zone rurali * isaan * wat phra that phanom * laos

Se durante un viaggio in Thailandia volete vedere bellissime campagne verdi e fascinosi villaggi rurali dovete assolutamente visitare la regione dell‘Isaan a nord-est dello stato. Se siete da queste parti e volete respirare la placida atmosfera di una delle tante cittadine che, lungo le rive del fiume Mekong, vivono tra pesca e agricoltura a poche centinaia di metri dal Laos vi consigliamo di fermarvi a That Phanom, che ospita uno dei templi più importanti della regione.Il Wat Phra That Panom, enorme tempio intorno al quale brulica tutta la vita di That Phanom, da solo vale una visita da queste parti. Ma ad averci rubato il cuore sono i bellissimi paesaggi che la città e i suoi dintorni hanno da offrire.



Se decidete di fermarvi in questa zona vi consigliamo di prendervi una intera giornata per visitare il centro città e il Wat Phra That Phanom per poi percorrere il rivale del Mekong, spiare i pescatori laotiani, fare un aperitivo con vista sul fiume e magari concedervi una gita in scooter nei dintorni.

Roi Et fa parte del nostro itinerario
in Isaan, la regione più remota e rurale della Thailandia

 

Dove dormire a That Phanom, Thailandia

Sifong Hometel

La nostra scelta in città è senza dubbio questa centralissima casa in stile coloniale perfettamente ristrutturata ed adibita ad ostello. Stanze confortevoli arredate con splendidi mobili in tek, bagni comuni pulitissimi, biciclette gratis per esplorare la città e colazione compresa per soli 16 euro a notte in doppia. PRENOTA ORA!

That Phanom River View

Anche questo hotel a 3 stelle sulla riva del fiume è centralissimo e molto confortevole. In zona è molto famoso per le famigli che desiderano celebrare ricorrenze e matrimoni in stile sfarzoso e potrebbe capitarvi di essere invitati a partecipare. Anche qui biciclette gratis e colazione compresa per 27 euro a notte. PRENOTA ORA!

Phupanom Villa

Questa bellissima villa gialla decorata in stile moderno e immersa in un bel giardino è un vero amore. Per soli 18 euro a notte avrete una bella camera con letti morbidi e giganti, balcone con vista  e frigorifero. Raggiungerete il tempio in soli 10 minuti a piedi! PRENOTA ORA!

Non partite senza la Guida Lonely Planet della Thailandia

Una viaggiatrice come noi ha scritto una guida semplice e accessibile sulla Thailandia

Non partite per la Thailandia senza un’assicurazione sanitaria di viaggio

Cosa vedere a That Phanom, Thailandia

Wat Phra That Phanom e il centro città

L’intera città (anzi forse l’intera provincia) ruota attorno a questo affollato tempio; il motivo principale è il valore spirituale del grande chedi che lo sovrasta. Questa struttura imponente e riccamente decorata con motivi dorati racchiude secondo la fede Buddhista un osso del petto del Buddha. La tradizione vuole che in questo luogo sia sorto un chedi contenente la reliquia nel 550 a.C. ma questa data pare sia esagerata e in ogni caso la struttura odierna è stato ricostruita più volte in tempi recenti, l’ultima delle quali nel 1975 dopo un cedimento dovuto ad un forte vento. Oltre a questa struttura di grande impatto visivo vedrete altri stupa minori, edifici sacri, campane e tamburi, statue, alberi della Bodhi che si sviluppano in una vasta area attorno all’attrazione centrale del tempio. A impreziosire il tutto un paio di laghi artificiali che rendono questo piccolo centro cittadino una perla rara in quanto ad atmosfera.
L’ingresso al tempio è gratuito, ricordate che potreste trovarlo parecchio affollato nel week end (posizione esatta su Google Maps)

A pochi passi dal tempio dalle 16 in poi inizierà a ravvivarsi un piccolo ma interessante night market dove potrete trovare tanti snack tipici, frutta e dolcetti.

Cosa Vedere That Phanom Isaan Thailandia Mekong

Passeggiata lungo il fiume Mekong

A pochi passi dal tempio troverete una strada che costeggia il Mekong. Percorretela a piedi o ancora meglio in bici o scooter. Sia andando verso nord che verso sud avrete la possibilità di ammirare un bellissimo paesaggio: barchette di pescatori, piccole chiatte e isolette di sabbia chiara si alternano a grandi isole verdi su cui sorgono campi coltivati (alcune fanno parte del territorio laotiano e altre sono thailandesi). Se volete fare un aperitivo con una vista splendida sulle rive del laos vi consigliamo di di fermarvi in questo bel ristorante sospeso sul fiume ครัวริมโขงวิว (posizione esatta su Google Maps).

Itinerario nei dintorni di That Phanom, Thailandia

Per esplorare questa bellissima zona in scooter (non ci sono negozi di noleggio ma sicuramente presso il vostro hotel vi aiuteranno a trovarne uno in modo non ufficiale) vi consigliamo questo itinerario verso la cittadina di Renu Nakhon, che sorge anch’essa attorno ad un bellissimo tempio: il Wat Phrathat Renu Nakhon.


Qui vedrete un altro chedi (questa volta di colore rosa) che riproduce in piccolo la struttura di quello precedente alla ricostruzione del ’75 di That Phanom. Per attraversare splendide campagne, vedere il chedi di Renu Nakhon e altri bellissimi templi, seguite questo itinerario di circa 35 km andata e ritorno nei dintorni di That Phanom: sarà una giornata all’insegna di campi di riso verdissimi, water buffalo e cibo tradizionale.

Cosa Vedere That Phanom Isaan Thailandia Mekong

Fiera di Phra That Phanom

Tra marzo e aprile (a seconda del calendario lunare) ogni anno la città è in grande fermento per la fiera di Phra That Phanom. Per l’occasione troverete grandi mercati gastronomici e di souvenir, balli e canti e soprattutto tante celebrazioni al tempio. Lo spettacolo più entusiasmante sono le danze tradizionali che si svolgono all’ombra del chedi, uno spettacolo da non perdere. Se volete soggiornare in città in questo periodo dovrete prenotare con largo anticipo perché solitamente la città è super affollata!

Come arrivare a That Phanom, Thailandia

Non c’è una stazione ferroviaria in città, ma una piccola stazione dei bus permette connessioni rapide e frequenti (soprattutto tramite mini van) con diverse città limitrofe di maggiore importanza come Mukadahan e Nakhon Phanom, entrambe a circa 60 km di distanza. Se seguite il nostro itinerario dell’Isaan la vostra tappa precedente sarà Roi Et da qui prendete un autobus per Mukadahan (frequenti) e poi un mezzo (bus o minivan) che andando verso Nakhon Phanom fermi anche a That Phanom.


Share: