l’acquario è tra le attrazioni per famiglie per interessanti di tutta Osaka

L’acquario è una di quelle cose quasi imperdibili durante un viaggio a Osaka, sia per gli adulti che, soprattutto, per i bambini. Situato nel Tempozan Harbor Village e più in particolare nella Bay Area (zona che comprende anche gli Universal Studio Japan), è l’occasione per vedere centinaia di creature marine, dai pesci alle foche, pinguini e delfini divisi in 18 enormi vasche. Cercate qualcosa da fare in una giornata di pioggia? Osaka Aquarium Kaiyukan è la risposta. L’Acquario di Osaka è tra i più importanti in tutto il Giappone ed è sicuramente un’idea interessante non solo per chi ama la fauna marina, ma anche per chi viaggia con bambini, che sicuramente rimarranno a bocca aperta davanti agli squali balena e alla mante che nuotano nelle enormi piscine che attraverserete durante la visita. Chiaramente non è il posto per animalisti e vegetariani, ma questo è un altro discorso.

Non partire per il Giappone senza la guida Lonely Planet

Non partite per il Giappone senza un’assicurazione sanitaria di viaggio

La visita ha una durata che si aggira tra le due ore e mezza e le tre ore, ma tra arrivare e tornare considerate di impiegare mezza giornata; non c’è un giorno migliore per visitare il Kaiyuan, perché tra settimana è pieno di bambini in gita con la scuola, mentre nel weekend si riempie di famiglie che vivono a Osaka e dintorni. Armatevi di pazienza e non disperate: le vasche sono enormi, quindi non vi perderete nulla anche in caso di grande affollamento.



Di cosa parliamo in questo articolo:

Guida alla visita all’acquario di Osaka, Giappone

Una visita all’Osaka Aquarium Kaiyukan è divisa in ambienti, ovvero grandi vasche che rappresentano zone dell’Anello del Pacifico, ovvero tutti i paesi le cui coste sono bagnate dall’Oceano Pacifico. Inizierete la vostra visita dall’ottavo piano, attraversando la Japan Forest dove simpatiche lontre fanno il bagno e si rotolano in una foresta perfettamente ricostruita. Particolarmente impressionanti anche le salamandre giganti giapponesi.

Si passa poi alle Aleutian Islands dove tra centinaia di pesci svolazzano pulcinelle di mare dallo sgargiante becco arancione.

Nella zona dedicata alla Monterey Bay si inizia a fare sul serio, con grassi e pigri leoni marini che si godono la pace della loro vasca, tra un tuffo e un momento di relax a osservare noi che li guardiamo incantati.

Il Re del Golfo di Panama è il ring-tailed coati, ovvero un particolarissimo tipo di procione con una simpatica coda a righe.

Nella Ecuador Rain Forest rimarrete estasiati davanti ai Capybara, il più grande roditore esistente, nonché una creatura buffissima, sgraziata a volte: vederlo steso è già un’esperienza, ma aspettate che si muova (o addirittura che si butti in acqua) per godere dei suoi movimenti e della sua bizzarra fisicità.

Chi potrebbero essere i protagonisti dell’Antartica se non decine di pinguini che se ne stanno fermi immobili in un ambiente ghiacchiato creato apposta per simulare il loro habitat naturale: ma non temete, se decine di loro sono pigri e non sembrano muoversi per ore, tanti altri staranno nuotando e sfrecciando nelle gelide acque antartiche, per la gioia vostra e dei vostri bambini.

Una delle vasche più amate è quella dedicata al Tasman Sea dove potrete fare la conoscenza di bellissimi delfini bianchi che saltano e nuotano in coreografie pazzesche.



La Great Barrier Reef, con i suoi coralli e centinaia di pesci coloratissimi, potrà essere anche scontata, ma vi assicuriamo che sedersi a guardare il movimento dei suoi simpatici abitanti è davvero rilassante.

La vasca più imponente è quella dedicata al Pacific Ocean, che ospita squali balena, squali martello, mante giganti e tanti altri colleghi. Le dimensioni dei pesci in questa piscina è impressionante e ritrovarsi uno squalo a pochi centimetri (seppur separato da uno spesso strato di vetri) è di quelle esperienze che non si dimenticano. Sarete completamente circondati da migliaia di litri di acqua e farete incontri ravvicinati con centinaia di pesci (l’intero acquario ne conta più di 30.000), potendo studiarli, fotografarli o semplicemente godendovi la sensazione di pace e quiete che si respira solo in fondo al mare, nelle profondità degli abissi.

Guida Completa Osaka Aquarium Kaiyukan Giappone

E poi ancora stanze dedicate alle tartarughe, ai granchi giganti, alle foche e a pesci di ogni forma, razza e colore.

A chiudere la visita all’Acquario di Osaka un’esperienza tattile che vi consentirà di toccare con mano (letteralmente) razze e piccoli squaletti, in un momento che accresce la sensazione di sfruttamento degli animali ma che in tal senso è sicuramente niente rispetto a quanto visto e fatto fino a quel momento.

Ma prima che tutto finisca una novità del 2018 che è sicuramente tra le zone più interessanti di tutto l’acquario: stiamo parlando dell’area dedicata alle meduse, quegli animali tanto fastidiosi quanto si fa il bagno al mare ma che visti da vicino hanno un fascino davvero particolare: può sembrare impossibile, soprattutto per chi è stato morso tante volte dalle jellyfish, ma mai avremo pensato di vederne di tanto diverse, affascinanti e particolari.

La particolarità di gran parte delle vasche è di essere trasversali per diversi piani dell’acquario, consentendo quindi ai visitatori prima di vederne la parte in superficie e poi, scendendo di piano, di vederne anche le profondità, dove nuotano, giocano e passano il tempo gran parte dei pesci.

Guida Completa Osaka Aquarium Kaiyukan Giappone

Quanto costa l’ingresso all’Osaka Aquarium Kaiyukan?

Entrare all’Acquario di Osaka non è economico: 2300 yen (circa 18 euro) per gli adulti, 1200 yen per i bambini dai 7 ai 15 anni, 600 yen per quelli da 4 a 6 anni. Gratis per i più piccoli.

Se volete risparmiare qualcosa vi consigliamo di acquistare l’Osaka Kaiyu Ticket, ovvero un pass che al osto di 2550 yen vi offre la vista all’acquario e infinite corse per tutta la giornata nelle metro e negli autobus di Osaka. Considerando che un biglietto di sola andata per la metro da Namba per l’acquario costa 280 yen (e altri 280 per il ritorno), il risparmio è quindi di oltre 300 yen. Non dimenticate poi che potrete utilizzare il pass per spostarvi durante tutto il resto della giornata, risparmiando così diverse altre centinaia yen.
Per comprarlo andate al North Gate della fermata metro di Namba e cercate il Subway Information Center.

Come arrivare all’Osaka Aquarium Kaiyukan?

Potrete arrivare in diversi modi all’Acquario di Osaka, ma il più comodo ed economico è sicuramente quello in metro, utilizzando la Sennichimae Line e poi la Chuo Line.
Partendo da Namba prendete la linea rosa, la Sennichimae Line e scendete ad Awaza. Qui cercate la linea metro verde scura, la Chuo Line e scendete a Osakako. Dalla fermata della metro all’Osaka Aquarium Kaiyukan dovrete camminare circa 5 minuti. L’acquario è nei pressi della gigantesca ruota panoramica del Tempozan Harbor Village: puntate dritto verso la ruota, che non potrete non vedere, e sarete arrivati a destinazione.

Dove dormire a Osaka, Giappone

Hotel Lucky

Tra gli hotel a buon mercato di Osaka questo è senza dubbio uno dei migliori, soprattutto considerata la posizione. L’Hotel Lucky si trova infatti non lontano dalla stazione di Tennoji, in un quartiere tradizionale della città, dove tra case basse e aree di street-food si respira ancora un’aria di altre tempi. Per 23 euro a notte avrete una camera doppia, con ottimo wifi e a poche centinaia di metri da una delle principali linee di metro di Osaka. Minami è a solo 25 minuti a piedi. PRENOTA ORA!

Hotel Mikado

L’Hotel Mikado è leggermente più costoso, ma ha due vantaggi non da poco, ovvero la possibilità di utilizzare una SPA in modo completante gratuito e il noleggio di biciclette, anche quello gratis. Considerando il costo della metro di Osaka, quest’ultimo vantaggio non è cosa da poco. Ottima posizione, bagni in comune, doppie a partire da 29 euro. PRENOTA ORA!

Qoo Hostel Osaka

Se preferite rinunciare alla comodità di avere una camera privata dormendo in dormitorio, ma in un hotel a 800 metri da Namba, ovvero il cuore pulsante della città, questa è la soluzione che fa per voi. Non pensate però a un ostello fracassone e confusionario, perché il Qoo è elegante ed impeccabile. Prezzi a partire da 12 euro a notti in camerata, inclusa colazione. Per stare in centrissimo, questo è il meglio a Osaka. PRENOTA ORA!



Share: