Visita a la Graciosa, Lanzarote: cosa vedere, fare e le spiagge più belle

Visita La Graciosa Lanzarote Cosa Vedere Fare Spiagge Belle

dedicate almeno due giorni alla visita!

Uno dei luoghi più belli che potrete visitare durante il vostro viaggio a Lanzarote è sicuramente l’isola La Graciosa, un piccolo isolotto incantevole fatto di spiagge da sogno, pueblos marinari affascinanti e panorami tra i più belli delle Canarie. Ecco come visitare la Graciosa e cosa vedere.

Durante i mesi passati a Lanzarote non ci siamo fatti sfuggire la possibilità di visitare La Graciosa e dobbiamo ammettere che la nostra opinione su questo luogo d’incanto non potrebbe essere più positiva. Se non abbiamo amato alla follia la gita di un giorno da Fuerteventura all’Isla de Lobos, ci siamo invece trovati benissimo sull’isola satellite di Lanzarote.

Prima cosa che ci consigliamo di dirvi: quanto tempo passare a La Graciosa? Almeno due giorni, quindi pernottate per una notte.

PRIMA DI PARTIRE PRENOTA UN’ASSICURAZIONE SANITARIA,
RIMBORSO VOLI, SMARRIMENTO VALIGIE, FURTO

Dove si trova La Graciosa

Tra le gite di un giorno (o del week end) che si possono fare partendo da Lanzarote la più comoda e caratteristica è senza dubbio quella a La Graciosa, una piccola isoletta che si trova a nord dell’isola principale, dalla quale è separata da una striscia di mare chiamata dai locali El Río. La Graciosa forma a sua volta l’arcipelago Chinjo insieme ad altre piccolissime isole disabitate o quasi Isla de Montaña Clara, Aegranza, Roque del Este, Roque del Oeste.

Si tratta di un luogo piccolo e intimo (29 km²), con solo due centri abitati dove risiedono meno di 700 abitanti che lavorano prevalentemente nel settore turistico e di pesca. Nonostante sia una meta turistica, è rimasta un luogo autentico e assolutamente godibile: durante il week end i bar e i ristoranti si popolano di visitatori ma tra settimana l’atmosfera è solitamente quieta e rilassata. In ogni momento questa è tutto tranne che una trappola turistica, per la sua bellezza naturalistica ma anche per la capacità dei suoi abitanti di convivere con i visitatori senza accettare troppi compromessi.

Da 2018 è diventata l’ottava isola dell’arcipelago delle Canarie (ovviamente è la più piccola!), come vi abbiamo detto ci sono due centri urbani: il principale è la Caleta del Sebo, dove si trova il molo turistico e dove ci sono le attività ricettive e commerciali. Poi c’è un piccolo accrocchio di case chiamato Pedro Barba dove però non ci sono ristoranti o supermercati.

Come arrivare a La Graciosa: orari e prezzi dei traghetti

Se avete poco tempo e state pensando di evitare di visitare quest’isola canaria vi consigliamo di ripensarci, è davvero comodo e semplice raggiungerla in traghetto. C’è infatti un collegamento continuo tra la cittadina del nord di Orzola (che tra l’altro è uno dei paesini più belli di Lanzarote) e il molo turistico di La Graciosa, il viaggio è assicurato Lineas Romero con viaggi circa ogni mezz’ora dalla mattina presto fino al tardo pomeriggio.

Il tragitto dura appena 30 minuti e il biglietto attualmente costa 26 euro A/R e si può acquistare online sul sito lineasromero.com o direttamente all’imbarco. Un’altra compagnia, Naviera Armas navieraarmas.com/en/ collega l’isolotto con Tenerife e Gran Canaria.

Visite organizzate a La Graciosa

Se siete in cerca di un tour che vi permetta di vivere una giornata speciale sull’isola vi consigliamo di scegliere quello organizzato da Civitatis (un’azienda seria ed affermata che si occupa di esperienze di viaggio con la quale collaboriamo da molto tempo e della quale ci fidiamo particolarmente). Questa gita vi permetterà di visitare i luoghi più belli de La Graciosa a bordo di un catamarano a vela, un’opzione davvero diversa, intrigante… e decisamente diversa dal solito.

PRENOTA LA VISITA A LA GRACIOSA

Dove soggiornare e dormire a La Graciosa

Abbiamo accennato al nostro consiglio di dormire una notte sull’isola, il motivo? Molti turisti scelgono di visitarla in giornata e quindi la mattina presto e dopo le 18 si spopola e gli abitanti locali si riappropriano dei loro spazi. Tutto è più quieto e rilassato, in pratica perfetto! Inoltre una giornata sola non vi permetterà di godere appieno delle belle passeggiate disponibili, delle spiagge e della vita del pueblo.

Se cercate un’opzione d’alloggio economica e semplice vi consigliamo di scegliere di soggiornare alla Pension Enriqueta o alla Pension Girasol, due guest house spartane ma pulite e accoglienti. Per prenotare dovrete chiamare e ovviamente sarà tutto più semplice se parlate almeno un po’ di spagnolo, il prezzo è circa 30 euro a notte.

Se volete qualcosa di più affascinante e comodo vi consigliamo di cercare un appartamento a Caleta del Sebo, le prenotazioni sono solitamente di almeno due notti come per Apartamentos el Marinero – Iglesia che è davvero accogliente e ben organizzato per accogliere fino a 4 persone. Potrete prenotare online una notte qui a partire da 70 euro. Questo è il nostro posto preferito per pernottare sull’isoletta. PRENOTA ORA!

Sconsigliamo di dormire a Pedro Barba se avete poco tempo a disposizione perché è piuttosto scomodo per visitare l’isola e non ci sono né ristoranti né supermercati nel paese.

Come spostarsi a La Graciosa

La Graciosa è un’isola pedonale e solo alcuni abitanti con permesso speciale hanno automobili (grosse jeep o pick up che si muovono su strade sterrate). Le opzioni per spostarsi sono passeggiare o noleggiare una bicicletta. Sebbene i noleggiatori offrano speciali bici dalle ruote rinforzate sconsigliamo questo tipo di esperienza perché le “strade” sull’isola sono tutte sterrate e sabbiose, con molta salita e discesa. Abbiamo visto ciclisti in erba pedalare sotto il sole sfiniti e (tra cadute, salite ed imprevisti vari) noi che ci muovevamo a piedi siamo quasi sempre arrivati prima di loro, freschi e tranquilli.

Quindi il nostro consiglio è: portate scarpe da ginnastica comode e solide, spostatevi a piedi, girando il più possibile perché l’isola è davvero bellissima!

Cosa vedere a La Graciosa: itinerari a piedi, spiagge e i luoghi più belli

Prendendo il traghetto il vostro arrivo sarà a Caleta del Sebo, una graziosissima cittadina di pescatori dove troverete bar e ristorantini perfetti per mangiare qualcosa di tipico. Sappiate che se volete visitare l’isola in giornata avrete tempi abbastanza serrati quindi vi consigliamo di fare un’abbondante colazione e poi procurarvi qui un pranzo al sacco (non ci sono altri esercizi commerciali fuori dal paesino).

Una bella camminata da Caleta del Sebo lungo la costa verso nord vi porterà a Pedro Barba, non è spettacolare il villaggio in sé ma la passeggiata lungo la costa (circa 40 minuti sola andata) con vista su Lanzarote è davvero spettacolare!!1 Attenzione non è percorribile in bicicletta seguendo la tortuosa route costale!

Da qui potete decidere di proseguire camminando lungo la costa per esplorare il roccioso nord dell’isola arrivando prima a Playa l’Ambra e poi scendere a Playa de las Conchas (circa altri 30 – 40 minuti). A pochi chilometri a ovest di Playa l’Ambra si trova l’Arco de los Caletones una serie di archi in pietra basaltica naturale formati dall’erosione delle rocce vulcaniche che crea uno spettacolo visivo davvero unico.

Arrivati fin qui l’alternativa è ridiscendere da Pedro Barba direttamente a sud e (passando per Caleta del Sebo) dirigervi verso le spiagge principali a sud-est (Playa Francesa e Playa de la Cocina).

É davvero molto bello anche camminare lungo il sentiero che va da Caleta del Sebo alla costa opposta attraversando il centro dell’isola, si passa in mezzo a tanti vulcani e lande desolate per poi proseguire lungo la costa ovest dove troverete una bella camminata tra le scogliere rocciose che arriva quasi fino a Playa de la Cocina (ma poi arrivando fin qui scoprirete che il passaggio lungo la costa è bloccato e per raggiungere la strada dovrete tornare indietro).

Una passeggiata breve e semplice è invece quella lungo il sentiero sterrato che collega Caleta del Sebo a Playa Francesa (circa 35 minuti).

Le spiagge de La Graciosa

Tutte le spiagge che incontrerete sull’isola sono davvero bellissime e meritano una visita a partire da quelle famose del sud.

Qui troverete due baie ampie che ospitano le selvagge Playa de la Cocina e Playa Francesa le migliori spiagge dell’isola. Divise da un costone scoglioso, sono spesso frequentate da surfisti e presentano varie zone adatte allo snorkeling. L’acqua è generalemente quieta e azzurrissima in questa zona e le montagne gialle e arancio offrono una vista mozzafiato.

Un’altra spiaggia molto bella spesso sferzata da onde impetuose è Playa de las Conchas, lunghissima e con la sabbia gialla molto fine, offre una vista speciale su isla de Montana Clara anche se non è il luogo ideale per nuotare a causa delle forte correnti.

Se trovate queste spiagge troppo frequentate vi consigliamo di dirigervi a Playa Lambras (o de la Lambra), vicinissima a las Conchas ma meno popolare… è comunque bellissima, spaziosa e con acque cristalline.

Lungo il sentiero costale che porta da Caleta del Sebo a Pedro Barba si trova invece una piccola insenatura che (con la bassa marea) si trasforma in una bella spiaggetta, parliamo del Barranco de los Conejos, un luogo veramente solitario e affascinante con acque splendide.