Cosa fare a Conil de la Frontera, Andalusia: le spiagge, il mare e il vento

Cosa Fare Conil De La Frontera Andalusia Spiaggia Mare Vento

un pueblo blanco in posizione centrale per visitare la costa andalusa

Il nostro lungo viaggio nel sud della Spagna ha avuto una deliziosa costante, un paese lungo la Costa de la Luz in cui ci siamo rifugiati con cadenza regolare. Parliamo di Conil de la Frontera, un pueblo blanco andaluso, e non esageriamo dicendo che è un piccolo paradiso per chi ama la natura, la tranquillità e il buon cibo. Grazie a lunghe e piacevoli spiagge e un posizione strategica rispetto a Cadice e Tarifa, è il posto ideale sia per chi ama il relax che per chi pratica (kite)surf. Ma non finisce qui: oltre ai suoi dintorni e a un centro storico incantevole Conil de la Frontera a dispetto delle sue piccole dimensioni è campione anche quando si parla di vita notturna: è dotato infatti di un numero spropositato di locali e ristoranti serali in cui deliziare il proprio palato.
Quindi se anche voi cercate una cittadina rilassante dove fare tappa fissa per muovervi in Andalusia valutate di fermarvi qui per un po’: fate però attenzione perché da giugno a inizio settembre questa località marittima è sovrappopolata e straborda di turisti (e anche i prezzi degli alloggi triplicano). Meglio quindi arrivare in bassa stagione, tra Aprile e Maggio, quando le temperature già sono più che gradevoli ma la marea turistica non è ancora arrivata.




Conil de la Frontera è un paese di 20.000 abitanti che si trova tra Chiclana de la Frontera e Vejer de la Frontera, in provincia di Cadice, Spagna. L’eredità storica lasciata da arabi, fenici, bizantini e romani è ben testimoniata dall’architettura particolare della città, ma è sicuramente la cultura moresca ad aver lasciato più tracce in quello che oggi è un placido pueblo bianco abbarbicato su una collina con la vista sul mare. La pesca che un tempo era la maggiore fonte di sostentamento dei conilensi è passata oggi in secondo piano e il turismo è diventato il lavoro “per tutti” in zona. Tantissimi cittadini tedeschi, inglesi e francesi hanno letteralmente preso residenza qui e si sono perfettamente integrati per godere del clima piacevole durante tutto l’anno e le belle spiagge, questo rende la cittadina molto cosmopolita e ai nostri occhi ancora più affascinante.
Di cosa parliamo in questo articolo:

Dove dormire a Conil de la Frontera, Spagna

A Conil de la Frontera in bassa (novembre – marzo) stagione troverete appartamenti a prezzi molto convenienti, vi consigliamo di cercarli su Airbnb, il sito grazie al quale i privati cittadini affittano le loro case e appartamenti. Iscrivetevi ad Airbnb da questo link per avere un buono fino a 35 euro per le vostre prenotazioni.

Se invece cercate una stanza d’albergo o un ostello vi consigliamo di rivolgervi a Booking.com, che ha le migliori offerte per la stagione turistica. Calcolate che i prezzi purtroppo si impennano in luglio e agosto, noi abbiamo deciso di riportare i costi relativi ad un periodo mediamente gettonato come giugno.

Hostal los Bateles

Una delle soluzioni più economiche e piacevoli di Conil, questo ostello curato ha stanze colorate e fresche anche in piena estate. Si trova in centrissimo a soli 100 metri dall’Arco de Conil e in una buona posizione anche per raggiungere il mare (10 minuti a piedi). Ogni stanza ha un bagno privato di recente costruzione, l’ambiente è molto pulito e rilassante. Un ottimo affare, a partire da 35 euro a notte per due persone. PRENOTA ORA!

Hotel Oasis

Chi vuole avere il mare il più vicino possibile e respirare l’odore di salsedine direttamente dal letto amerà questo hotel vecchio stampo che si affaccia sul lungomare. Le stanze sono semplici ma curate e la vista è una delle migliori della città, molte stanze hanno addirittura dei balconcini dalla quale ogni sera potrete vedere lo splendido tramonto rosso fuoco di Conil. Camere doppie a partire da 45 euro. PRENOTA ORA!

Hotel y Apartamentos Conilsol

Se volete un po’ più di spazio, la vista sul mare e una splendida piscina allora vi consigliamo di dare un occhiata a questo piccolo gioiello di Conil. Ambienti moderni ed eleganti, camere di varie dimensioni fino a veri e propri mini appartamenti, un ristorante a buffet interessante e la piscina sul tetto con vista mare davvero impareggiabile. Centralissimo e a soli dieci minuti dalla spiaggia, camere doppie a partire da 50 euro a notte. PRENOTA ORA!



Cosa fare a Conil de la Frontera, Andalusia

L’intrattenimento non manca a Conil de la Frontera, che è una meta perfetta per gli amanti della natura e anche per chi in vacanza cerca abbondanza di ristoranti e locali. Vi raccontiamo in breve cosa vi consigliamo di fare e vedere in paese e nei dintorni, anche se per apprezzare Conil vi basterà rilassarvi in spiaggia, davanti al tramonto con una birretta in mano e qualche tapas casalinga gustosa.

Spiagge di Conil de la Frontera

A parte in alta stagione (quando purtroppo il paese è decisamente sovraffollato) a Conil avrete la possibilità di godere di almeno 4 km di spiaggia selvaggia per passeggiare e prendere il sole: la zona di spiaggia sulla quale si affaccia il pueblo è decisamente bella ma non spettacolare.
Dando le spalle al paese se camminate lungo la spiaggia a destra troverete un chiringuito sulla spiaggia e qualche ristorante interessante, continuando a camminare vedrete una grande scogliera, proseguendo verso quella zona di spiaggia che si chiama Fuente del Gallo troverete la parte a nostro parere la spiaggia più bella di Conil dove le rocce rosse a picco sul mare creano un effetto davvero particolare. Questa zona è perfetta per prendere il sole in spiaggia anche d’inverno perché grazie alla sua particolare conformazione è particolarmente protetta dal vento atlantico che sferza molto spesso queste parti di costa. Da qui potrete anche salire verso il ristorante El Roqueo davanti al quale si trova uno splendido punto panoramico.

Surf e Kite-surf a Conil de la Frontera

Questa zona della costa è ideale per chi ama praticare sport da onda come surf e kite-surf. Nonostante la zona nei dintorni di Tarifa sia la più celebre per il vento che la sferza, il nostro consiglio è di battere le spiagge di Conil e non lontane dal paesino: troverete condizioni di vento ideali per il surf e il kite-surf ma senza la ressa di Tarifa, decisamente troppo inflazionata.
La spiaggia principale di Conil e quella di El Palmar (vedi paragrafo successivo) sono ottime per chi non ha la macchina e vuole raggiungere a piedi il suo spot preferito per buttarsi in mare.
Se invece avete un mezzo vostro potrete esplorare le selvagge lingua di sabbia a qualche decina di chilometri dalla cittadina andalusa: particolarmente consigliata Playa Bolonia e Playa de Valdevaqueros, che accontenteranno sia chi cerca relax che chi vuole surfare belle onde.

Passeggiata verso El Palmar

Se invece dando le spalle al paese camminate verso sinistra arriverete, attraversando il fiume, a El Palmar, un’altra zona di spiaggia selvaggia molto amata dai surfisti. Potete arrivarci dalla spiaggia o scegliere il Sendero Cabo de Trafalgar, un percorso davvero bello subito a monte dell’arena che passa in mezzo a pascoli di mucche e rovine storiche. Come punto di riferimento prendete il ponte che attraversa il Rio Salado in questo punto e proseguite verso sud. Ad un certo punto vi troverete sulle destra la bella Torre Vigía de Castilnovo costruita nel 1518 per vigilare sulle acque in cerca di possibili attacchi marittimi ma anche per avvistare i banche di tonni in passaggio. Arrivare a El Palmar è una passeggiata di circa 2,5 km piacevole e semplice per tutti, una volta arrivati potete godervi la spiaggia burrascosa non molto diversa da quella centrale di Conil ma ancora più grande!

Cala de Roche, Conil de la Frontera

Una spiaggia molto bella lungo la costa a nord del pueblo è Cala de Roche, una piccola caletta amata da nudisti e surfisti. Ci si arriva solo dalla strada e non dalla spiaggia e subito prima di arrivare passerete davanti al porto di Conil e al Mirador Faro de Cabo Roche, uno splendido punto panoramico abbarbicato su un faro.

Pueblo antico di Conil de la Frontera

Passeggiare per il centro del paese è molto rilassante: la mattina troverete molta gente e tutti i negozi aperti mentre a pomeriggio dovrete aspettare le 18 per vedere la cittadina rianimarsi. Nel vostro itinerario del pueblo non dovete perdere l’Iglesia de Nuestra Señora de las Virtudes, l’Arco de Conil, la chiesa principale della città, Plaza de España con la statua centrale di Jose Saramago, Plaza de Santa Catalina dove sorge la bella Torre de Guzman e l’Iglesia de Santa Catalina, dove si trova il Museo de Raices Conileñas (un piccolo museo etnografico dedicato al paese di pescatori e alle sue antiche tradizioni).