himalaya  * gange * ganga aart * rafting

Rishikesh nell’immaginario collettivo è la città nel nord dell’India, in cui negli anni ’60 i Beatles si sono ritirati in cerca di meditazione e spiritualità; essendo poi l’autoproclamata Capitale dello Yoga pullula di ashram in cui studiare e praticare questa disciplina. Ma in pochi sanno che in questa splendida località, arroccata sul Gange, tra le splendide colline pre-himalayane le cose da fare e da vedere non si esauriscono certo nei pochi giorni che tanti le dedicano.Vegetariana ed alcool-free per legge, è da tempo immemore meta di pellegrinaggio per i credenti indù ma anche moderna meta turistica internazionale dedicata alla pratica dello yoga e della ricerca del sè.

Prima di partire per l’India non dimenticate l’ASSICURAZIONE SANITARIA: scoprite perché noi utilizziamo World Nomads e fatevi fare un PREVENTIVO: è immediato e gratuito.

NON PARTITE SENZA LA GUIDA LONELY PLANET DELL’INDIA

SHANTARAM: probabilmente il libro più bello di sempre ambientato in India. L’autobiografia (romanzatissima) di un fuggitivo australiano che si rifugia a Mumbai, tra malavita, prostituzione e impegno sociale.

Semplicemente, a Rishikesh si respira un’aria sana. Saranno le montagne verdi che la circondano, il traffico scarso nella zona nord, i baba sorridenti o forse lo scorrere del Gange dalle acque limpide e freddissime. Il fiume infatti da queste parti non è ancora corrotto da sporcizia e rifiuti che, una volta a valle, ne cambieranno inevitabilmente il bel colore verde acceso (fino a renderlo uno dei fiumi più inquinati al mondo). Immaginate una tipica cittadina di montagna (anche se siamo a meno di 400 metri sul livello del mare), che si snoda lungo le rive del fiume, e che da sempre ospita turisti indiani e occidentali e offrendo quindi alti servizi senza mai snaturarsi eccessivamente.
Pensate poi che la confusione e il traffico delle strade indiane sono un lontano ricordo tra le sue strette stradine e che gli amanti delle passeggiate e della natura hanno a disposizione centinaia di chilometri di montagna, animali di ogni tipo e tanto verde in cui rinfrancare il proprio spirito. Per questo dopo 5 mesi passati avanti e indietro per l’India ci siamo rifugiati a lungo a Rishikesh, capitale non solo dello yoga ma anche del relax.

Di cosa parliamo in questo articolo:

É possibile dividere Rishikesh in almeno due zone: quella più a sud chiamata Rishikesh città, dove si trovano il mercato centrale e il Triveni Ghat e quella più spirituale (e allo stesso tempo commerciale) che si trova nella zona dei due ponti Ram Jhula e Lakshman Jhula.

Rishikesh sud: il mercato centrale e Triveni Ghat

Se avete voglia di fare acquisti di stoffe, spezie o articoli per la casa avete un’opzione più economica e genuina a pochi chilometri dai turistici negozi di Lakshman Jhula. Infatti il mercato centrale di Rishikesh si snoda in un dedalo di vie colorate subito dopo il Chandrabhaga Bridge. Prendete un tuk-tuk condiviso da Lakshman Jhula o Rham Jhula (dove pernottano gran parte dei turisti) e chiedete di fermare al market in zona Triveni Ghat. Qui, essendo un luogo molto locale e poco frequentato dai turisti, potrete fare incetta di stoffe a buon prezzo, abbigliamento e spezie, senza la necessità di contrattare più di tanto. Una volta terminati gli acquisti dirigetevi verso Triveni Ghat, dove i fedeli indù si radunano in preghiera al calar del sole. Camminate con le spalle al ponte lungo la strada principale e, a circa 200 metri dal mercato troverete un bel portale variopinto alla vostra sinistra. Imboccatelo e dopo aver sceso una scala di pietra arriverete ai ghat. Questo è il punto di confluenza di tre importanti fiumi indiani: Gange, Yamuna ed Ebru e per questo tantissimi pellegrini giungono a Rishikesh per bagnarsi in questo punto sperando di redimersi dai loro peccati. Sedetevi sulla riva a guardare le acque scorrere tra i fedeli che offrono fiori al fiume e le statue colorate delle divinità. La celebrazione del Ganga Aarti, l’affascinante rito di saluto e ringraziamento al Mother Ganga che potrete ammirare anche a Ram Juhla (oltre che a Varanasi e ad Haridwar) avviene al calar del sole, chiedete informazione ai locali sull’orario esatto per non perdervela, visto che cambia di stagione in stagione.

Rishikesh nord: Lakhsman Jhula e Ram Jhula

Attorno a questi due scenografici ponti sospesi (basta vederli da lontano per innamorarsi della città) si snodano su entrambe le rive del Gange quartieri colorati, ricchi di negozi e ristorantini ma allo stesso tempo resi placidi e rilassati dalla presenza di numerosi templi, ashram, scuole di yoga e meditazione. Commercianti e venditori ambulanti sembrano aver assorbito un po’ della pace che li circonda e sorridono gioviali ai clienti senza essere mai troppo pedanti. Gli animali sono i veri padroni della città e passeggiando per queste vie schivando mucche e scimmie mentre risuonano i canti dedicati a Shiva, ci si sente in un altro mondo. Camminando da Lakshman Jhula verso Ram Jhula lungo la sponda sud del Gange potrete fare una bella passeggiata ristoratrice, senza traffico e costellata di luoghi interessanti.

Trayambakeshwar Temple

Subito dopo il ponte di Lakshman Jhula troverete il grande e vistoso tempio indù Trayambakeshwar, uno dei più sacri della città che con la sua tipica forma a torta nuziale (è largo alla base e si restringe ad ogni piano) e la sua colorazione vistosa (arancione e giallo) rappresenta l’immagine più celebre di Rishikesh. Il suo fascino si esaurisce quasi totalmente all’esterno incorniciato come è dalle montagne, con il Gange a scorrergli placido sotto e il grande ponte che si deve attraversare per raggiungerlo: ogni suo piano alterna piccoli templi interni a negozi vari, che non contribuiscono alla spiritualità del luogo: entrateci comunque e arrivate fino all’ultimo piano per avere, specialmente tramonto, una vista imbattibile sui dintorni.

Cosa Vedere Rishikesh India Capitale Yoga

All’interno del tempio…

Ganga Beach

Cosa Vedere Rishikesh India Capitale Yoga

Continuando a camminare lungo Lakshman Jhula Road in direzione del Ram Jhula Bridge, con il fiume alla vostra destra, vedrete ad un certo punto lungo la riva un bello spiazzo di sabbia grigio chiaro, soprannominato Ganga Beach. Questo è decisamente il luogo ideale dove riposarsi al sole durante il giorno, magari con un buon libro o facendo sedute di yoga all’aperto. Non è il luogo migliore per fare pic nic per la presenza di numerose scimmie e mucche che, alla vista di un qualsiasi pacchetto sospetto, verranno a farvi visita in pochi secondi. In questa zona in molti si ritrovano a meditare e a bagnarsi nelle acque del fiume. Appoggiatevi ad un sasso, con i piedi nella sabbia calda e, baciati dal sole, godetevi lo spettacolo della natura circostante.


Parmarth Niketan Ashram

Proseguendo dalla Ganga Beach con il fiume alla vostra destra dopo pochi passi arriverete al ponte Ram Jhula, spettacolare che il fratello Lakshman Jhula. Rimanendo su questa sponda e proseguendo nella vostra camminata lungo il Gange arriverete all’ashram più grande e popolato della città, il Parmarth Niketan. Varcato il suo ingresso colorato scoprirete dei pacifici giardini curati e ricchi di statue: sarà anche l’ashram più commerciale di tutta la città, ma è anche quello che offre corsi, conferenze e incontri più interessanti. Date pure un’occhiata non vi caccerà via nessuno anzi, se vorrete potrete partecipare ad una lezione di yoga oppure mangiare per poche decine di rupie nel ristorante dell’ashram. Tenete d’occhio il suo sito per rimanere aggiornati.

Ganga Aarti a Rishikesh

Ogni sera sul ghat di fronte al Parmarth Niketan Ashram si svolge al calar del sole (informatevi sull’orario esatto che cambia in base alla stagione) il Ganga Aarti, una cerimonia sacra dove si eseguono danze con torce infuocate offerte in dono, insieme a fiori ed incensi profumati, alle sacre acque del fiume, il Mother Ganga. Questo rituale è tipico delle città consacrate al Gange e si svolge quindi anche a Varanasi e ad Haridwar.

The Beatles Ashram

Un ashram abbandonato in stato di decadenza in mezzo alla foresta che nasconde una storia interessante. Infatti proprio in questi luogo nel 1968 avvenne il celebre soggiorno dei Beatles in India, che vissero per diverso tempo nell’ashram di Maharishi Mahesh Yogi per approfondire pratiche meditative. Al tempo l’ashram, pensato per ospitare occidentali facoltosi e star internazionali, era un luogo lussuoso e d’elite, molto diverso dai classici ashram spartani e aperti a tutti. Durante il loro soggiorno si dice che i musicisti restarono profondamente delusi dal comportamento del Guru, che sembrava troppo interessato alla fama e guadagno economico che la loro presenza gli avrebbe procurato e lasciarono in fretta e furia Rishikesh e l’India. Ora i resti dell’ashram sono abbandonati nella giungla, ricoperti da interessanti graffiti. Un luogo perfetto dove scattare qualche foto, se non fosse per la recente decisione di far pagare ben 600 rupie di biglietto d’ingresso per visitare la zona in decadenza (una cifra spropositata per un luogo abbandonato in mezzo alla giungla). Per visitarlo, continuate a camminare per circa un km dopo il Parmarth Niketan Ashram e ad un certo punto incontrerete un sentiero sulla vostra destra che attraversa la giungla in direzione del fiume, non potete sbagliare in quanto il percorso è ben segnalato.

Rafting nel Gange

Una delle esperienze più belle da fare in città è discendere il Gange a bordo di un gommone. Oltre a gustare bellissimi paesaggi, potrete attraversare alcune piccole ma insidiose rapide e fermarvi a riposare su belle spiagge deserte. Tantissime agenzie organizzano queste esperienze che sono anche sorprendentemente economiche: per il percorso più interessante (16 chilometri) spenderete intorno alle 400/450 rupie, meno di sette euro. Per fare rafting sul Gange non dovete essere esperti: necessaria volgia di mettersi in gioco, divertirsi e non aver paura di bagnarsi… tanto. Sull’esperienza abbiamo scritto un articolo di approfondimento: fare rafting sul Gange a Rishikesh, India.

Dove praticare yoga a Rishikesh? I migliori ashram

Come si diceva Rishikesh si è autoproclamata Capitale Mondiale dello Yoga e non l’ha fatto per meriti che non le appartengono. La città è costellata di ashram in cui studiare ogni stile di yoga, troverete corsi di tutti i tipi, approfondimenti e ritiri spirituali e di meditazione. La risposta alla domanda dove praticare yoga a Rishikesh dipende tanto da voi e dalla tipologia di esperienza state cercando. Non essendo esperti abbiamo chiesto ad un amico e maestro di yoga di scrivere un approfondimento sui migliori ashram della città: lo trovate a questo link.

Trekking e passeggiate nei dintorni di Rishikesh

Guardare le montagne che circondano questo gioiello sulle rive del Gange non potrà che farvi pensare ad una parola: trekking. Ore, giornate a faticare per raggiungere una vetta e godere di un panorama mozzafiato: a Rishikesh potete farlo! Le opzioni sono tantissime, sia che vogliate fare passeggiate rilassanti di mezza giornata sia che bramiate di raggiungere le vette più alte, con viste mozzafiato sull’Himalaya. Per le escursioni più brevi affidatevi al classico fai da te, mentre per quanto riguarda i trekking più impegnativi vi consigliamo di mettervi nelle mani delle agenzie locali e delle sue esperte guide. Abbiamo dedicato un articolo specifico ai trekking e passeggiate nei dintorni di Rishikesh.


Shopping a Rishikesh

Se avete intenzione di fare acquisti di tessuti, bigiotteria o souvenir in stile indiano a Rishikesh troverete tanti negozi specializzati e merci per tutti i gusti. Da oggetti per lo yoga ad abbigliamento, pashmine morbidissime, argento oppure spezie di ogni tipo, con un’ po’ di pazienza e di ricerca rimarrete soddisfatti. Le zone di shopping a Rishikesh nord si concentrano a Lakshman Jhula mentre a Rishikesh sud nella zona del mercato. In generale i prezzi non sono i più bassi che troverete in India ma di sicuro sarete soddisfatti al termine dei vostri acquisti. Di base con una contrattazione leggera otterrete uno sconto dal 20% al 30%, quindi sappiate che accettare il primo prezzo proposto non è quasi mai conveniente.

Se cercate sciarpe di seta, lana, cashmere o preziosissime pashmine potete rivolgervi allo Shiv Gauri Pashmina World.

Se invece cercate abbigliamento, borse in pelle o materiale per lo yoga visitate lo Scorpion Handicraft.

I prodotti per il corpo prodotti in queste zone sono molto famosi in tutta l’India, troverete negozietti che vendono a buoni prezzi oli per il corpo, creme ed essenze profumate in tutta la città. Se volete provare qualcosa di locale, spendendo poco ed essendo sicuri della buona qualità del prodotto provate la linea Himalaya.

Infine se volete fare rifornimento di spezie vi consigliamo il mercato centrale di Rishikesh sud, dove i prezzi saranno molto più leggeri e ci sono negozi interi specializzati nella vendita di questi prodotti.

Dove mangiare a Rishikesh

Il panorama gastronomico (solo vegetariano) della città è decisamente accattivante in quanto offre cibo economico, vario e di buon livello: l’ideale per chi decide di passare un po’ di tempo in città per rilassarsi e godere della sua cucina sana. Infatti oltre ad un’aria fresca e benefica anche l’abbondare di frutta e verdura freschissima e a prezzi ragionevoli (per essere una zona turistica) sono elementi preziosissimi per fare di Rishikesh una buona base per long term travellers. Se quello che cercate è un thali ricco, saporito e molto abbondante il ristorante più celebre in città è il Chotiwala in zona Rham Jhula. Gli indiani amano molto questa catena di ristoranti del nord dell’India, che noi troviamo però leggermente sopravvalutata. Sempre in questa zona troverete quello che è a nostro parere il thali migliore a Rishikesh: presso il gigantesco Ashram Parmarth Niketan servono nel ristorante interno un thali leggero ma saporito (si può avere anche la variante non piccante), uno dei nostri preferiti di tutta l’india per i suoi sapori equilibrati e sempre vari oltre che uno dei più economici (solo 70 rupie). Se invece siete a Lakshman Jhula provate il Rawat che ci è piaciuto particolarmente per i suoi veg masala dosa e per delle splendide colazioni a base di aloo paratha. Per un piatto di momo fumanti accompagnati da una zuppa di verdure o un buon piattone di noodles c’è il Bhuddha Momos l’ideale per scaldarsi un po’ in una sera d’inverno.

Dove dormire a Rishikesh

La scelta e la varietà di standard per quanto riguarda gli alloggi di certo non manca in città. Se, come abbiamo fatto noi, deciderete di passare un lungo periodo a Rishikesh vi consigliamo di fare un giro nei vari ashram e magari prenotare una stanza qui se la vostra intenzione è di praticare yoga e meditazione. Leggete il nostro articolo sullo yoga a Rishikesh e potrete farvi un’idea delle varie possibilità.

Se invece cercate solo una stanza confortevole e magari a basso budget fate come noi e prenotate al Sonu Guesthouse a pochi passi dal Lakshman Jhula Bridge ma in una stradina defilata. Gestito da un gruppo di ragazzi giovani questo albergo ha camere spaziose e pulite, una cucinetta in comune e un bel cortile centrale dove rilassarsi. Tè caldo sempre a disposizione e prezzi davvero convenienti, solo 9 euro a notte per una doppia! PRENOTA ORA!

Una buona alternativa sempre in zona è soggiornare presso il Moustache Rishikesh una bella guesthouse in stile moderno con stanze pulite e bagni nuovissimi per 11 euro. Amerete gli spazi comuni, la cucinetta e la bella terrazza con vista. PRENOTA ORA!

Se cercate qualcosa di più lussuoso ma con prezzi moderati vi piacerà questo grande ostello a pochi passi da Lakshman Jhula: il The Hosteller Rishikesh dove per 20 euro a notte avrete camere doppie modernissime (forse un po’ piccole) con gli spazi comuni più eleganti e alla moda della città, l’ideale per chi ama socializzare! PRENOTA ORA!

Se cercate stanze di lusso, spaziose e luminose, immerse in un ambiente rilassante e tranquillo la migliore scelta per voi è il Seventh Heaven Rishikesh a pochi minuti dalla spiaggia e con le stanze più confortevoli e ariose di tutto Rishikesh (in alcune troverete addirittura il pavimento in legno!) spendendo meno di 30 euro a notte, ottimo anche il ristorante interno. PRENOTA ORA!

Cosa Vedere Rishikesh India Capitale Yoga



Share: