architettura coloniale * stazione climatica * campi da golf * piantagioni di 

Nuwara Eliya è una meta imprescindibile per gli appassionati delle passeggiate e del golf. Questa piccola cittadina ad alta quota, famosa per il suo clima rigido e umido è chiamata “Little England” per diversi validi motivi: una pioggerella costante, i suoi grandi alberghi con circoli esclusivissimi in stile coloniale e una passione per il rituale quotidiano del tè.

Siamo arrivati a Nuwara Eliya con un bel viaggio rilassante in treno, tra piantagioni di tè dal verde intenso e piccoli paesini di montagna colorati (per saperne di più leggete il nostro articolo sul viaggio in treno in Sri Lanka). Scesi alla stazione di Nanu-Oya (a 10 km dal centro cittadino di Nuwara Eliya) un clima fresco e umido ci ha colto alla sprovvista. Dopo circa 20 minuti di tuk-tuk, arrivati a destinazione, freddo e nebbiolina si fanno ancora più intensi. Nuwara Eliya è situata a ben 1,896mt e lo sbalzo termico con le altre città della Hill Country è molto marcato.

Alcuni libri consigliati prima di partire per lo Sri Lanka
Lonely Planet Sri Lanka
Rough Guides Sri Lanka
Guida Sri Lanka fai da te
Tiziano Terzani “In Asia”

Arrivarci da Ella in treno è un’ottima scelta, l’alternativa è prendere un bus (ma ricordate che in queste zone montuose le strade sono incredibilmente tortuose e strette, poco adatte a chi soffre di mal d’auto o semplicemente chi non è avvezzo alla guida dei bus asiatici). L’autobus a differenza del treno però vi porterà direttamente in città. Potete raggiungere questa meta un po’ da tutto lo Sri Lanka in bus e in treno, ma è difficile trovare mezzi diretti: lo snodo principale più vicino è la città di Kandy.

Quando andare a Nuwara Eliya, Sri Lanka

Per non soffrire il freddo e non essere vessati dalla pioggerellina costante (non di tipo monsonico ma quella continua, che ti entra nelle ossa) il periodo migliore per visitarle Nuwara Eliya va da dicembre ad aprile, quando le nubi e le precipitazioni sono minori e ci si può godere al meglio la splendida natura del luogo senza inzupparsi e infangarsi troppo. Le temperature non scendono comunque solitamente sotto i 10 gradi, mentre in un giorno soleggiato e senza nuvole potrete godere di piacevolissimi 20 – 25°C, dunque (piogge a parte) questa regione è visitabile tutto l’anno.


La storia di questa inusuale città di montagna è indissolubilmente legata a Sir William Gregory, governatore di Ceylon dal 1872 al 1877 che si innamorò della cittadina e le dedicò, per tutto il suo mandato ed oltre, molte attenzioni. Pare addirittura che avesse intenzione di farne la capitale dell’isola nonostante la sua improbabile location geografica. Comunque grazie a lui Nuwara Eliya diventò famosa e divenne un importante centro di riferimento per la popolazione di origine britannica che transitava in Sri Lanka, intenta durante la loro permanenza in città a portare avanti tutti i più noti svaghi della tradizione inglese, dalle partite di golf e di cricket alle battute di caccia di cui oggi rimangono i trofei ancora in bella mostra nella sala da pranzo dell’esclusivo Hill Club, tipico club all’inglese dove ancora oggi permangono regole d’abbigliamento rigidissime per i soci (alla sala da pranzo è possibile accedere solo se si indossa giacca e cravatta o abiti eleganti e decorosi per le donne).

Dove dormire a Nuwara Eliya, Sri Lanka

Qui avrete l’imbarazzo della scelta, i grandi alberghi sontuosi all’inglese sono una tentazione notevole e a Nuwara Eliya troverete allcuni tra i più belli dell’isola. Il nostro preferito è lo splendido ed elegante The Grand Hotel dove vi consigliamo di partecipare anche all’esperienza dell’high tea pomeridiano. Stanze doppie impeccabili e ambiente aristocratico a partire da 180 euro a notte. PRENOTA ORA!

Per un’esperienza ancora più particolare potrete soggiornare presso una ex fabbrica di tè adibita a hotel, l’Heritance Tea Factory, molto rinomata per le sue degustazioni, gli splendidi panorami sulle piantagioni che la circondano e la presenza di antiche macchine per la lavorazione del tè. Camere doppie moderne e spaziose con vista eccezionale a partire da 180 euro. PRENOTA ORA!

Per chi ha budget più contenuti ma non vuole rinunciare a eleganza e comodità Villa Lemon Court è un’ottima scelta. A meno di 1 km dal centro cittadino, questa sistemazione offre la possibilità di soggiornare per 38 euro in camere perfette, all’interno di una piccola villa immersa in un giardino pieno di rose. PRENOTA ORA!

Se quello che cercate è una guest house semplice ma accogliente, sappiate che spendendo meno di 8 euro a notte per una stanza doppia potrete alloggiare al Blue Wing Inn: camere spartane ma pulite e personale molto cordiale e disponibile. PRENOTA ORA!

