riso glutinoso * latte di cocco * mango fresco

Non abbiamo dubbi: il nostro dessert preferito in viaggio in Thailandia è senza alcun dubbio lo Sticky Rice Mango, in Thai chiamato khao niaow ma muang. Il bello di questo dolce è che gli ingredienti principali sono sanissimi: mango fresco (maturo, dolce e succoso), latte di cocco e riso glutinoso. Un insieme di sapori semplice ma riuscitissimo. Esempio dell’eterogeneità della cucina thailandese è adatto sia per un fine pasto goloso che per una colazione energetica.

 Troverete questa delizia solo nella stagione del mango, ovvero da febbraio a luglio: cercate nei mercati e sicuramente vedrete una bancarella che vende Sticky Rice Mango. È un dolce estremamente popolare, ma non aspettatevi prezzi modici (per gli standard thailandesi, si intende), il mango (specialmente in bassa stagione) è un frutto relativamente costoso; quindi una porzione di riso con un mango pulito potrebbe costarvi fino a 60 bath ovvero come un pad thai con pesce al ristorante (prezzi comunque ridicoli se pensate a quanto paghereste un mango di buona qualità in Italia).

Vuoi imparare a cucinare thailandese? Quello di Tom Kime è il miglior libro in commercio

Alle prime armi con la cucina thailandese? Cucina made in Thailandia è quel che fa per te

Ma è davvero tutto qui? Il celeberrimo Sticky Rice Mango è semplicemente composto dal frutto e da un pugno di riso glutinoso, il tutto innaffiato da latte di cocco? Sì, certo. E il suo geniale e originalissimo gusto si deve alla naturale indole thailandese di accostare in modo perfetto consistenze differenti e sapori opposti. Mai come questa volta semplicità e originalità si sposano, dando vita ad un unicum culinario imbattibile.

Definirlo un dolce è però riduttivo: lo Sticky Rice Mango si può consumare non solamente alla fine di un pasto, ma in qualunque momento della giornata. Non è solamente un’ottima alternativa per la colazione in terra thailandese, ma anche una merenda sana e nutriente.



Attenzione: vi consigliamo di provarlo appena fatto, perché quando il riso è ancora tiepido e incontra con il mango, spesso servito molto freddo, la sensazione per il vostro palato sarà qualcosa di mai sentito prima.

Se non prevedete un viaggio in Thailandia a breve potete cavarvi lo sfizio e provare a farlo a casa, dovrete solo procurarvi del mango giallo maturo, latte di cocco, zucchero e ovviamente il riso dolce thailandese (detto anche sticky rice o glutinoso). Non faticherete a trovarlo in un negozio di alimentari asiatico perché, sebbene sia originario della Thailandia, è molto utilizzato in tutto il sud-est asiatico e anche in Cina.

Potrebbe interessarti anche:
guida alle birre commerciali e artigianali in Thailandia

Sticky Rice Mango: ricetta per 2 persone

Ingredienti:

  • 1 tazza da tè di riso dolce thailandese
  • 1 tazza e ½ di acqua
  • 1 mango giallo maturo
  • 150 ml di latte di cocco
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai di zucchero

Preparazione:
Mettete il riso dolce thailandese in una ciotola e copritelo d’acqua. Lasciate riposare per almeno un ora, ma meglio allungare a 2-3 ore se avete tempo.

Scolate il riso e mettetelo in una pentola a vapore e fate cuocere con il quantitativo d’acqua sulla confezione indicato per circa 10 minuti dall’ebollizione (se avete il rice cooker fino a cottura ultimata).

Versate il latte di cocco in un pentolino e portatelo ad ebollizione, quindi aggiungete lo zucchero e il sale e spegnete il fuoco. Tagliate il mango lungo il nocciolo centrale, facendone delle lunghe strisce carnose, poi tagliatele in pezzi grossi. Togliete il riso dalla pentola e mettetelo in una ciotola capiente e versateci sopra il latte di cocco caldo mescolate e lasciate riposare. Servite il riso ancora tiepido con sopra il mango tagliato. La vera goduria è mangiarlo con le mani e sentire il contrasto tra il riso tiepido e dolce con il sapore fresco e intenso del mango che si scioglie in bocca.


Share: