dove mangiare il pesce a Cattolica per godere di un’esperienza autentica

Al confine tra Romagna e Marche, incastonata in una valle ai piedi del Monte San Bartolo, Cattolica è una delle mete storiche del turismo della riviera romagnola: qui i visitatori abbondano non tanto per il mare azzurro, ma soprattutto perché amano vivere al meglio quell’accoglienza e quel calore che contraddistingue la Romagna. Poi c’è il cibo, eh si perché a Cattolica come da tradizione si va per mangiare il pesce. Quali sono i migliori ristoranti?In questo articolo vogliamo parlarvi dei tre migliori ristoranti di pesce di Cattolica, i nostri preferiti in assoluto per sperimentare la cucina locale e i prodotti ittici più tipici. In una località tanto turistica non è consigliabile buttarsi nel primo locale che vedete, perché non sempre il rapporto qualità/prezzo è quello giusto. E, quando si è in vacanza, prendere il classico pacco è un’esperienza che sicuramente non volete fare.

I ristoranti dove mangiare il pesce a Cattolica?

I ristoranti di pesce a Cattolica abbondano e in generale si mangia molto bene in città anche nei tantissimi hotel e pensioni che punteggiano questa parte della riviera. Ma perché Cattolica è così celebre e famosa per la sua accoglienza e per la sua cucina? Dovete sapere che le origini di questo lembo di spiaggia sono strettamente legati da sempre al turismo: infatti proprio qui nel Novecento le famiglie benestanti dell’Emilia iniziarono a costruire nuclei di case vacanze e a sfruttarle ogni estate per farsi viziare e coccolare da imprenditori del divertimento e cuochi esperti. Da allora, con la costruzione nel Secondo Dopoguerra di tantissimi altri alberghi, Cattolica è diventata una delle mete turistiche più amate della Riviera romagnola e non per niente viene chiamata Regina dell’Adriatico. Volete anche voi testare la sua gustosa ospitalità? Prima di tutto scegliete tra gli infiniti hotel di Cattolica, poi continuate regalandovi un sontuoso pasto di pesce in uno di questi ristoranti locali.

Potrebbe interessarti anche:
Guida completa alla visita di Civita di Bagnoregio, la “città che muore”

Il Gambero Rozzo

Ambiente informale e giovane, ma servizio impeccabile nonostante il locale sia sempre pieno (soprattutto nel weekend e spesso anche in inverno). Qui si viene per la pasta fresca al sugo di pesce (come i buonissimi passatelli asciutti), le ostriche crude o il fritto misto croccante che è sempre servito caldissimo e in porzioni abbondanti. Se volete osare però vi consigliamo di provare le lumachine di mare alla romagnola che sono un concentrato di carattere e sapore amatissimo da tutti qui in riviera, grandi e piccini.

Trattoria Del Porto

Se quella che cercate è una classica trattoria di mare vi consigliamo di fare tappa da Eugenio, nel suo ristorante piratesco tutto legni e oblò. Qui l’ambiente sa davvero di salsedine e sembra di stare all’interno di un galeone. La cucina di Eugenio e della sua ciurma è tipica e generosa, molti piatti sono fatti con pesce povero dell’aAdriatico ma non per questo mancano di raffinatezza e sapore. I primi la fanno da padroni: carbonara del marinaio, gnocchi gamberi e ortiche, mezzemaniche scampi e curry, stringhetti alle aragostelle. Se poi passate da queste parti d’inverno vi consigliamo di provare il brodetto abbinato ad un ottimo bicchiere di sangiovese superiore, corposo e onesto, come la Trattoria del Porto.

Osteria dei Murè

Piccola osteria a gestione familiare dove sentirsi come a casa, mangiare pesce fresco, preparato con cura e rigorosamente di ottima qualità… anzi ci sbilanciamo dicendo che forse è il miglior pesce di cattolica. Il clima all’Osteria dei Murè è casereccio come la pasta fatta in casa che propone. Tra i piatti della tradizione marinara cattolichina da provare assolutamente vi segnaliamo i tagliolini con sugo di vongole (sublimi nella loro semplicità), la seppia con i piselli, i quadrucci in brodo di pesce alle seppie e l’eccezionale fritto di paranza.

Share: