Guida alle migliori isole delle Azzorre, Portogallo: mare, spiaggia e natura

Guida Migliori Isole Azzorre Portogallo Mare Spiaggia Natura

quale e perché sceglierle, per tutti i gusti e necessità

Spuntano impavide nel cuore dell’Oceano Atlantico, a metà strada fra Europa e America, le isole Azzorre sono un luogo sospeso nel tempo dove natura e mare dettano regole alla civiltà che non può fare altro che rispettarle. Sono la scelta perfetta per una vacanza all’insegna del trekking e del mare. Ecco una guida alle isole principali che segnala anche le spiagge più belle, per decidere quale sarà la meta delle vostre vacanze alle Azzorre. Come, perché e quali scegliere? Tutte le isole dell’arcipelago sono di origine vulcanica ma essendosi formate in tempi diversi hanno caratteristiche geologiche piuttosto differenti l’una dall’altra. L’arcipelago di origine vulcanica delle Azzorre si trova a circa 1360 km a ovest dal territorio europeo e a 1925 km da quello canadese, lo stato più prossimo del continente americano. Le Azzorre sono ufficialmente regioni ultra periferiche europee e fanno parte del Portogallo. Le isole principali che compongono l’arcipelago sono nove: Flores e Corvo costituiscono il gruppo occidentale; Graciosa, Terceira, São Jorge, Pico e Faial sono il gruppo centrale; São Miguel e Santa Maria quello orientale.

Quando andare alle Azzorre

Qual è la stagione migliore per un viaggio alle Azzorre? Come è il clima e il meteo? È sempre il momento buono per andare da quelle parti, ma a luglio e agosto le isole danno il loro meglio. In generale qui il clima è molto stabile, è perennemente influenzato dalla corrente del Golfo che determina poche variabili termiche dentro e fuori dall’acqua. Insomma non è mai troppo caldo ne troppo freddo con temperature solitamente stabili tra i 16°C e i 25 °C tra inverno ed estate. Ma scordatevi sole pieno e i cieli tersi: per la maggior parte dell’anno il clima è umido e nuvoloso (un po’ come in Irlanda), anche se nei mesi più secchi potrete godere di giornate più luminose (parliamo soprattutto di luglio e agosto).

PRIMA DI PARTIRE PRENOTA UN’ASSICURAZIONE SANITARIA,
RIMBORSO VOLI, SMARRIMENTO VALIGIE, FURTO

Come arrivare alle Azzorre, Portogallo

Per arrivare alle Azzorre da qualche anno potete contare su voli low cost gestiti dalla compagnia aerea Ryanair, che partono da diversi aeroporti principali italiani e arrivano con uno scalo in Portogallo a Ponta Delgada sull’isola di São Miguel. Questa è senza dubbio la soluzione più comoda ed economica per raggiungere le Azzorre dall’Italia, poi da São Miguel sarà facile muovervi con aerei interni o traghetti (soluzione più lenta ma molto economica) tra un’isola e l’altra.

Se decidete per i voli interni la compagnia locale che li gestisce è Azores Airline (www.azoresairlines.pt/en) che offre non solo connessioni interne all’archipelago ma anche voli da e per Milano (solitamente più costosi di quelli Ryanair e con scalo a Lisbona).

Le migliori isole delle Azorre, Portogallo

Il bello di questo arcipelago è che ogni isola è molto diversa l’una dall’altra. Anche per questo motivo è difficile decidere quale scegliere per il proprio viaggio. Se puntate le isole del gruppo centrale sappiate che sarà abbastanza rapido spostarvi tra queste e varrà la pena vederne più d’una. È comunque una buona idea scegliere invece di visitare anche solo São Miguel, l’isola dove si arriva dall’Europa in aereo che è anche la più grande e sviluppata. Nonostante sia più urbanizzata offre tantissime attrazioni naturali ed è un piccolo bignami delle Azzorre. Detto questo ecco la nostra guida alle isole più belle delle Azzorre, comprende alcune tra le isole del gruppo centrale e São Miguel. Che cerchiate vita notturna, che relax, mare, spiaggia e natura imperiosa, questo arcipelago ha qualcosa per voi.

São Miguel, per chi a meno tempo e cerca tante spiagge

São Miguel come abbiamo detto è l’isola più grande e quella più popolosa, ci si arriva comodamente in aereo senza scali interni all’arcipelago ed è la meta più turistica tra le Azzorre. Su cosa vedere avrete l’imbarazzo della scelta Ponta Delgada è la “capitale” delle Azzorre ed è davvero una bella città, ricca di intrattenimento e cose da fare e vedere. Vicino alla città si trova la Lagoa das Sete Cidades, un cratere vulcanico che ha dato origine a due splendidi laghi. Altre zone interessanti sono il villaggio di Ribeira Grande che si trova a nord dell’isola ed è architettonicamente e culturalmente un gioiello tradizionale i cui dintorni offrono splendidi paesaggi, recandovi invece nella provincia di Nordeste avrete la possibilità di esplorare la parte più selvaggia dell’isola e fare trekking con viste spettacolari.

São Miguel è anche una delle isole con più spiagge di tutte le Azzorre, inoltre è gettonatissima dai turisti appassionati di surf e altri sport acquatici che cercano onde e vento. Le sue spiagge sono generalmente di sabbia scura, le più belle sono Praia do Populo, spiaggia più popolare e frequentata; Praia do Fogo dove l’acqua è sempre calda grazie alla presenza di sorgenti termali e la selvaggia Praia do Moisteros dove vi sembrerà di essere su un’isola deserta.

Per approfondimento: Guida a São Miguel, Azzorre

Faial, l’isola con la cittadina più bella e le migliori piscine naturali

Anche Faial è un’ottima scelta quando si cerca un’isola piuttosto completa da visitare, ci sono moltissimi percorsi di trekking e passeggiate (come gli itinerari attorno al Vulcão dos Capelinhos nella Península do Capelo). Poi per chi cerca un po’ di vita cittadina c’è la c’è la bellissima Horta, capitale di Faial diventata famosa per la sua marina colorata (una delle più belle al mondo) e per essere culturalmente molto vivace, con musei particolarissimi (molti dei quali dedicati alle balene). Oltre alla capitale qui avrete tantissimi altri villaggi più piccoli deliziosi da inserire nel vostro itinerario, tutti circondati da scenari panoramici eccellenti, in particolare citiamo Porto do Comprido, Cedros e Salao.
A Faial ci sono belle spiagge (come la scenografica spiaggia nera di Praia da Faja o la dinamica e vivace Praia de Almoxariffe) ma in numero ridotto, mentre vi stupirà la presenza di un gran numero di piscine naturali (imperdibili le piscine Varadouro e quelle di Porta da Rainha).

Per approfondimento: Guida all’isola di Failal, Azzorre

Terceira l’isola cosmopolita, vivace e la migliore per il trekking

Terceira è un’isola estremamente vivace con la cosmopolita Angra do Heroìsmo a farle da capitale, una città deliziosa dal patrimonio architettonico impagabile che fu un tempo capitale del Regno Portoghese. Oltre a visitare e godere delle bellezze di Hangra scoprirete altri paesini incantevoli come Porto Judeu e Vila de São Sebastião. Sull’isola potrete dedicarvi a incredibili percorsi di trekking tra cime vulcaniche e all’esplorazione di grotte antiche che sono il sogno di tutti gli speleologi, parliamo soprattutto delGruta do Natal, detto anche il “tubo di lava” (una caverna vulcanica lunga più di 600 metri composta da lava solidificata) e dell’Algar do Carvão (un camino vulcanico perfettamente integro che scende verso al cuore del vulcano per 100 metri).
Le spiagge non sono il forte di Terceira, ma potrete comunque godere di diverse piscine naturali, le più belle e famose sono senza dubbio quelle di Biscoitos con le fumarole di zolfo attive che scaldano l’acqua.

Per approfondimento: Guida all’isola Terceira, Azzorre

Graciosa, la più quieta e rilassante

L’Isola Graciosa è quella più a nord del gruppo centrale dell’arcipelago delle Azzorre e anche una delle meno frequentate dal turismo di massa, chissà poi perché visto che, come dice il suo nome, è davvero un incanto. Forse è la sua costa particolarmente frastagliata o la mancanza di centri abitati di discrete dimensioni… comunque Graciosa è una meraviglia naturale ben nascosta al pubblico mondiale ma rinomata tra i locali che vengono dalle altre isole per escursioni e pranzi domenicali luculliani (dei quali potrete approfittare anche voi se la sceglierete come meta della vostra vacanza). Senza dubbio questo è il luogo che fa per voi se amate le meraviglie naturali e le passeggiate nel verde, infatti l’attrazione più rinomata di Graciosa è la sua Caldeira, un grande cratere vulcanico tutto da esplorare, dichiarato per ovvie ragioni Monumento Naturale Regionale.
Anche i piccoli centri abitati di Santa Cruz e Praia, sono davvero caratteristici e vi incanteranno. Le spiagge non sono tante sull’isola, quella di São Mateus è l’unica sabbiosa ed è molto carina ma non impressionante, ma le Piscine Naturali di Boqueirão con la loro acqua tiepida e le rocce nere che brillano al sole, vi lasceranno pienamente soddisfatti.

Per approfondimento: Guida all’isola di Graciosa

São Jorge l’isola dalle fajãs più spettacolari

Tra le isole che citiamo questa è forse una delle nostre preferite, a decretare la vittoria di São Jorge sono probabilmente le sue fajãs, delle pianure molto estese che sorgono a ridosso di alte scogliere in prossimità del mare. Queste innaturalmente belle lingue di terra che spuntano tra gli strapiombi regalano panorami davvero bellissimi e sono piuttosto difficili da dimenticare. L’isola misura circa 250 chilometri quadrati e sulla sua superficie troverete la possibilità di fare trekking immersi in panorami mozzafiato e nuotate sfiancanti tra i cavalloni oceanici. Se poi siete dei patiti del surf, vi divertirete un bel po’ a rincorrere l’onda perfetta. I centri urbani principali dell’isola sono Calheta e Velas, piccole cittadine dalle case bianche, quiete e riservate ma non per questo meno affascinanti.
Le spiagge migliori dell’isola si trovano vicine alle sue fajãs più famose come Calheta della la Fajã das Almas e Lagoa da Fajã de Santo Cristo, conosciutissima tra gli appassionati di surf e kite.

Per approfondimento: Guida a São Jorge, Azzore