dessert * cucina tradizionale thailandese * latte di cocco

Ai nostri occhi il panorama dolciario tradizionale thailandese può sembrare monotono; infatti da quelle parti gli ingredienti dei dessert sono quasi sempre gli stessi: cocco, riso e frutta. Scopriremo insieme che la cucina in Thailandia però non è solo pad-thai e zuppe, in questa guida ai dolci thailandesi più popolari cercheremo di stupirvi con qualche leccornia d’eccellenza che non potrete fare a meno di provare una volta arrivati nel paese.

Per farci largo tra le infinità di dolci e dolcetti che potreste trovare in un mercato in Thailandia abbiamo deciso di suddividere il nostro tour tra i dessert più popolari in categorie che costituiscono le tipologie di snack dolci più amate dai thailandesi. Nello specifico parleremo di sticky rice, gelatine/budini, frittelle/pancake, frutta, panificati/torte e zuppe. Vi accorgerete che tutti (o quasi) questi dolci hanno alcune caratteristiche in comune: l’estrema dolcezza e l’utilizzo di ingredienti come riso, latte di cocco, frutta fresca e sciroppi zuccherosi e colorati.

In questo articolo parliamo di:

Vuoi imparare a cucinare thailandese? Quello di Tom Kime è il miglior libro in commercio

Alle prime armi con la cucina thailandese? Cucina made in Thailandia è quel che fa per te

Dove mangiare i migliori dolci thailandesi

Per intraprendere un vero e proprio tour gastronomico di dessert thailandesi vi consigliamo di non rivolgervi a ristoranti o a caffè, ma di esplorare un mercato all’aperto locale. Infatti i dolci sono considerati street-food e per questo motivo i venditori di queste delicacy spopolano nei mercati diurni e nei night-market. In questi luoghi troverete i dolci più colorati e creativi e limiterete i costi dei vostri acquisti.

Potrebbe interessarti anche:
Breve guida alla cucina thailandese

I dolci nella cucina thailandese: gli Sticky Rice

Il riso glutinoso (un riso particolare, cotto fino a risultare una poltiglia appiccicosa) ha una consistenza un po’ strana per il palato occidentale, ma abbinato a sapori dolci come il latte di cocco e la frutta matura riesce a dare davvero il meglio di sé. Il re dei dolci thai a base di sticky rice è sicuramente lo sticky rice mango – khao neong ma muang, dove il riso glutinoso è cotto nel latte di cocco e accompagnato da freschissimo mango dolce e succoso.



Un’alternativa meno decisa come sapore ma molto popolare è il khao tom mud ovvero sticky rice al latte di cocco con fagioli dolci cotto all’interno di foglie di banano. Esistono versioni simili di questo dolce, cotte dentro alle canne di bambù – khao lam e nelle foglie di palma – khanom jark. Se invece lo sticky rice è ricoperto di crema dolce avrete probabilmente a che fare con il prelibato khao neow sang kaya.
Approfondimento: Sticky Rice Mango, geniale dolce della cucina thailandese

Cucina Thailandese Guida Dolci Popolari

I dolci nella cucina thailandese: gelatine & budini

Noi non riusciamo a farcene una ragione, ma dobbiamo prendere atto che i thailandesi amano alla follia le gelatine. Difficile girare per un mercato e non essere attratti da colori e forme vivaci di questi dessert coreografici (e dal prezzo molto allettante), se non fosse che come consistenza la gelatina proprio non ci stuzzica. Le migliori woon (appunto jelly) in circolazione sono per noi quelle al cocco, specialmente le woon ma plow che hanno pezzi di cocco fresco all’interno e sono spesso servite freddissime in una noce del frutto. Un’altra versione accattivante è il khanom chun gafe, ovvero la gelatina al caffè, spesso presentata nell’adorabile forma di fiore. Il takoh invece è un budino di tapioca gelatinoso al cocco avvolto in foglie di banano dal sapore molto fresco ma eccessivamente dolce per i nostri gusti. Il woon kati poi è decisamente l’apocalisse degli zuccheri, in quanto al centro della gelatina troverete un cuore di latte condensato.

I dolci nella cucina thailandese: frittelle & pancake

In questa categoria si trovano i nostri dolci thailandesi preferiti. Regina indiscussa di queste leccornie è il banana pancake – roti gulay, un pancake all’uovo sottile ripieno di banana e condito solitamente con latte condensato e zucchero… la migliore colazione in circolazione! Impossibile non citare anche i khanom krok, frittelline di riso e cocco condite con cipollotto e mais. I khanom thuntag invece sono piccoli pancake spugnosi al riso piegati in due e farciti con cocco, zucchero di palma fresco e altri ingredienti dolci, molto popolari ma non golosi quanto coreografici. La versione sottile e arrotolata dei pancake al sesamo dal sapore delicato è invece chiamata thuang muan sot.

Cucina Thailandese Guida Dolci Popolari

I dolci a base di frutta nella cucina thailandese

Amiamo alla follia la frutta in Thailandia, in tutte le sue espressioni. Un grande must qui è la frutta candita, dolcissima e appiccicosa. Nei mercati troverete tanti tipi di cheum (appunto, canditi): i nostri preferiti sono i datteri cinesi, i semi di palma e l’ananas. Se vi piace questo tipo di sapori vorrete provare il nam kang sai, una combinazione di gelatine e frutta candita e sciroppi su una base di ghiaccio tritato. Ma la più fresca delle golosità alla frutta sono senza dubbio i frullati di ghiaccio e frutta fresca, detti anche qui smoothie. Ogni volta che vediamo lo smoothie al mango non sappiamo resistere alla tentazione. Un’altra calamita sono i gelati alla frutta fresca specialmente gli itim bohrahn, piccoli gelatini rettangolari fatti con frutta frullata, uno snack delizioso.

I dolci nella cucina thailandese: panificati & torte

I panificati dolci thailandesi non sono quello che ci si aspetta. O meglio, nelle pasticcerie potrete trovare ogni tipo di dolce in stile occidentale ma, se è nei mercati che cercate, molto spesso rimarrete sorpresi. Partiamo da un dolce popolare e abbastanza regolare ovvero i muffin alla banana: niente di particolare ma a noi piacciono molto proprio per la loro semplicità (sono fatti con polpa di banana fresca e spesso cotti al vapore). Vi consigliamo di provare la khanom moa gang, una torta di origine portoghese che spopola in tutta la thailandia. Fa parte delle custard cake (infatti è fatta con una base simile ad un budino cremoso di uova) che viene condito con tanti ingredienti saporiti (ad esempio le cipolle caramellate che ci stanno davvero bene) e cotto in forno fino ad ottenere una consistenza spugnosa e una superficie croccante. Se cercate un’alternativa dal sapore più regolare provate i khanom tarn, piccole tortine mono porzione fatte con cuore di palma, hanno un sapore simile al mais dolce e sono perfetti per un tè pomeridiano!


In ogni mercato non potrete fare a meno di notare i khanom pang, non  certo alta pasticceria, ma i bambini ne vanno matti! Questi piccoli panini al latte dolcissimi, appiccicosi e ripieni di marmellate e gelatine di ogni colore (basta che sia fluorescente) sono ovunque. In ultimo citiamo il pane al vapore dolce thailandese, che spesso si presenta sotto strane forme e colori: il khanom tuay foo, soffice e goloso, è spesso prodotto in piccole palline di colori sgargianti e venduto in grandi sacchetti arcobaleno.

Cucina Thailandese Guida Dolci Popolari

I dolci nella cucina thailandese: le zuppe

Ebbene sì, i thailandesi amano le zuppe dolci e questa è una delle poche consuetudini che davvero non siamo riusciti ad assimilare completamente. Nei mercati vedrete pentoloni dal quale il venditore attinge con un lungo mestolo per riempire sacchettini di plastica ed esporre poi questi gavettoni di zuppa dolce (ben chiusi da un elastico) tutti in fila sul proprio stand. La migliore tra queste zuppe è il gulay buad chee, una sorta di stufato di banane zuccherine, cotto in abbondante latte di cocco. Molto rinomata è poi la zuppa di nido di rondine, nella sua versione dolce. la rang nok: provate a mettere insieme il concetto di zuppa dolce con quello di un nido di uccello edibile e decidete se assaggiarla o meno. Il taptim grop ha invece un aspetto più vivace: questi sacchettini refrigerati contengono castagne d’acqua colorate, immerse in un brodo fatto con fresca acqua di cocco; niente male come merenda. Una versione intrigante e dolce della zuppa di wonton (ravioli ripieni) è la bua loy nam king, ravioli di farina di riso ripieni di pasta di sesamo (simili ai mochi giapponesi) immersi in un brodo dolce allo zenzero.

Share: