lo spettacolo di aceri rossi e alberi di ginko che cambiano il fogliame

I fiori di ciliegio di Tokyo sono famosi in tutto il mondo per la loro fioritura, ma il foliage multicolore che avvolge la capitale giapponese nel periodo autunnale è altrettanto amato dai giapponesi e ogni anno la città diventa meta di veri e propri pellegrinaggi organizzati negli spot più conosciuti. In questo articolo vi indicheremo quali sono i luoghi più belli dove vedere il cambio delle foglie a Tokyo e i periodi migliori per godere dello spettacolo dei colori del foliage.

Certo, è un grande classico viaggiare in primavera verso il Giappone, ma la fioritura di ciliegio e il clima mite hanno fatto di questa stagione la più gettonata in assoluto tra i turisti, portando un aumento dei prezzi ma soprattutto una certa sovrappopolazione della città e dei suoi parchi. La bella notizia è che vi confermiamo che l’autunno è uno splendido momento alternativo per visitare Tokyo e tante altre zone del Giappone anche grazie allo spettacolo naturale del fogliame autunnale che cambia e diventa giallo, arancione e poi rossissimo! Un altro grande vantaggio dell’organizzare il proprio viaggio in autunno è che la città è sempre meno affollata, le tariffe alberghiere sono più abbordabili e il tempo tende a essere più stabile.

Non partire per il Giappone senza la guida Lonely Planet

Tokyo: la guida più completa

Non partite per il Giappone senza un’assicurazione sanitaria di viaggio

Quando visitare Tokyo per assistere al foliage

I tempi esatti dell’avvento dei colori autunnali a Tokyo variano di anno in anno, ma fortunatamente il foliage dura più a lungo della fioritura dei ciliegi: le foglie iniziano a cambiare colore solitamente da ottobre, la varietà di colori raggiunge il suo picco a metà novembre e spesso rimane interessante fino alla prima settimana di dicembre. Queste date però sono fortemente influenzate dal clima e dalle temperature che si sono riscontrate durante tutto l’anno e vanno sempre verificate qualche mese prima di arrivare in Giappone. In ogni caso, se per esempio siete un po’ in anticipo sui tempi e vi trovate a Tokyo in Ottobre sappiate che vi basterà una gita a quota leggermente più alta (per esempio al Monte Takao o al Monte Mitake) per godere del fenomeno dei colori autunnali con almeno un paio di settimane di anticipo.



I migliori spot per vedere il foliage d’autunno a Tokyo

Tokyo è una metropoli fin troppo esteso e quindi ospita un’infinita gamma di luoghi perfetti dove ammirare il cambio del fogliame e i colori dell’autunno: vi consigliamo di visitare almeno i primi tre spot che vi abbiamo segnalato che, saranno anche i più famosi, ma di sicuro sono imperdibili! In generale vale la regola di andare alla ricerca degli splendidi aceri rossi giapponesi, che hanno un foliage molto pronunciato e danno vita a spettacoli che non troverete in nessun altro paese del mondo.

Idea originale per le agenzie che organizzano viaggi in Giappone: invece di puntare per il vostro merchandising sulle solite foto di Kyoto, hanami o Tokyo Skytree, perché non utilizzare splendide immagini del foliage? Per un cliente abbiamo stampato su Arcoshopper delle shopping bag con una foto scattata sul Mount Takao ed è stato un successo!

Rikugien Gardens – Parco Rikugien

Uno tra i luoghi più spettacolari e popolari di tutta la città per ammirare i colori dell’autunno. Questo tradizionale giardino paesaggistico giapponese permette di osservare lo spettacolo dalla cima di una collinetta, dal ponte Togetsukyo e anche lungo il canale del parco, che è coreograficamente fiancheggiato da aceri maestosi.

Posizione esatta su Google Maps


Parco Koishikawa Korakuen

Un altro parco che in autunno si impreziosisce di colori impressionanti è il Koishikawa Korakuen, un tradizionale giardino paesaggistico giapponese. Il suo laghetto principale è circondato da dozzine di alberi di acero le cui foglie assumono brillanti sfumature di arancio e rosso da metà novembre. Diversi altri pittoreschi scorci possono essere scovati intorno agli altri tre laghetti del parco.

Posizione esatta su Google Maps

Icho Namiki (Ginkgo Avenue), Parco Meiji Jingu Gaien

L’Icho Namiki è il famoso Viale Ginkgo del parco Meiji Jingu Gaien. Qui gli alberi del viale principale assumono un brillante colore dorato attirando folle di persone che passeggiano o che si fermano nei caffè del parco ad ammirare i colori particolari dell’autunno.

Posizione esatta su Google Maps

Parco Shinjuku Gyoen

Un grande parco urbano con una varietà di alberi molto abbondante che regala una lunga stagione di foliage dai colori diversi. Alcune delle migliori aree del parco per vedere le foglie che cambiano tonalità sono il giardino tradizionale giapponese e il Monte Momijiyama (detto anche “Maple Mountain”).

Posizione esatta su Google Maps

Monte Takao

Il Mount Takao fa parte della catena montuosa a ovest del centro di Tokyo ed è un’attrazione turistica molto frequentata nonché uno dei più famosi punti di foliage autunnale di Tokyo. Una rete di sentieri ben tracciati porta in cima alla montagna, ma è possibile salire anche con una funicolare e ammirare i colori degli alberi scendendo (con meno fatica) a piedi. Da Shinjuku considerate un’ora di metro per arrivare.
Grazie all’altezza alla quale si trova, qui si può godere del cambio del fogliame almeno 2-3 settimane prima rispetto al centro di Tokyo.

Posizione esatta su Google Maps

Showa Memorial Park

Showa Memorial Park detto anche Showa Kinen Koen, è un parco decisamente di grandi dimensioni che si trova nella parte occidentale di Tokyo. È un luogo perfetto per passeggiare o girare in bicicletta grazie ai suoi numerosi chilometri di piste pedonali e ciclabili. Lo spettacolo più bello in stagione autunnale è dato dagli alberi di ginkgo che si trovano vicino all’ingresso principale e gli aceri intorno al giardino tradizionale giapponese.

Posizione esatta su Google Maps

Imperial Palace – East Garden

L’Imperial Palace è uno di quei luoghi da visitare assolutamente in qualsiasi stagione durante un viaggio a Tokyo, ma se capitate qui in autunno vi consigliamo di passeggiare nella zona est del parco del palazzo che offre lo spettacolo più colorato di tutto il parco tra aceri e alberi di ginko.

Posizione esatta su Google Maps

Monte Mitake

Questa montagna, che si trova nei dintorni di Tokyo e fa parte del Chichibu Tama Kai National Park, raggiunge i 1000 metri di altezza ed è una destinazione molto gettonata da amanti della natura selvaggia ed escursionisti. Questa zona naturale è tutta interessante da visitare per i numerosi templi shintoisti che si nascondono nel bosco fornendo una splendida cornice al foliage autunnale.
Come per il Mount Takao anche qui il cambio del fogliame arriva prima rispetto al centro città e già a metà ottobre potreste iniziare a goderne!

Posizione esatta su Google Maps

Dove dormire a Tokyo

Se pensate di restare in città per diversi mesi cercate una cosa o una camera in affitto su Airbnb: iscrivendovi da questo link riceverete un buono di 35 euro per la prima prenotazione. Altrimenti affidatevi alle offerte di Booking!

Lucky Hostel

Uno degli ostelli con il miglior rapporto qualità/prezzo di tutta Tokyo: 48 euro per una camera doppia con aria condizionata, bagno in comune e in pieno centro a Shinjuku. Un unico problema: è sempre pieno, quindi bisogna prenotare con largo anticipo. PRENOTA ORA!

Sophiearth III Hostel

Ancora un ostello a Shinjuku, quindi in una posizione spettacolare, ma che costa un po’ di più del precedente: dovrete spendere 69 euro a notte per una camera doppia, ma l’arredamento è decisamente meno convenzionale. Non troverete letti matrimoniali, quindi se siete una coppia sarete costretti ad accontentarvi di due letti a castello.PRENOTA ORA!

Almond Hostel & Cafè Shibuya

Spettacolare ostello di design nel bel mezzo di Shibuya: da queste parti la qualità costa, per questo preparatevi a sborsare 90 euro a notte per una camera doppia… ma di grande pregio, e non solo se paragonata ad altre soluzioni in ostello. Se volete spendere meno l’Almond Hostel offre anche posti letto in camerata. PRENOTA ORA!

Foto copertina: Guilhem Vellut


Share: