesimo livello a Tiruvannamallai. PRENOTA ORA!

Manasarovar Homes

La sistemazione ideale per famiglie o gruppi di amici numerosi: con 25 euro a notte avrete un appartamento, dotato di cucina, balcone e area condizionata, dove possono dormire fino a 4 persone. Finiture e pulizia sono decisamente sopra la media degli hotel economici in India. Posizione centralissima. PRENOTA ORA!

Sparsa Resort Thiruvanamalai

Hotel 4 stelle dotato di Spa, palestra, centro massaggi, centro yoga e meditazione, insomma l’ideale per restare in città qualche giorno in più e approfittare per rilassarsi dai ritmi spesso frenetici dell’India. Non pensate a tutto questo come a qualcosa riservato a pochi: camere doppie a partire da 50 euro a notte. Arredamento rustico, ma con un certo stile, raro da queste parti. PRENOTA ORA!

L’altra soluzione è invece affidarsi ad Airbnb, il sito grazie al quale i privati cittadini affittano le loro case e appartamenti: in India si sta diffondendo ogni giorno di più e solitamente le soluzioni sono davvero confortevoli. Iscrivetevi ad Airbnb da questo link e avrete immediatamente un buono fino a 35 euro per le vostre prenotazioni.

Cosa vedere a Tiruvannamallai

Si arriva in città fondamentalmente per tre motivi: la visita all’Annamalaiyar Temple, l’itinerario attraverso nella foresta sull’Arunachala alla scoperta dei luoghi in cui ha meditato e vissuto Ramana Maharshi e il lungo percorso che circonda la montagna. Se volete godervi tutto questo dovreste concedervi almeno due giorni a Tiruvannamallai.

Annamalaiyar Temple

Possiamo dire senza timori di smentita che tra i templi di architettura dravidica che vedrete durante un viaggio nel sud dell’India quello di Tiruvannamallai è uno dei più maestosi (si estende per un totale di quasi 10 ettari). Per grandezza e vastità si contende il primato con il Meenakshi Temple di Madurai e con tutti quelli che vedrete nella città sacra di Kanchipuram (per sapere cosa vedere a Kanchipuram leggete il nostro articolo), ma la location dell’Annamalaiyar Temple, sovrastato dall’Arunachala Hill, è imbattibile. Prima di arrivare al suo gopuram principale, la folla di pellegrini e sadhu che pregano all’ingresso del tempio vi darà un’idea della sacralità del luogo. Entrate dalla torre (gopuram) ad est, che con i suoi 66 metri di altezza ha pochi rivali in tutta l’India del sud. Appena entrati, sulla vostra destra, troverete la classica 1000-pillared hall dell’architettura dravidica ma, come tutto in questo tempio, molto più grande di quelle a cui siete abituati.



Nel vostro girovagare per l’Annamalaiyar Temple (dedicato a Shiva) attraverserete altre porte, vedrete fedeli fare il bagno nei tank presenti al suo interno, entrerete in piccoli tempietti e verrete avvicinati da decine di sadhu che stazionano dentro e fuori dal tempio. Non solo: farete la conoscenza di Rukku, un esemplare di elefante femmina (che nel 2017 dovrebbe avere intorno ai 17 anni) che vive nel tempio e benedice i fedeli: perfettamente addestrata, se le date qualche dolcetto lo mangerà avida, mentre se le passate nella proboscide delle monetine vi benedirà toccandovi la testa e poi depositerà i soldi nelle mani del suo padrone, che le siede ai piedi.

Cosa-Vedere-Tiruvannamallai-India-Annamalaiyar-Temple7

Cosa-Vedere-Tiruvannamallai-India-Annamalaiyar-Temple7

Sri Ramana Ashram e i luoghi sacri sulla montagna

A Tiruvannamallai nei primi del 1900 ha vissuto Sri Ramana Maharshi un mistico e guru indiano che ancora oggi è considerato una delle figure più importanti per lo sviluppo della filosofia e lo studio della spiritualità in India. Dopo aver passato i primi anni nel tempio e nei suoi dintorni, Ramana ha vissuto in diverse caverne sull’Arunachala Hills: in una di queste, la Virupaksha, è stato in meditazione per 17 anni. Quando la madre e il fratello minore, non prima di aver tentato in tutti i modi di convincere Ramana di tornare a casa, andarono a vivere con lui, quello che stava diventando un piccolo gruppetto di devoti si spostò qualche decina di metri più in alto, nella Skandasramam. Negli anni successivi, con i devoti in continuo aumento, venne fondato quello che oggi conosciamo come Ramanasramam, ovvero l’ashram di Sri Ramana Maharshi. Il mistico non si interessò mai della gestione dell’ashram e pretese di essere sempre trattato come gli altri: continuò esclusivamente il suo percorso spirituale fino alla morte, sopraggiunta nel 1950.



L’itinerario che ripercorre tutte le tappe della vita del guru indiano è, tempio a parte, una delle cose più interessanti da fare a Tiruvannamallai. Iniziate il vostro percorso proprio facendo un giro nell’ashram: potrete poi attraversarlo completamente e iniziare l’ascesa alla montagna, qualche chilometro in salita, dove il caos cittadino nello spazio di poche centinaia di metri si trasforma in pace assoluta e totale. Durante la vostra camminata, spirituale e panoramica, incontrerete almeno un paio di belvedere, dove ammirare dall’altro la città e l’Annamalaiyar Temple. Sulla montagna che domina Tiruvannamallai sono decine i luoghi sacri hindù che potreste visitare: un itinerario di circa 3 ore prevede l’arrivo dopo mezz’ora di cammino dall’ashram allo Skandasramam, dove Sri Ramana ha vissuto con madre e fratello, poi la discesa alla Virupaksha Cave. Successivamente, nel giro di poche decine di metri troverete il Guhai Namashivaya Shrine, la Alamaram Cave e la Mango Tree Cave, tutti luoghi sacri dove ha meditato il maestro spirituale. A questo punto sarete quasi ai piedi dell’Arunachal Hill, dietro il tempio, sulla via del ritorno al centro città. Cliccate qui per scaricare la mappa del percorso.
Per saperne di più su Sri Ramana Maharshi visitate il suo sito ufficiale.

Cosa-Vedere-Tiruvannamallai-India-Annamalaiyar-Temple7

Una delle tappe del percorso nei luoghi in cui ha vissuto Sri Ramana Maharshi

Cosa-Vedere-Tiruvannamallai-India-Annamalaiyar-Temple7

Uno dei luoghi di meditazione sull’Arunachal Hill di Sri Ramana Maharshi

Circumnavigare l’Arunachala Hills

Molti fedeli dopo aver fatto il cammino spirituale sulle orme di Sri Ramana ne intraprendono un altro: 14 chilometri attorno alla sacra montagna ai cui piedi sorge Tiruvannamallai. Durante la lunga camminata si incontrano decine di templi e lingam. Ma soprattutto avrete l’occasione di fare amicizia con i tanti pellegrini hindù che come voi sono in cammino. Tuttavia il caldo che spesso affligge la città e il fatto che questa strada non è inghiottita al verde come quella che si snoda sulla montagna ma è solcata dal tipico traffico indiano, fa sì che questo percorso sia da consigliare solo ai più fedeli. Cliccate qui per scaricare la mappa del percorso.


Tutti gli altri potrebbero arrivare a Tiruvannamallai nel giorno di luna piena e unirsi alle decine di migliaia di pellegrini che quel giorno si mettono in marcia attorno alla montagna: per i devoti la camminata rimuove i peccati, esaudisce i desideri e aiuta a liberarsi dal ciclo della reincarnazioni. Queste celebrazioni sono ancora più importanti nei giorni del Chitra Pournami, ogni anno tra Aprile e Maggio.

Come arrivare a Tiruvannamallai

Quasi tutti i viaggiatori che arrivano a Tiruvannamallai lo fanno da Pondicherry (non perdetevi le meraviglie dell’ex colonia francese nel sud dell’India). Le due città, come avviene per quasi tutte quelle indiane, sono ottimamente collegate l’una all’altra con una fitta rete di autobus. Dalla stazione dei bus di Pondy, leggermente defilata dal centro città (dovrete prendere un tuk-tuk per arrivarci, specialmente se avete zaini pesanti) partono ogni 10-15 minuti autobus che in 2 ore e mezza raggiungono Tiruvannamallai. Potete prendere sia mezzi che da Pondicherry hanno come capolinea la città del grande tempio, sia bus che proseguono per Bangalore, che si trova sulla stessa strada, 3-4 ore più avanti.

Cosa-Vedere-Tiruvannamallai-India-Annamalaiyar-Temple7

Precauzioni per un viaggio in India

L’India è un paese stupendo, o meglio incredibile, come recita la pubblicità con cui il governo attira turisti da tutto il mondo. Ma come sicuramente sapete è anche un posto in cui povertà, malattie e scarsità di igiene potrebbero mettere a rischio la vostra tranquillità durante il viaggio. È quindi importante fare attenzione ad alcuni piccoli particolari e soprattutto partire preparati e organizzati. Non sapete da che parte farvi? Non vi preoccupate abbiamo preparato tre guide affinché il vostro viaggio non sia solo indimenticabile, ma anche sicuro.

Medicine e farmaci da portare in un viaggio in India

Vaccini e precauzioni per un viaggio in India

Come scegliere la migliore assicurazione per un viaggio in India


Share: