quartiere tranquillo * camerate * spazi comuni * lavanderia

Pune è una città abbastanza costosa per gli standard dell’India. Ma ovviamente ci sono diverse guest-house e lodge a buon mercato. Se però una volta tanto volete cambiare e immergervi in un’atmosfera decisamente più occidentale, respirando la stessa sensazione degli ostelli nelle grandi capitali europee, dovete assolutamente dormire al Backpacker Panda.

Backpacker Panda è una catena di ostelli che negli ultimi anni sta spopolando in tutta l’India: da Manali a Bangalore, passando per Pushkar e Jaisalmer, Udaipur, Goa, Delhi, Mumbai e finendo con Jaipur e Agra, si è imposta grazie a rigorosi standard che stanno cambiando le regole del dormire in ostelli in India. Infatti mentre in gran parte dei paesi del mondo questo tipo di sistemazione è la nostra preferita, negli ostelli indiani (che comunque sono molto pochi e solo nelle città principali) spesso qualità e standard sono molto bassi. Di conseguenza preferiamo solitamente pernottare in piccoli hotel a gestione familiare.


Avevamo invece avuto pareri molto positivi della catena Backpacker Panda e durante il nostro veloce passaggio a Pune abbiamo deciso di passarci un paio di notti.

PRENOTA AL BACKPACKER PANDA DI PUNE SFRUTTANDO LE OFFERTE DI BOOKING!

La posizione del Backpacker Panda a Pune

L’ostello si trova a Koregaon Park vale a dire non solo la zona più cosmopolita e giovane di tutta Pune, ma anche quella più tranquilla. Che significa pochissime macchine e motorini, nessun suono di clacson, lontano anni luce dal caos urbano a cui sarete oramai rassegnati se avete passato più di qualche giorno in India. La sua posizione all’interno di un cortile alberato aggiunge ulteriore rilassatezza e quiete all’ostello, che per noi è stato il posto ideale dove lavorare senza dover scendere a compromessi con le folli strade indiane. Non solo: gran parte delle viaggiatori che arrivano a Pune lo fanno per visitare (o passare qualche giorno) all’Osho Ashram, che si trova a un quarto d’ora a piedi dal Backpacker Panda Pune.
Noi venivamo da un viaggio delirante da Colombo, in Sri Lanka, durante il quale per diversi ritardi del nostro aereo che ci riportava in India abbiamo dovuto fare scalo a Chennai e poi a Bangalore prima di arrivare a Pune: bene, una volta atterrati in città scoprire che il Backpacker Panda si trova a solo quindici minuti di tuk-tuk dall’aeroporto è stata una notizia decisamente positiva!

Dove Dormire Pune India Backpacker Panda

Particolare del murales dedicato ad Osho

Backpacker Panda, Pune: la struttura

Il giardino che vi accoglie e che costeggia il vialetto che porta all’ostello si affaccia sulla sua reception all’aperto: ua grande patio dove tra divani, zona computer e tavolini, troverete tutto quello che vi serve per rilassarvi alla sera, bevendo un tè e scambiando racconti di viaggio con gli altri backpacker. L’ostello è composto da 2 accoglienti stanze private o in alternativa dormitori, sia da 4 che da 6 letti. Scordatevi quindi gli stanzoni immensi, dove è fatica dormire a causa del continuo via vai causato dalla presenza di troppi letti in una sola camera. I dormitori sono misti (uomini e donne), fatto salvo per uno che è riservato esclusivamente alle donne. All’arrivo vi verranno consegnate coperte, lenzuoli e federe (gratis, mentre in altri ostelli spesso si pagano), la chiave per mettere al sicuro i vostri averi in un cassettone sotto il letto (un po’ piccolo, gli zaino più grandi non ci entrano!) e la password del wifi, potente e veloce, presente sia nelle stanze che nelle zone comuni.

Dove Dormire Pune India Backpacker Panda

La porta del dormitorio riservato alle donne

La cucina è una piccolissima pecca della struttura: disponibili solo un paio di bollitori, un forno a microonde e un frigorifero. Non potrete quindi sbizzarrirvi in cene home-made, ma avrete comunque la possibilità di conservare al fresco frutta e verdura. Utilizzare la lavanderia, pagando un extra di poche centinaia di rupie, ci ha salvato dall’ennesimo bucato a mano, uno delle controindicazioni dell’essere perennemente on the road.

I prezzi partono da meno di 700 rupie (meno di 10 euro) per un letto in dormitorio e 1200 rupie per una camera privata doppia: certo in città potete trovare qualcosa di più cheap, ma qui gli standard (di pulizia, di efficienza, della connessione internet) sono decisamente oltre la media dei posti economici in India, e l’atmosfera festosa e calda dell’ostello ti fa sentire a casa anche quando casa è a più di 15.000 chilometri di distanza.

PRENOTA AL BACKPACKER PANDA DI PUNE SFRUTTANDO LE OFFERTE DI BOOKING!

Dove è proseguito il nostro viaggio in India dopo la tappa di Pune? Abbiamo abbandonato il Maharashtra e ci siamo diretti in Madhya Pradesh dove ci siamo innamorati del Bibi Ka Maqbara, la (quasi) fedele replica del Taj Mahal ad Aurangabad.

Dove Dormire Pune India Backpacker Panda

La zona relax




Share: