La cucina Hakka: i migliori piatti di una tradizione cinese molto originale

Cucina-Hakka-Migliori-Piatti-Tradizione-Cinese

quando la cucina cinese incontra quella indiana, malese, indonesiana…

Gli hakka sono un gruppo etnico originario della pianura centrale cinese: questa popolazione dalle origini umili è migrata in cerca di lavoro e benessere in molte altre regioni della Cina e in altri paesi asiatici portando con sé tradizioni culturali e culinarie molto antiche. Dopo aver avuto un assaggio della cucina hakka diffusa in India, aver provato quella di Hong Kong e quella della Malesia vogliamo raccontarvi di più di questo stile sfaccettato di cucina cinese Oggi le popolazioni di origine hakka hanno messo radici davvero in tantissime zone asiatiche, a Hong Kong, Taiwan, Singapore, nell’India centrale e del nord, in Indonesia e in Malesia. Il cibo tradizionale di origine hakka, un tempo considerato semplice e povero, è oggi celebrato in tutto il mondo come una parte importante del patrimonio culinario del sud della Cina, anche se tutt’ora in patria tende ad essere relegato a cucina di secondo livello per l’utilizzo di ingredienti della tradizione popolare più povera.



I sapori della cucina Hakka

Il cibo hakka è caratterizzato da sapori molto salati e da una certa untuosità, oltre che dall’uso di carne di scarto (come lardo, cartilagini e frattaglie). Come in larga parte della cucina cinese riso, maiale, tofu e salsa di soia sono alle basi della cucina hakka , mentre nello specifico il vino di riso, lo zenzero, l’aglio e il sale in abbondanza sono stati utilizzati per conservare e aromatizzare il cibo più a lungo del consueto. Storicamente il popolo hakka era composto prevalentemente da lavoratori agricoli e proprio per affrontare al meglio le lunghe giornate nei campi lontani da casa i loro pasti dovevano essere sostanziosi e avere un alto apporto calorico ma allo stesso tempo conservarsi da mattina a sera.

Potrebbe interessarti anche:
I migliori piatti della cucina thailandese tradizionale

La cultura hakka è decisamente tra le più variegate del mondo grazie alle lunghe e continue migrazioni che queste popolazioni hanno sostenuto durante i secoli. Proprio per questi spostamenti da un paese all’altro questa cucina si è adattata incredibilmente all’uso di ingredienti e abitudini diverse, portando però sempre con sé in giro per il globo una forte base culinaria tradizionale. La cucina Hakka ha fatto magie, abbinando il proprio gusto per i sapori decisi all’utilizzo di spezie e metodi di cottura originali e soprattutto ibridando la propria cucina con quella dei paesi dove sono arrivati.

UN LIBRO PER CONOSCERE LA CUCINA DEL SUD DELLA CINA

Migliori tre dei piatti Hakka nel mondo

Per capirci meglio vi raccontiamo i nostri piatti hakka preferiti assaggiati in diversi paesi asiatici durante lunghi viaggi in India, Malesia, Indonesia, Hong Kong…

Hakka Noodles

Questo tipo di noodles saltati è molto popolare in tutti i ristoranti hakka del mondo: in pratica sono spaghetti (solitamente freschi di pasta all’uovo) saltati in padella con qualche verdura e spesso con un trito di carne saporita. La versione più tipicamente diffusa in Malesia e Indonesia (dove vengono chiamati hakka mie) utilizza brodo animale molto saporito o lardo per creare una gustosissima salsa di condimento, resa fresca dall’uso abbondante cipollotto fresco e arricchita da un trito di maiale soffritto davvero saporito. In India solitamente vengono usate più verdure, uovo strapazzato e una serie infinita di salse unte e speziate, oltre ovviamente ad una dose letale di peperoncini e pepe.

Tofu ripieno Hakka Style

Questi cubetti di tofu brasato con salsa di soia dolce sono ripieni e spesso sormontati da maiale tritato o, soprattutto a Singapore, di gamberetti). Si dice che quando gli hakka migrarono nel sud-est della Cina, non trovarono farina con cui preparare gnocchi e decisero di tentare di replicare un piatto che amavano sostituendo la pasta con il tofu. Alcune versioni di questo piatto che abbiamo assaggiato in Malesia venivano servite in una clay-pot (un coccio di terracotta portato ad alte temperature) mentre ad Hong Kong ne abbiamo amato la versione deep fried, dorata e croccante.

Pancetta Hakka brasata in salsa di soia dolce

Il trionfo del sapore hakka è sicuramente ben rappresentato da questo piatto estremamente godurioso agli occhi e al palato, diffusissimo presso tutte le comunità hakka del sud-est asiatico e in Cina e ad Honkg Kong. Abbiamo già detto che questa cucina non è leggera e ora capirete perché: immaginate grosse fette di pancetta grassa marinata in spezie aromatiche poi rosolata e infine stufata con salsa di soia dolce, densa e avvolgente. Se avrete fortuna la fortuna di capitare in stagione di funghi potreste imbattervi in uno dei migliori abbinamenti funghi e maiale della storia.