Cosa fare a Nuwara Eliya, Sri Lanka

Architettura coloniale e vivaci mercati

Passeggiate per la cittadina e cercate di percorrerne ogni vicolo e strada principale perché è davvero ricca di interessanti architetture in stile coloniale, dal palazzo delle poste con i suoi rustici mattoni rossi ai sontuosi alberghi che potrete vedere percorrendo Grand Hotel Road. Visitate il mercato centrale, dove tra le altre cose potrete trovare tè a prezzi stracciati (qui la qualità sarà quella standard consumata dai locali, non le pregiate varietà destinate alla vendita all’estero).

Cosa Vedere Nuwara Eliya Piccola Inghilterra Sri Lanka

Nuwara Eliya: il palazzo delle poste

Gregory Lake

Se si ha la fortuna di capitare in zona durante un giorno festivo vale la pena visitare il lago Gregory, piccolo bacino idrico creato artificialmente nel 1873, dove coppiette e famiglie cingalesi amano radunarsi per passeggiare, fare gite in pedalò ma anche corse in moto d’acqua, tiro a segno e cavalcate su pony agghindati in modo vistoso. Se durante questa visita desiderate prendere un tè in un ambiente rilassato vi consigliamo di fermarvi nel bel giardino del Calamander Lake Gregory, che si trova proprio sulle rive del lago.


Pedro Tea Estate e Lover’s Leap

Se vi piacciono le cascate potete raggiungere in tuk-tuk la Pedro Tea Estate (una fabbrica di tè che potrete anche visitare) a circa 6 km dal centro città e da qui potrete iniziare una bella passeggiata tra le piantagioni di tè, con una splendida vista sulle montagne circostanti fino ad arrivare alle waterfall. Molti procacciatori d’affari locali vi proporranno di farvi accompagnare da una guida, sappiate che il percorso dura circa 45 minuti non è difficile da seguire: dalla fabbrica di tè attraversate la strada principale e seguite le indicazioni per il bungalow del tea manager che vi porteranno verso un sentiero sterrato. Al primo incrocio girate a sinistra, arriverete ad un bivio a tre vie, prendete il sentiero centrale fino a quando, dopo circa 15 minuti, arriverete ad un parcheggio. Da qui vedrete partire un sentiero battuto che passa tra i campi di tè e attraversa la foresta fino ad un piccolo santuario di Shiva, oltre il quale vedrete le cascate. Le cascate di Lover’s Leap sono così chiamate perché, secondo una leggenda locale, vi si gettò una coppia di innamorati in fuga dalla famiglia. Il panorama del quale godrete è pari soltanto al piacere della camminata necessaria per arrivare fin qui.

Victoria Park e Giardino Botanico di Hakgala

Nel cuore della città troverete il Victoria Park un bel parco cittadino curato e rilassante, per l’ingresso al giardino botanico dovrete però pagare ben 300 rupie, una cifra a nostro parere esagerata per quello che offre. Quello che vi consigliamo di visitare è invece il giardino botanico di Hakgala, noto come il più alto giardino botanico al mondo. Fu creato nel 1861 da un botanico inglese che fu responsabile alla sopraintendenza anche dei più famosi giardini di Peradeniya (Kandy). I suoi roseti vi lasceranno senza fiato. Il parco si trova a circa 10 km dalla città e l’ingresso costa agli stranieri ben 1500 rupie.

Horton Plains, Bakers Fall e il World’s End

L’Horton Plains è un altopiano istituito nel 1988 a Parco nazionale. I luoghi più interessanti del parco sono le Bakers Falls e il “World’s End”, un precipizio con una stupenda vista che, nei giorni sereni, si estende fino alla lontanissima costa. Per raggiungerlo potete intraprendere un hike circolare di circa 9 km durante il quale vedrete sia le bellissime Bakers Fall che lo scenografico World’s End. La scarpinata non è eccessivamente dura, ma sono necessarie scarpe da trekking, un abbigliamento pesante (qui le temperature si abbassano ulteriormente rispetto alla città) e un buon impermeabile. Potrete raggiungere il parco in tuk tuk o in auto in circa un ora, l’ingresso al parco è molto caro, 3200 rupie. Molti vi proporranno gite organizzate: sappiate che abbiamo sentito di persone alle quali il ticket d’ingresso è stato venduto per ben 5000 rupie, senza contare le ulteriori spese di trasporto e per l’accompagnatore.

High tea al Grand Hotel

Per una pausa pomeridiana diversa dal solito, tra le 15.30 e le 18 indossate i vostri abiti migliori e incamminatevi lungo Grand Hotel Road, arrivati al bel giardino del Grand Hotel di Nuwara Eliya chiedete di partecipare all’high tea (1250 rupie, circa 6 euro), il tè del pomeriggio all’inglese servito in un patio con vista sul bel giardino del’albergo. L’high tea del rinomato hotel prevede un delicato tè di buona qualità, accompagnato da un pasto leggero composto da assaggi freddi e servito su una coreografica alzatina. La location è davvero elegante, approfittate di una visita alla toilette per girovagare un po’ al suo interno e vedere la sala della musica e quella da pranzo, finemente decorata. Durante l’high tea la vostra tazza di tè verrà riempita ogni volta che vorrete, quindi prendetevela con calma e godetevi questo meritato momento di lusso.

Cosa Vedere Nuwara Eliya Piccola Inghilterra Sri Lanka

Piantagioni di tè attorno a Nuwara Eliya

Photo credits:
Post office – Dan Arndt
Main photo – Dinkum
Last photo – Adheesha88


Share: