i classici quartieri che devi conoscere bene per apprezzarli

Una delle cose più belle di passare un po’ di tempo nelle grandi capitali del mondo è che quasi sempre è possibile trovare almeno un quartiere indiano o cinese in città. Il fascino che esercitano su di noi le Chinatown e le Little India di tutto il mondo è sempre forte e gira che ti rigira finiamo sempre per farne i nostri quartieri preferiti, proprio come è successo per la zona di Petaling Street e di Jalan Masjid India a Kuala Lumpur, capitale della Malesia.

Sarà che sentiamo un forte legame con la cucina e la cultura indiana o forse che amiamo l’architettura e la vivacità dei quartieri cinesi dove proliferano mercati e street food. Forse invece è semplicemente perché più facile sentirsi a casa nei quartieri multiculturali, dove la maggior parte degli abitanti, come noi, è lontana dal proprio paese d’origine.



A Kuala Lumpur abbiamo vissuto una zona più di tutte le altre della città, stiamo parlando del quartiere indiano che sorge nei dintorni delle moscheea Masjid Jamek e Masjid India e della zona cinese che sorge vicino alla metro di Pasar Seni e alla famosa via commerciale di Petaling Street. Sono quartieri vicinissimi tra loro facilmente esplorabili in un paio d’ore di passeggiata.

Non partite per la Malesia senza la Guida Lonely Planet. Guardate le offerte su Amazon!

Una guida dedicata esclusivamente a Kuala Lumpur, comoda, economica e compatta? Eccola!

Non partite per la Malesia senza un’assicurazione sanitaria di viaggio

Come arrivare a Jalan Masjid India e Petaling Street

Jalan Masjid India e Petaling Street sono entrambe facilmente raggiungibili a piedi dalla fermata LRT di Masjid Jamek e da quella di Pasar Seni (che è più vicina alla zona di China Town). Se volete muovervi in taxi (anzi, utilizzate Grab, decisamente più comodo ed economico) vi consigliamo comunque di farvi lasciare vicino alla fermata di Masjid Jamek che si trova circa a metà tra i due quartieri.

Potrebbe interessarti anche:
Cosa vedere e cosa fare a Kuala Lumpur, Malesia

Guida alla Little India di Kuala Lumpur

La Little India ufficiale di Kuala Lumpur è il quartiere di Brickfields che si trova a pochissimi passi da KL Sentral. Ma abbiamo trovato questa parte della città un po’ poco genuina e decisamente meno integrata e vivace di quella abitata dalla comunità indiana di Jalan Masjid India e dintorni. A differenza di Brickfields, questa zona della città ha infatti un’architettura fortemente coloniale con una decisa influenza indiana, i negozi e i ristoranti sono popolatissimi e l’atmosfera sembra quella di una colorata cittadina del Rajasthan. In particolare parliamo di due strade molto caratteristiche, ovvero Jalan Tun H S Lee e Leboh Ampang, dove sapori, odori e colori ci hanno ricordato il nostro anno passato in India. Gli appassionati di spezie, di stoffe e di artigianato indiano potranno buttarsi a capofitto in un qualche ora di shopping sfrenato. Se invece volete semplicemente abbuffarvi a base di chapati dhal avrete l’imbarazzo della scelta: i nostri ristoranti preferiti in zona sono il Bakti Woodlands Vegetarian Cafe dove fanno un buonissimo thali vegetariano e il Santa Chapati House, genuino, economico e accogliente.



Non dimenticate di visitare la bella Masjid India, una moderna struttura in mattoni rossi costruita nel 1963, di fronte alla moschea si sviluppa anche un vivacissimo mercato molto conveniente dove potrete acquistare tessuti colorati molto economici. Se come noi siete amanti dei templi Hindu cercate lo Sri Mahamariamman Temple, un bellissimo esempio di architettura religiosa del sud dell’India preziosamente incastonato in una via colorata di Kuala Lumpur.

In definitiva: non affidatevi alle guide ufficiali che parlando di Little India a Kuala Lumpur citano solo ed esclusivamente Brickfields. I quartieri in cui si è stabilita la comunità indiana nella capitale malese sono tanti e le zone citate, intorno a Masjid Jamek sono senza dubbio le più caratteristiche.

Guida Petaling Street Chinatown Little India Kuala Lumpur

Chinatown e Petaling Street, Kuala Lumpur

A meno di un chilometro da Masjid Jamek si trova la famosa Petaling Street, un viale coperto diventato famoso per le bancarelle turistiche (prevalentemente di oggetti e vestiti contraffatti) che si ammassano su più file lungo la strada che è effettivamente il cuore del quartiere cinese. Molti arrivati qui rimangono delusi, perché la zona è stata trasformata in un semplice mercato turistico e ha perso completamente il suo smalto. Vero, ma non del tutto. Infatti se lo street market di per sé non è niente di che basterà scalfire la superficie turistica ed esplorare le vie limitrofe o i negozi e ristoranti che sorgono nella via principale dietro alle bancarelle per trovare ristoranti, street food, negozi di tè e affascinanti farmacie cinesi. Tra i vicoli stretti e pittoreschi c’è ancora anche qualche edificio in legno in stile tipicamente cinese, qualche tempio interessante come lo Sin Sze Si Ya Temple e tanti caffè e case da tè. Perché in questa zona oltre a trovare ottimi ristoranti cinesi, troverete anche tantissime case da te eleganti in edifici tradizionali antichi, il nostro preferito è senza dubbio l’Old China Cafe specializzato in Baba Nyonya Cousine detta anche Peranakan, ovvero la cucina tipica dei cinesi immigrati in alcune zone del Sud-est Asiatico come Thailandia, Malesia e Singapore, che hanno imparato a mixare sapientemente diversi aspetti della cucina natale con quella locale.

Ancora una volta se non si approfondisce e ci si limita a giudicare alla prima occhiata la Chinatown di Kuala Lumpur è molto deludente, mentre se ci si allontana dalla celebre (e tristissima) Petaling Street si possono scoprire locali e situazioni molto interessanti.

Dove dormire a Kuala Lumpur, Malesia

Di certo a Kuala Lumpur avrete l’imbarazzo della scelta quando si tratterà di scegliere il vostro albergo. Unica accortezza che dovrete avere sarà quella di soggiornare vicino ad una fermata LRT della linea Kelana Jaya, per essere ben collegati con i quartieri più interessanti della città!

Una buona soluzione è affidarsi ad Airbnb, il sito grazie al quale i privati cittadini affittano le loro case e appartamenti. Iscrivetevi ad Airbnb da questo link e avrete immediatamente un buono fino a 35 euro per le vostre prenotazioni.

Rainforest Hotel Chinatown

Se volete pernottare a Chinatown, a pochi passi dalla fermata metro Masjid Jamek, questo albergo è una soluzione economica e confortevole. Le camere sono spaziose e spenderete soli 10 euro a notte per quelle con il bagno condiviso. PRENOTA ORA!

M&M Hotel

Il quartiere di Brickfields offre tanti alberghi economici e una posizione strategica vicino alla trafficata KL Sentral, snodo importante per i trasporti pubblici. Con18 euro a notte per una doppia vi assicurerete una stanza moderna e piacevole e sotto casa potrete godere dell’atmosfera caratteristica di uno dei quartieri indiani più importanti della città. PRENOTA ORA!

Pine Core @Crest KLCC

Se cercate un appartamento intero e avete un budget non troppo risicato sappiate che con soli 30 euro potrete soggiornare in questo complesso residenziale (con tanto di piscina) a meno di 500 metri dalle Petronas Tower e nel cuore commerciale scintillante di KL. PRENOTA ORA!


Share: