leggera * con percorsi turistici * intuitiva * completa

In viaggio vi sarà capitato di aver bisogno di Google Maps, ma non aver una connessione internet nel cellulare, né un wifi a disposizione. Il vostro smartphone diventa inutile e dovrete affidarvi al buon vecchio chiedere informazioni in strada. Ma se non incontrate nessuno? Se non riescono ad aiutarvi o non parlate la lingua del paese e i locali non parlano inglese? Fregati. Per prevenire questo inconveniente scaricate la migliore app per mappe offline: Maps.me.

Di applicazioni che permettono di scaricare le mappe di un luogo o di una città sul proprio telefonino e poi utilizzarle quando si è offline ce ne sono molte. Lo stesso Google Maps, pur non permettendo di fare il download della mappa di un intero paese consente di scaricare la zona che ci interessa in pochi click. Bisogna però ricordarsi di farlo ogni volta prima di uscire da una zona con copertura internet. Un po’ scomodo. Tom Tom Go, app della celebre azienda di navigatori, è ottima, ma necessita di un abbonamento annuale dal costo di circa 20 euro.


Niente male anche Pocket Earth, che oltre a cartine molto dettagliate mette a disposizione diversi itinerari di viaggio, con ogni mezzo pensabile. Peccato che la versione base, gratis, sia un po’ limitata e sia necessario pagare per attivare tutte le funzionalità. Anche Navigon è a pagamento, ma c’è una versione trial di 7 giorni di cui potrete usufruire se state organizzando un viaggio di un weekend, magari in una grande capitale europea. Perché, ricordate, per ora sono disponibili mappa solo per Europa, Stati Uniti e Australia.

Maps.me prende invece le caratteristiche di tutte le applicazioni citate, le ottimizza e ci consegna una versione completamente gratuita per utilizzare mappe offline di tutto il mondo. L’app è disponibile sia per IOS (quindi piattaforma Apple) che per Android.

Perché Maps.me è la migliore app per le mappe offline

Maps.me utilizza i dati di Open Street Map, ovvero una comunità di mappatori che mette a disposizione il suo lavoro in modalità open-source. Uno dei punti di forza è quindi proprio il fatto che sia aperta: è di conseguenza aggiornata giornalmente da milioni di persone che in tutto il mondo si preoccupano di correggerne errori ed imperfezioni.
Dopo averla scaricata dal vostro store, Apple o Android che sia, dovrete semplicemente aprirla e, senza bisogno di alcun login o iscrizione, cercare il luogo che vi interessa. Si aprirà quindi una maschera che vi chiederà di scaricare la mappa corrispondente al paese o alla regione che avete cercato: le nazioni più piccole hanno una mappa unica, mentre quelle più grandi necessitano di più mappe. Ma non vi preoccupate, perché ciascuna di queste non pesa più 40/70 MB.

L’interfaccia è incredibilmente smart e gradevole e le possibilità di ricerca sono infinite: di qualunque cosa abbiate bisogno intorno a voi, ristorante, stazione di servizio, hotel, museo, parcheggio, bancomat, trasporti, basta fare la ricerca per categoria. Come dite? Lo fa anche Google Maps? Certo, ma non temiamo di esagerare dicendo che Maps.me in tal senso è molto più intuitivo.

Migliore Applicazione Gratuita Mappe Offline Mapsme

Maps.me vi mostra i punti di interesse turistico, i sentieri escursionistici e tanto altro, con possibilità di scegliere la modalità del vostro itinerario tra tante opzioni: in macchina, con mezzi pubblici, a piedi o in bici. Conoscendo, tra l’altro, se la strada è in salita o in discesa, particolare di non poco conto se si state camminando o pedalando.
Non mancano ovviamente le caratteristiche base come quella di salvare i propri percorsi e luoghi di interesse, di condividere la propria posizione con amici e parenti e di prenotare su Booking.com direttamente navigando le mappe e rendendosi così perfettamente conto della posizione di un hotel.

Altra funzione interessante e attualmente (Marzo 2018) in fase di perfezionamento è quella di incontrare guide locali (gratuite). Appassionati che vogliono incontrare turisti, scambiare quattro chiacchiere o fargli fare un piccolo tour della zona. Per sbloccare questa funzione è necessario effettuare un’iscrizione, anche questa completamente gratuita ovviamente.

Maps.me è inoltre la migliore app per consultare mappe offline in viaggio perché non si blocca e non si impalla, come spesso succede con altre applicazioni che vanno in tilt.

Dimenticavo: è disponibile anche in italiano.

Per saperne di più, questo è il sito ufficiale.


Share: