grigliate di carne tra ristoranti tradizionali e quartieri alla moda

Skopje non è solo la follia architettonica della ricostruzione del 2014, né solo palazzi in stile socialista, ma è anche una città molto viva dal punto di vista gastronomico. Se avrete la pazienza di cercare lontano da Makedonia Square e i suoi dintorni troverete sia ottimi ristoranti di cucina balcanica tradizionale con prezzi popolarissimi e locali dallo stile più occidentale.

Skopje è la città ideale per sbizzarrirsi con abbondanti cene in locali accoglienti, un po’ per l’ottima qualità delle materie prime (soprattutto carne e formaggi) e un po’ perché i prezzi, nonostante siano piuttosto alti se paragonati alla media macedone, sono comunque piuttosto bassi per noi italiani. Se state cercando una guida su cosa vedere a Skopje, quella che abbiamo scritto è una delle più complete che troverete online.

 

NON PARTITE SENZA AVER ACQUISTATO LA GUIDA LONELY PLANET DEI BALCANI (comprende Skopje e Macedonia)

Per saperne di più su Macedonia, Albania, Serbia, Montenegro leggete: Scoprire i Balcani. Storie, luoghi e itinerari dell’Europa di mezzo




Debar Malo: quartiere di tendenza

Il quartiere più in crescita e decisamente alla moda è Debar Malo, a circa 3 chilometri da Macedonia Square, raggiungibile quindi con una bela passeggiata dal centro città. È una zona residenziale che negli ultimi anni si è molto sviluppata grazie alla nascita di tanti locali che d’estate si trasferiscono in splendide aree pedonali: molti ristoranti e pub di Debar Malo mutuano uno stile occidentale, senza però rinunciare alla cucina tradizionale e popolare balcanica. Vengono da queste parti amici, coppie e famiglie che vogliono passare qualche ora in un ristorante curato, lontano dalla zona turistica e con prezzi comunque competitivi, nonostante un ambiente poco macedone.

A Debar Malo potreste provare sia il Skopski Merak (qui potete consultare l’intero menù) che il Gostilnica Cardak: in entrambi potrete scegliere tra un’ottima grigliata di carne, qualche piatto tradizionale più elaborato, il tutto innaffiato da birre gelate. Non fatevi ingannare dall’aspetto decisamente poco balcanico di questi ristoranti e di tutti quelli in zona: non si tratta assolutamente di trappole per turisti (che solitamente non arrivano da queste parti), ma di locali nuovi che stanno sorgendo seguendo uno stile relativamente nuovo per gli standard macedoni. E a proposito di globalizzazione e locali hipster, a Debar Malo abbiamo pranzato al volo al Royal Burger, dove un menù costa solo 2 euro (o poco più) e la qualità è anni luce più alta di quella dei fast food americani che tutti conosciamo.



Nella vostra camminata tra il centro città e Debar Malo potreste fare una tappa nel mercato alimentare Pazar Bunjakovec (che insieme a quello nella vecchio bazar è il più fornito di Skopje): siamo solo noi ad aver l’abitudine di iniziare a conoscere una città visitando i suoi mercati?

Dove mangiare e bere al vecchio bazar

Cercare un ristorante in un quartiere centrale e turistico come la Stara Čaršija può non essere una buona idea. Ma sui Balcani le regole sono spesso molto diverse: come succede per esempio anche nella Baščaršija di Sarajevo (ne abbiamo parlato nel nostro articolo intitolato cosa vedere e fare a Sarajevo) il vecchio Bazar di Skopje è visitato dai viaggiatori ma allo stesso tempo è vissutissimo anche dai locali. Quindi trovare il posto giusto dove mangiare non è affatto un’impresa disperata, basta avere un po’ di occhio… e fortuna!

Se volete un ristorante in zona vecchio bazarcon avventori esclusivamente locali, una location elegante, dove mangiare cucina tradizionale macedone, in porzioni più che abbondanti, il nostro consiglio è di prenotare un tavolo all’Old city house (Ресторан Стара куќа).



Dopo cena per digerire, fate quattro passi nella versione notturna della Stara Čaršija e approfittatene per bere qualcosa:   se siete dei tipi da birra, vi segnaliamo una bella birreria artigianale con un grande spazio all’aperto che si trova a due passi dall’ingresso principale della fortezza di Kale: la Old Town Brewery è un’istituzione in città ed è ottima sia per un aperitivo che per una serata più animata.
Se invece amate il vino non vorrete perdere l’occasione di assaggiare qualche bottiglia macedone: scendendo le scale che dalla la birreria portano verso il vecchio bazar troverete un’interessante winery per palati esigenti: il Wine Bar – Vinoteka Temov, ideale per degustare qualche prodotto vinicolo locale ma anche ottima rakija.

Ljuc Restaurant: la nostra scelta a Skopje

Il nostro ristorante preferito esce un po’ dagli schemi: un posticino rinomato dai abitanti di Skopje per le sue abbondanti porzioni di ottimo fegato alla griglia, il Ljuc Restaurant (per trovarlo seguite la mappa che trovate sul profilo Facebook linkato, perché la location fornita da Tripadvisor è errata), locale un po’ difficile da trovare perché completamente privo di insegne in inglese e in una zona residenziale (comunque non lontano dal centro). Ljuc Restaurant si presenta come una vecchia trattoria dall’arredamento passato di moda qualche decennio fa, ma vi garantiamo che godrete di una cena da Re, spendendo cifre irrisorie.  Noi abbiamo mangiato due tipi di insalate, patatine fritte con formaggio grattugiato, costolette di maiale, salsicce fatte in casa, fegato alla griglia e due birre per soli 9 euro in totale. Siamo usciti sazi, ringraziando il proprietario per la grigliata epica.

Foto credits: Dan – Twiga Swala


Share: