spiagge deserte * surfisti principianti * relax in piscina * ottima cucina

Siamo arrivati a Whisky Point dopo un lungo tragitto in bus, stanchi ed accaldati; ma il primo sguardo su questa baia luminosa e i suoi grossi scogli coreografici ci ha rimessi al mondo in un minuto. Non solo: ad aspettarci c’era il Paper Moon Kudilis, un resort raccolto, elegante e allo stesso tempo senza troppe pretese, affacciato su una spiaggia deserta e selvaggia.

Spot perfetto per surfisti alle prime armi e bagnanti pigri che amano crogiolarsi al sole, Whisky Point è la meta ideale per chi visita la costa sud-est dello Sri Lanka cercando spiagge poco affollate (o quasi deserte) e onde interessanti.

Alcuni libri consigliati prima di partire per lo Sri Lanka
Lonely Planet Sri Lanka
Rough Guides Sri Lanka
Guida Sri Lanka fai da te
Tiziano Terzani “In Asia”, dove il noto scrittore affronta in diversi articoli e lettere alcune delle tematiche politiche e sociali più spinose della storia dello Sri Lanka.

Dove dormire a Whisky Point: Paper Moon Kudilis

Non si può parlare di Whisky Point senza citare il Resort Paper Moon Kudilis, perché se deciderete, come abbiamo fatto noi, di passare qualche giorno (e magari anche qualcosa di più) in questa baia di pace, questo è il posto dove vorrete soggiornare, perché perfettamente in linea con l’area che lo ospita. Chi arriva a Whisky Point vuole evitare la ressa della vicina Arugam Bay ed è sicuramente alle ricerca di una sistemazione di classe, ma allo stesso tempo rilassata, come la spiaggia sulla quale fa capolino.

Le soluzioni abitative in questa baia sono un paio, ma noi avevamo le idee chiare su quale scegliere: guardando questo resort dalla spiaggia, con le sue costruzioni in legno naturale, il giardino con alberi carichi di frutta e la sua piscina invitante, è facile cogliere il perché sia stato così speciale passarci diverse notti. La movida di Arugam Bay e il traffico di Pottuvil qui sono un lontano ricordo: la spiaggia di Whisky Point è dedicata ai pochi che si vi si avventurano (circa 35 minuti di tuk tuk dalla più nota Arugam Bay e 20 minuti da Pottuvil, lungo viuzze dissestate) o ai clienti del Paper Moon Kudilis. E al calar del sole tanta magia si trasforma in romanticismo: i fortunati che alloggiano nel resort non dovranno farsi mancare una passeggiata al tramonto con vista sulla baia e poi una cena saporita al ristorante del Paper Moon Kudilis.

Whisky Point Paper Moon Kudilis Sri Lanka Surf

La natura dentro il Paper Moon Kudilis

Whisky Point Paper Moon Kudilis Sri Lanka Surf

La piscina del Paper Moon Kudilis

Dove mangiare a Whisky Point: Paper Moon Kudilis

Tanto per intenderci, quando diciamo saporito è perché non troviamo un’altra parola che spieghi il carico di sapori che può avere la frutta tropicale appena raccolta dall’albero miscelata con le spezie profumate e altri ingredienti freschissimi a chilometri zero: al Paper Moon Kudilis mangerete infatti solo frutta e verdura coltivata in autonomia, nell’orto vicino al resort! Il bello di questo posto è proprio il fatto di essere fuori dalla civiltà, ma allo stesso tempo avere una piccola oasi di comodità a portata di mano – specialmente se si sceglie l’opzione pensione completa – grazie alla quale godere della cucina dell’hotel dalla colazione fino alla cena. Se viaggiate con i vostri bambini che faticano a mangiare cibo locale non disperate: al Paper Moon Kudilis oltre a gustosi Rice and Curry, Kottu Roti e altri piatti cingalesi, vi aspetta una vasta scelta di cucina occidentale. Noi, per la cronaca, appena l’abbiamo visto sul menù abbiamo ordinato (e addentato!) più volte un creativo hamburger dai gusti tropicali.


La notte al Paper Moon si passa in una delle sue “kudilis” le abitazioni in stile tradizionale. Ci sono piaciute per la loro semplicità e praticità: ambienti spaziosi e stile rustico, in un minuto in piscina e in due minuti (letteralmente!) in mare. Insomma: c’è tutto il necessario per garantire relax e benessere.

Whisky Point Paper Moon Kudilis Sri Lanka Surf

Le “kudilis” del Paper Moon

Cosa fare a Whisky Point

Chi arriva a Whisky Point è sicuramente in cerca di relax. I suoi chilometri di spiaggia deserta sono l’ideale per passare giornate ad oziare, crogiolandosi al sole e facendo lunghi bagni nelle calde onde dell’Oceano. I più sportivi vorranno probabilmente provare a fare surf: vicino agli scogli che scorgerete in lontananza sulla vostra destra, appena usciti dal Paper Moon Kudilis, troverete lo spot ideale per i surfisti alle prime armi che non vogliono affrontare i cavalloni di Arugam Bay; al resort potrete affittare una tavola e prendere lezioni dai preparati istruttori dello staff. Se invece siete già esperti a pochi chilometri dall’onda di Whisky Point, c’è quella di Pottuvil, per surfisti più avanzati. Chiedete ad un tuk-tuk o al personale dell’albergo di organizzarvi un trasporto e saprà dove accompagnarvi.



Per noi niente surf, troppo faticoso. Ma anche stare tutto il giorno sotto il sole può essere stancante quindi meglio mettersi ad esplorare i dintorni: partendo da Wishky Point siamo arrivati a piedi dalla spiaggia fino alla cittadina di Pottuvil percorrendo circa 3 km, alla nostra sinistra l’Oceano Indiano e alla nostra destra l’incantevole laguna (che è possibile visitare anche in barca chiedendo ai pescatori locali) con i suoi trampolieri dalle gambe lunghe e le aquile pescatrici che arraffavano le loro prede in modo elegante. Passata la laguna ci siamo addentrati lungo l’interno verso la cittadina e ci siamo ritrovati in un campo letteralmente pieno di pavoni colorati. Una bella passeggiata che ci ha tenuti occupati fino al tardo pomeriggio, per poi tornare indietro verso Whisky Point al tramonto e bere qualcosa al Sai Baba Surf Café (dove tra l’altro ogni venerdì sera si ritrovano per un party i surfisti che affollano Arugam Bay). Dopo una cena succulenta al Paper Moon non è ancora tempo di andare a letto: è il momento di fare un tuffo in piscina sotto le stelle, con il rumore delle onde a coccolarci in sottofondo.

Per passare qualche giorno da sogno in una delle spiagge più selvagge e spettacolari di tutto lo Sri Lanka non vi resta che prenotare nell’incantevole Paper Moon Kudilis.

Whisky Point Paper Moon Kudilis Sri Lanka Surf

Le onde per surfisti principianti di Whisky Point

Whisky Point Paper Moon Kudilis Sri Lanka Surf

La spiaggia deserta di Whisky Point

Come arrivare a Whisky Point e al Paper Moon Kudilis

Se disponete di un mezzo privato non avrete problemi a trovare né la baia né la struttura: non vi preoccupate se il vostro taxi è costretto a percorrere qualche chilometro su strade dissestate e sterrate nel bel mezzo del niente… il bello di Whisky Point è proprio questo, ovvero essere dispersi nel nulla.
Se come noi viaggiate con mezzi pubblici, prendete un autobus per Pottuvil. Arrivati nella minuscola bus station (all’angolo della strada principale) dovrete affidarvi ad un tuk-tuk che in un quarto d’ora (sono una decina di chilometri) vi porterà a destinazione: non pagate più di 500/600 rupie cingalesi (intorno ai 3 euro). Il Paper Moon Kudilis è organizzatissimo in quanto a trasporti e sicuramente al vostro arrivo, come durante tutto il vostro soggiorno, sarà la migliore opzione affidarvi a loro per l’organizzazione dei vostri viaggi… sarete in ottime mani.

PRENOTATE AL PAPER MOON KUDILIS SFRUTTANDO LE OFFERTE DI BOOKING.COM!


 

Share: