fatevi affascinare dalla spiritualità dei templi buddhisti thailandesi

Se siete arrivati a Koh Samui per una vacanza di mare non è detto che dobbiate passare tutto il tempo sulle sue bellissime spiagge: se volete esplorare l’isola e conoscere meglio la cultura locale potrete iniziare a farlo visitando i suoi templi più affascinanti, quelli dove i thailandesi vanno per pregare e meditare, ma che spesso sono anche un catalizzatore fondamentale per la vita di quartieri e cittadine. Quali sono i templi da non perdere in un viaggio sull’isola di Koh Samui? La religione è una parte fondamentale nella vita del popolo thailandese: troverete altari votivi e manifesti religiosi in quasi ogni casa o albergo e scoprirete quanto nel paese i templi siano importanti luoghi spirituali ma anche di aggregazione sociale. In particolare parliamo di templi buddhisti, infatti qui, come nel resto della Thailandia il buddhismo è la religione prevalente (seguita da oltre il 90% degli abitanti del paese). A ricordarci però che i primi coloni di quest’isola furono immigrati di origine cinese e pescatori musulmani rimangono un paio di moschee e alcuni santuari cinesi.




Alcune persone non avvezze alla spettacolarità dei templi thailandesi potrebbero pensare che quelli di Koh Samui siano volutamente colorati e pacchiani per incentivare le visite turistiche, invece vi assicuriamo che è perfettamente normale che molti di essi assomiglino più a parchi giochi che a luoghi religiosi: fa tutto parte della storica passione dei thailandesi per i colori e il divertimento.
Quindi approfittatene e godetevi un bel tour tra i migliori templi di Koh Samui, tra edifici e statue maestose e paesaggi mozzafiato.

NON PARTIRE PER KOH SAMUI SENZA LA GUIDA LONELY PLANET

Big Buddha Temple

Il Tempio del Grande Buddha è abbarbicato su una prominenza rocciosa, la piccola isoletta di Koh Faan, che si trova a poca distanza dalla terraferma lungo costa nord-est di Koh Samui. Il Wat Phra Yai (questo il suo nome originale) è uno dei luoghi più venerati dell’isola grazie alla presenza di una gigantesca statua di Buddha di 12 metri. In generale il tempio è davvero spettacolare e per questo motivo viene spesso preso d’assalto dai turisti. Per arrivarci si attraversa una passerella sopraelevata e attorno ci si trova un mare blu intenso e una vista pazzesca. Sulla cima della collina rocciosa svetta il dorato Big Buddha in tutto il suo splendore, le foto sono d’obbligo perché lo spettacolo non è da poco! Il tempio è molto facile da raggiungere infatti si trova a pochi chilometri dall’aeroporto e dalla spiaggia di Bophut: vista la sua popolarità vi consigliamo di visitarlo nelle prime ore del mattino quando i fedeli si ritrovano per pregare e portare le loro offerte ai monaci (mentre i turisti probabilmente stanno ancora riposando).

Posizione esatta su Google Maps

Assicurazione Viaggio Thailandia

Wat Plai Laem

Non lontano dal Big Buddha, sempre in zona Bophut (nord est dell’isola) sorge uno dei complessi templari assolutamente più folli e allo stesso tempo scenografici di tutta Koh Samui: il Wat Plai Laem è un insieme di edifici religiosi e di statue gigantesche installate sugli isolotti di un piccolo lago. Tra colori e raffigurazioni buffe vi sembrerà di essere più in un parco giochi che in un luogo sacro del buddhismo in cui elementi tradizionali cinesi e thailandesi si fondono.
La prima statua che incontrerete una volta arrivai al Wat Plai Laem è una gigantesca raffigurazione a 18 braccia di Guanyn
, ovvero la Dea cinese della pietà e della compassione: per arrivarci dovrete percorrere una passerella che giunge fino alla piccola isola dove sorge la statua e gli edifici religiosi che la affiancano: una volta arrivati ai piedi della Dea guardatevi intorno e fermatevi ad ammirare il paesaggio che a 360°; vi ritroverete circondati da pagode e paffutissimi Buddha che riflettono nell’acqua le loro immagini, rendendo il tutto davvero affascinante.
Adesso è il momento di andare a vedere da vicino quella gigantesca statua che avrete intravisto quando eravate sull’isolotto di Guanyn: è una gigantesca (e assai sovrappeso) rappresentazione del Buddha che sorridendo vi dà il benvenuto nel suo tempio!
Intorno a voi vedrete bambini (e adulti) impegnati nella tradizionale attività del fish-feeding, ovvero dar da mangiare ai pesci che popolano le acque del Wat: volete farlo anche voi? Un distributore automatico di cibo (solo 10 bath) vi attende proprio davanti alla passerella che vi porta dal grande Buddha.

Posizione esatta su Google Maps

Nathon Hainan Shrine

Bellissimo santuario in stile cinese costruito nel 1862 nell’area di Nathon. L’architettura maestosa e aggressiva dei luoghi di culto degli espatriati cinesi si può percepire sin dall’ingresso dove due grandi statue leonine sono state messe alla guardia del portale principale; proseguendo verrete inondati d’oro luccicante e di rosso fuoco, l’odore degli incensi sacri vi rapirà e vi stordirà così come il ritmico incedere delle preghiere dei fedeli. Davvero un bel luogo per scoprire quanto sono diverse le tradizioni religiose in Thailandia.

Posizione esatta su Google Maps

Hin Lad Waterfall Temple

Il Wat Nam Tok Hin Lad o Hin Lad Waterfall Temple è un luogo spirituale naturale immerso all’interno della giungla tropicale, che si trova lungo il sentiero per raggiungere la cascata Hin Lad vicino al fiume Lipa Yai. Il tempio che è sorto in questo luogo isolato fungeva da luogo di ritiro per religiosi e uomini spirituali che volevano riflettere e pregare a contatto con la natura e che in questo angolo di foresta cercavano di trovare un equilibrio perduto. È un posto per meditare: infatti proprio qui i monaci del tempio hanno fondato una prolifica scuola di riflessione e meditazione molto stimata e tenuta in considerazione dai locali. Durante il week end moltissimi thailandesi vengono in visita al tempio, l’abitudine è quella di fare pic nic in famiglia vicino alla cascata e poi passare qui per una preghiera di gruppo. Il tempio è spartano e perfettamente in armonia con la natura, qui potrete fare belle foto e facendo una donazione agli addetti del tempio potrete comprare del cibo speciale da dare da mangiare ai grandi pesci che popolano il fiume, un gesto di generosità che si dice porti molta fortuna.

Posizione esatta su Google Maps



Wat Khao Chedi e Laem Sor Pagoda

Il placido tempio di Wat Khao Chedi è a nostro parere uno dei più belli dell’isola. Insieme alla Pagoda di Laem Sor si trova nei dintorni della spiaggia di Bang Kao nascosto da una fitta vegetazione. Il tempio in sè è semplice ma offre una vista mozzafiato sul mare, tanta quiete e la vista di un bellissimo Buddha sdraiato dorato circondato da bianche pagode e una foresta verdissima. A circa 800 metri si trova la bella Laem Sor Pagoda, che si erge dorata proprio in riva al mare al limite della spiaggia, l’ingresso è controllato da due grandi statue di guerrieri giganti dotati di spade. Un luogo davvero incantevole al limite tra il mare e la giungla.

Posizione esatta su Google Maps

Wat Khao Hua Juk

Il tempio di Kao Hua Juk non è particolarmente attraente per la sua architettura o le sue statue, ma è una meta interessante soprattutto perché offre davvero una bella vista sulla parte nord-est dell’Isola di Koh Samui. Salendo in cima alla colina che lo ospita potrete ammirare un bellissimo squarcio di terra, di mare e di giungla e vedere dall’alto anche il piccolo aeroporto locale. Guardando verso il mare potrete avere una bella visuale anche sulle isole a nord e a est di Samui. Attenzione perché la camminata per salire fino alla cima del tempio è molto ripida e con il caldo può essere piuttosto difficile per chi non è troppo atletico.

Posizione esatta su Google Maps

Wat Khunaram

La grande attrazione del Wat Khunaram invece è la mummia del monaco Luong Pordaeng, un veneratissimo monaco del tempio che morì nel 1973 mentre meditava e il cui corpo mummificato è conservato da allora in una teca di vetro dentro al tempio. Abbiamo visto diverse volte corpi di monaci mummificati in Thailandia, mentre a noi sembra una cosa alquanto bizzarra qui è un grande atto di devozione riservato solo agli uomini più rispettati. Ah dimenticavo, la mummia del monaco indossa un paio di vistosi occhiali da soli, anche questo un gesto di devozione che ai nostri occhi può sembrare piuttosto grottesco e che rende ancora più surreale l’esperienza della visita al Wat Khunaram.

Posizione esatta su Google Maps

Secret Buddha Garden

Il Giardino Segreto del Buddha, detto anche Heaven’s Garden, non è un tempio ma vogliamo comunque inserirlo in questa classifica in quanto luogo di devozione spirituale. Questo giardino immerso nella giungla in cima alla montagna Khun Nim Peak è stato creato negli anni ’70 da un agricoltore locale in pensione, il signor Khun Nim Thongsuk che ha deciso di abbellire queste terre con una serie infinita di statue del Buddha, di figure care alla tradizione religiosa Buddhista in Thailandia e di sue creazioni personali. Doveva essere davvero un paradiso di tranquillità quando è stato concepito e creato, oggi purtroppo il grande afflusso di turisti ha tolto un po’ di fascino alla cosa ma se sarete abbastanza fortunati da capitare qui in una giornata poco frequentata sarete ripagati da un’atmosfera davvero incantevole.

Posizione esatta su Google Maps

Dove dormire a Koh Samui

Siete alla ricerca di una soluzione d’alloggio per Koh Samui? L’isola è grande e le strutture ricettive tendono all’infinito… avrete quindi l’imbarazzo della scelta. Per prima cosa dovrete decidere in quale zona alloggiare, a seconda delle aspettative che avete per il vostro viaggio.

Se siete alla ricerca di comodità e movida il posto che fa per voi è Chaweng Beach, nella parte est di Koh Samui. Sicuramente una zona molto sfruttata e urbanizzata ma nella quale è impossibile annoiarsi. Qui il mare è davvero stupendo.
Scopri le migliori offerte di Booking per soggiornare a Chaweng Beach

Se non volete troppa confusione ma allo stesso tempo cercate servizi e non amate rimanere troppo isolati in mezzo alla natura selvaggia, Lamai Beach è un ottimo compromesso. L’acqua non sarà cristallina come a Chaweng Beach ma l’assenza di discoteche ed eccessiva vita ne fa una meta ideale.
Scopri le migliori offerte di Booking per soggiornare a Lamai Beach

Lipa Noi è una delle nostre aree preferite a Koh Samui: poca gente, natura rigogliosa piccoli templi e frequentata principalmente da locali. Ricordate che lo spazio per la spiaggia qui è poco, perché da queste parti dominano gli scogli.
Scopri le migliori offerte di Booking per soggiornare a Lipa Noi

Photo credits: www.flickr.com/photos/anekoho

Share: