Come viaggiare in automobile in Australia: guida al road trip in sicurezza

Come Viaggiare Automobile Australia Guida Road Trip Sicurezza

guidare in Australia nasconde rischi impensabili altrove

Un viaggio in Australia on the road è sicuramente il top: muoversi in autonomia offre quel giusto senso di libertà e avventura che si sposa perfettamente con la natura selvaggia di questa terra. Ma come in tutti i road trip non tutto è rose e fiori: bisogna avere accortezze nella scelta dell’automobile, del percorso e sapere come muoversi nelle strade Australiane. Ecco quindi una piccola guida per viaggiare l’Australia in automobile in tutta sicurezza. Quelle che abbiamo deciso di citarvi sono una serie di questioni da tenere sempre in conto quando si organizza un viaggio nella terra dei canguri e si sceglie di muoversi in autonomia con un’auto noleggiata, alcune vi sembreranno scontate, altre meno… in ogni caso sappiate che sono tutte molto importanti per la riuscita del vostro viaggio e per evitare incidenti.
Siete alla ricerca dei segreti per organizzare un road trip in Australia? Siete nel posto giusto.

Patente internazionale

Per guidare in Australia è obbligatorio dotarsi di patente internazionale. Vi basterà richiederla con un paio di settimane di anticipo alla vostra motorizzazione locale, sono accettate sia quella della convenzione di Ginevra che di Vienna. Il documento è ovviamente a pagamento, sul sito dell’ACI potrete trovare informazioni in più su questo genere di documento. Nessuno sarà disposto a noleggiarvi un’automobile legalmente se non siete in possesso di patente internazionale e in caso di controllo sareste comunque in guai seri se vi troveranno alla guida senza di essa.

LE CURE OSPEDALIERE IN AUSTRALIA SONO CARISSIME
NON DIMENTICATE L’ASSiCURAZIONE PRIMA DI PARTIRE

Scelta del mezzo

Partiamo dalle basi: la scelta dell’automobile; noi di solito siamo tentati di scegliere la vettura solo in base a un presupposto: il prezzo. Se normalmente scegliamo la macchina più conveniente, in Australia ci siamo dovuti ricredere, meglio scegliere la macchina più solida a miglior prezzo. Con una piccola e delicata utilitaria dalle ruote basse non arriverete lontano se avete intenzione di attraversare parchi naturali o strade sterrate. Se preventivate un viaggio avventuroso (come per esempio quello sull’isola di Fraser) sarà necessario avere un 4×4 altrimenti vi basterà una macchina non troppo bassa e con buone sospensioni; consigliamo comunque una vettura non troppo piccola e leggera perché nel paese il rischio di incidente per scontro con animali è molto alto, specialmente nelle zone dei parchi naturali. Dopo aver scelto il mezzo vi consigliamo di valutare che sia dotato di pneumatici di qualità, non usurati e gonfiati con la giusta pressione; informatevi sulle caratteristiche degli pneumatici online e non partite senza essere certi di aver fatto un buon affare. Nei nostri ultimi viaggi on the road abbiamo scoperto che le forature avvengono sempre nel momento peggiore e in particolare nella Terra dei Canguri (dove per chilometri e chilometri potreste non trovare anima viva) dovrete essere pronti a cambiare una gomma forata, quindi assicuratevi di saperlo fare prima di partire.

Scelta del percorso

Se siete in Australia per visitare i suoi bellissimi parchi naturali come abbiamo fatto noi in Queensland allora vi divertirete tantissimo ma, viste le grandi distanze, sarete propensi a scegliere sempre la strada più corta per accorciare i tempi di percorrenza. Niente di più sbagliato: prestate invece sempre più attenzione a scegliere la via più sicura. Perché forse non ve lo aspettate ma moltissime arterie stradali (anche importanti come collegamento tra cittadine/luoghi turistici) sono parzialmente sterrate e/o soggetti a continui attraversamenti animali e/o tutte curve… il che le rende davvero pericolose e difficili da percorrere. Quando impostate il percorso con il navigatore, cercate di verificare sempre prima lo stato delle strade. Informatevi sul percorso on line e chiedendo ai locali, vi basterà fermarvi ad una qualsiasi tavola calda sulla strada e tutti saranno lieti di dirvi se la strada che avete scelto è adatta al vostro mezzo e alle vostre abilità di pilota. Se un australiano vi dice di non prendere una strada non fatelo, tutti qui prendono piuttosto seriamente la sicurezza stradale anche perché gli incidenti in automobile sono davvero comuni e spesso hanno esiti disastrosi.
Viaggiate con un budget ridotto? Allora vi farà piacere sapere che gran parte delle autostrade (o simili) sono gratis in Australia: in pochissime si paga e spesso sono quelle che attraversano le grandi città. Impostate il vostro navigatore con l’opzione “evita strade con pedaggio” per prendere vie alternative.

Buone abitudini alla guida in Australia

Dopo aver scelto una buona auto e aver deciso il percorso migliore dovrete prendere un po’ la mano con la guida in Australia che è al contrario rispetto all’Italia ovvero i comandi della macchina sono a destra e la normale corsia di marcia è la sinistra. Ricordatevi di affrontare le rotonde in senso orario e dare la precedenza comunque a destra. Fatta l’abitudine a questa stranezza, iniziate a dare un’occhiata alla segnaletica.
Mai nella vita abbiamo trovato più importante osservare i cartelli stradali con meticolosa attenzione, il motivo? Rispettare gli allarmi e i limiti di velocità (a volte anche improbabili) vi potrebbe salvare la vita. In particolare ci riferiamo all’attraversamento di animali selvatici e bestiame: se vedete i relativi cartelli con indicazione di ridurre la velocità fatelo puntualmente perché gli animali sono molto abitudinari e tendono ad attraversare la strada in determinati punti, spesso senza prestare troppa attenzione alle macchine che passano. Abbiamo visto decine e decine di grossi canguri morti lungo il ciglio della strada e raccolto testimonianze di incidenti disastrosi causati da attraversamento di bestiame. Per ridurre il rischio di incidente potete scegliere di non viaggiare al tramonto (gli animali tendono a spostarsi nel tardo pomeriggio) o la notte, quando la visibilità è scarsa nelle strade vicine ai parchi naturali o in campagna dove gli incontri/scontri sono più frequenti.

Altro consiglio spassionato per non trovarvi nei guai: pianificate ogni giorno le vostre tappe, le distanze da percorrere sono spesso molto lunghe tra una città e l’altra e la possibilità di stancarsi al volante è notevole. Se potete alternatevi in due alla guida oppure se vi sentite molto stanchi fermatevi a riposare. Ci sono molti ristoranti e tavole calde che offrono anche servizio di caffetteria per viaggiatori (a volte è anche gratuito nelle aree di sosta particolarmente isolate). Ma forse il consiglio più importante per quanto riguarda la pianificazione è quello di non rischiare mai di rimanere senza benzina, sappiate che potrebbe capitarvi di guidare anche per centinaia di chilometri senza mai trovare un distributore di benzina quindi vi consigliamo di tenere sempre il serbatoio pieno o controllare la presenza di aree di rifornimento lungo la via.