da Seoul a Gongju con meno di 50 euro al giorno

Siamo stati da sempre affascinati dalla Corea del Sud. In realtà anche da quella del nord e infatti stiamo pianificandovi un viaggio, ma questa è un’altra storia.

Nel 2009 Michelangelo ha pubblicato un libro su Park Chan Wook (lo trovate QUI), regista coreano autore tra gli altri di Old Boy e Lady Vendetta. Ma i costi ci hanno sempre frenato. Come succede spesso però, ed è capitato anche con il Giappone, le nostre paure si son rivelate infondate.
La Corea del Sud costa molto meno di quanto possiate pensare. Non è tanto questione di organizzazione ma, come al solito, di sapersi accontentare e allo stesso tempo avere un po’ di esperienza. Infatti viaggiare in Korea del sud può essere estremamente costoso se amate concedervi ogni sfizio, cenare in ristoranti eleganti e fare shopping sfrenato. Ma se saprete contenervi troverete un paese assolutamente “affordable” dove potrete tranquillamente togliervi qualche voglia senza svuotare il portafoglio.

Cosa costa poco in Corea del Sud?

Mangiare fuori è economico, già con 4/5 euro a testa sei sazio puoi mangiare una zuppa (grande) e un bibimbap (riso e verdure), con decine di contorni e salsine. L’acqua, per esempio, è gratis e in abbondanza in tutti i ristoranti. Spesso anche il caffè.
Gli alberghi sono relativamente economici: il nostro consiglio è di non prenotare e cercare in uno dei mille (love)motel che punteggiano ogni città. Con meno di 30 euro a stanza dovreste cavarvela sempre, altrimenti cercate alloggi condivisi che sono solitamente più comodi e convenienti.
Musei e attrazioni son spesso gratuiti o comunque molto economici, la cultura infatti in Korea non si paga o ha cifre ridicole, quindi gli amanti dei musei avranno pane per i loro denti.

Cosa costa molto in Corea del Sud?

Carne e pesce non sono a buon mercato. In particolar modo la carne di mucca è costosissima. il maiale invece è molto gustoso e ha prezzi più convenienti.
La frutta è inavvicinabile: una mela costa un euro, tanto per farvi un esempio. Le banane sono forse tra i frutti meno cari.
Gli autobus son cari: quando potete usate il treno.

Quanto abbiamo speso in tutto (costi per due persone) 1 euro = 1200 krw

Alloggio: 15 notti, di cui 2 di couchsurfing= 578.000 krw = 16 euro a notte a persona. Affidatevi ad Airbnb, il sito grazie al quale i privati cittadini affittano le loro case e appartamenti. Abbiamo, per esempio, dormito a Seoul spendendo 12 euro a testa a notte!

Iscriviti ad Airbnb da questo link e avrai immediatamente un buono per le tue prenotazioni fino a 35 euro.

Cibo: 491.000 krw =  12,5 euro al giorno a persona
Trasporti: 355.000 krw = 9 euro al giorno a persona
Attività (musei, divertimenti): 293.000 krw, comprensivo di gita alla DMZ, un po’ cara = 122 euro in totale a persona
Servizi (lavanderia, lockers): 15.500 krw = 6,5 euro in totale a persona
Shopping (vestiti, souvenirs): 0
Altro (regali, oggetti necessari): 35.000 krw= 15 euro in totale a persona. Spesi più che altro in regali da portare a casa e per chi ci ha ospitato in couchsurfing

Totale: 1767.000 krw= 736 euro, 46 euro a persona al giorno.

Noi siam partiti dall’Italia, quindi bisogna aggiungere il volo: Fly Emirates, prenotato con 4 mesi di anticipo: Venezia – Dubai – Seoul A/R: meno di 600 euro a testa.

Non partire per la Corea del Sud senza prima aver acquistato le guide di viaggio Lonely Planet e qualche libro di approfondimento sul cosiddetto miracolo economico coreano.





Share: