Guida a São Jorge, Azzorre: cosa fare e vedere nell’isola di Fajãs e surf

Guida-Sao-Jorge-Azzorre-Cosa-Fare-Vedere-Isola

natura imperiosa e poca urbanizzazione nell’isola portoghese

La lunga isola di São Jorge è senza dubbio una delle più spettacolari delle Azzorre (Portogallo): nei suoi 250 chilometri quadrati troverete natura lussureggiante e panorami mozzafiato. È il luogo delle fajãs, le basse pianure collocate a ridosso di alte scogliere a picco sul mare. Perché scegliere di visitare São Jorge durante una vacanza o viaggio alle Azzorre? Perché è il paradiso del trekking nella natura e offre belle spiagge selvagge dove fare anche surf. Viste nel loro insieme le fajãs sono semplicemente spettacolari, sono presenti anche in altre isole dell’arcipelago delle Azzorre, ma a onor del vero queste non sono assolutamente belle e imponenti come quelle di São Jorge. L’isola fa parte del gruppo centrale dell’arcipelago ed è praticamente equidistante da Graciosa, Terceira, Pico e Faial che possono essere visitate anche in giornata da qui.

Come arrivare a São Jorge, Azzorre

Come per le altre isole del’arcipelago si arriva anche a Sao Jorge in aereo o in traghetto dalle isole vicine. L’aeroporto e il molo si trovano nella zona di Vela. Dal porto di Velas partono frequentemente traghetti per tutte le isole delle Azzorre, i viaggi più brevi ed economici sono verso le vicine Pico e Faial, leggermente più lunghi quelli per Graciosa e Terceira.
Non pensiate che l’aeroporto sia ovviamente un gran hub, ci sono solo pochi voli giornalieri che potete consultare a questo indirizzo.

PRIMA DI PARTIRE PRENOTA UN’ASSICURAZIONE SANITARIA,
RIMBORSO VOLI, SMARRIMENTO VALIGIE, FURTO

Dove dormire a São Jorge

Non pensate di trovare grandi resort sull’isola, ma in compenso avrete l’imbarazzo della scelta tra camere o appartamenti ricavati da cottage romantici e caseggiati tradizionali.

Se siete interessati ad un appartamento tutto per voi vi consigliamo di affidarvi ad Airbnb, il sito grazie al quale i privati cittadini affittano le loro case e appartamenti. Iscrivetevi da questo link e avrete immediatamente un buono fino a 35 euro per le vostre prenotazioni.

Velas è la cittadina dove arriverete con il traghetto o l’aereo e nei dintorni offre tante attrazioni interessanti quindi è un ottimo posto dove soggiornare (e dove trovare un po’ più di bar e ristoranti) noi consigliamo di scegliere le case vacanze di Blue Planet Sao Jorge Azores che sono davvero un sogno in quanto a vista e comodità. Se vi intriga l’altrettanto interessante zona di Calheta e volete risparmiare un po’ dirigetevi all’Hotel Solmar che offre camere comode e spaziose a d un buon rapporto qualità prezzo in posizione centralissima.

Approfondimento: Guida alle migliori isole delle Azzorre (Portogallo) mare, spiaggia e natura

Cosa fare e vedere a São Jorge, Azzorre

Per prima cosa è importante sottolineare che su quest’isola, come nella maggior parte delle Azzorre, i mezzi pubblici sono praticamente inesistenti, quindi se volete esplorare vi consigliamo il noleggio di una macchina. In centro a Velas e vicino al molo dei traghetti troverete diverse opzioni di autonoleggio sia internazionali che locali. Se volete prenotare con anticipo la vostra vettura vi consigliamo di farlo on line, ad esempio noi con Europe Car (che è presente sull’isola) ci siamo trovati bene. Una volta che sarete automuniti potrete iniziare il vostro viaggio.

Le aree urbane

La conformazione particolare e la costa frastagliata e impervia hanno mantenuto nel tempo quest’isola molto selvaggia e decisamente poco urbanizzata; a São Jorge vivono circa 10.000 abitanti e i centri urbani principali sono Calheta e Velas nella costa ovest, entrambe sono piccole cittadine dalle case bianche affacciate sul mare, molto fascinose e quiete. Velas è un po’ più vivace e qui si trova anche il molo dei traghetti turistici che è molto romantico al calar del sole. In paese meritano sicuramente una visita la chiesetta scenografica Ermida Nossa Senhora circondata da colline verdissime e l’Arco Natural de Velas un arco naturale creato dalle rocce laviche circondato da bellissimi panorami marittimi sulle isole vicine.

Le piscine naturali di Simão Dias

Nel piccolo comune di Norte Grande sulla costa est si trovano le splendide piscine naturali di Simão Dias. Un posto magico dove tuffarsi nelle fredde acque dell’oceano tra barriere marittime create dalle grigie rocce laviche che formano incredibili “sculture naturali”. Da qui in un paio di chilometri potrete anche raggiungere il Miradouro da Faj che offre una bella vista sulle case di Fajã do Ouvidor e il mare che la circonda.

Trekking e passeggiate tra le fajãs

Una tra le attività migliori da fare sull’isola è passeggiare e fare lunghe camminate, c’è una rete di sentieri con punti panoramici che costeggia e attraversa tutta l’isola. Noi vi consigliamo di intraprendere un percorso dalla Fajã de dos Cubres conduce alla Fajã da Caldeira do Santo Cristo, seguendo la costa est tra campi verdi e ammirando magnifiche abitazioni tradizionali colorate circondate da giardini di ortensie in fiore.

Cucina Locale e degustazioni di tonno e formaggio

Non dimenticatevi di godere della cucina locale che è rinomata per il buon tonno, i molluschi e soprattutto i formaggi. Tra le aziende locali potrete scegliere di visitare la fabbrica del pregiato tonno in scatola di São Jorge che si trova a Calhetas o il caseificio Queijo di San Jorge (confrariaqueijosaojorge.com)  dove si fanno ottime degustazioni accompagnate dalle famose bottigliette di birra portoghese Bock.

Spiagge più belle di São Jorge e surf

São Jorge non è famosa per le sue spiagge: infatti come nella maggior parte delle Azzorre, anche qui le coste sono impervie e frastagliate. Ma se siete intenzionati ad arrivarci con belle passeggiate scoprirete bellissime calette rocciose e piccole spiagge perfette per fare bagni rinvigorenti e per praticare sport acquatici come surf e windsurf.

Le migliori spiagge dell’isola si trovano in prossimità di alcune delle sue fajãs più rinomate. Bellissima quella vicino a Calheta della la Fajã das Almas, anche quella della Fajã de São João è piuttosto popolare tra locali e turisti: una zona di riserva naturale davvero verdissima e imponente con tante piccole spiaggette rocciose e il mare blu acceso protetto dagli anfratti vulcanici. La costa della Lagoa da Fajã de Santo Cristo è invece un’altra area protetta che offre panorami impressionanti e alla quale si accede con una bella camminata. Una volta arrivati alla riva scoprirete che questo luogo selvaggio è un vero e proprio santuario per gli amanti del surf,del windsurf e del bodyboard, perché offre onde perfette per gran parte dell’anno.

Photo credits: www.flickr.com/photos/ikimilikiliklik