zuppa al latte di cocco * pasta al curry thailandese * cucina chin haw

Il khao soi (o khao soy) è una deliziosa zuppa al curry con pollo e noodles di origine Chin Haw, ovvero creata e tramandata da immigrati cinesi giunti in Thailandia da Laos e Birmania. Questo piatto è quindi un mix interessante, carico di influenze diverse che danno un tocco originale a una zuppa largamente diffusa nel nord del paese e molto apprezzata dai turisti che visitano Chiang Mai, tanto da farne il piatto forte cittadino. Un altro esempio dell’unicità della cucina thailandese.

La versione più diffusa nel nord della Thailandia (e in Myanmar) impiega tagliolini freschi all’uovo e pollo (spesso la coscia tenera e saporita) immersi in una zuppa densa a base di latte di cocco (anche se alcune versioni non contengono questo ingrediente), pasta al curry speziata, brodo di carne (di pollo o mista), verdure crude e abbondante curcuma che rende la zuppa giallissima.

Vuoi imparare a cucinare thailandese? Quello di Tom Kime è il miglior libro in commercio

Sei alla prime armi sulla cucina thailandese? Cucina made in Thailandia è quel che fa per te

L’ulteriore particolarità di questo piatto è che la zuppa viene sormontata da una manciata abbondante di tagliolini all’uovo fritti che una volta immersi nel brodo caldo creano un interessantissimo contrasto croccante con la base di tagliolini bolliti presente sul fondo della zuppa. Il piatto viene solitamente accompagnato da scalogno fresco a fette, lime, peperoncino in polvere e cavolo verde sottaceto, serviti a parte e da aggiungere a propria discrezione. Una particolare versione molto diffusa a Chiang Mai di origine burmese prevede l’aggiunta di un ingrediente insolito al brodo: il sangue di maiale, perfetto per rendere corposa e nutriente qualsiasi zuppa.
A Chiang Mai inoltre, paradiso dei vegetariani, troverete anche versioni vegan o vegetariane a base di verdure e tofu.

Potrebbe interessarti anche:
Dove mangiare a Chiang Mai; i migliori ristoranti

Il khao soi è l’ennesimo esempio di un piatto in cui i thailandesi si sono divertiti a sperimentare qualcosa di diverso e unico e sono riusciti a creare un estroso capolavoro, un mix di culture, sapori e consistenze dal carattere speciale. La croccantezza dei tagliolini fritti, del cavolo fermentato e dello scalogno crudo, l’acidita del lime e il sapore dolce del latte di cocco e avvolgente del brodo di pollo sono legati incredibilmente bene da un mix di spezie dolce e rassicurante.



Non pensate però che il khao soi oggi sia diffuso nella sola Thailandia: è infatti un piatto molto popolare anche in Laos dove se ne mangia una versione leggermente diverse. A Vientane e dintorni viene infatti privilegiata una variante fatta con noodles di riso invece che pasta fresca.

La ricetta del khao soi di Chiang Mai

Volete provare a fare questo piatto in casa? Niente di impossibile! Ecco una versione semplicissima in stile Chiang Mai, perfetta per una cena con gli amici, visto che il grosso del lavoro può essere preparato in anticipo.

Ingredienti per un khao soi per 4 persone:

400 g di tagliolini all’uovo

4 cosce di pollo

200 ml di latte di cocco

800 ml di brodo di carne

2 cucchiaini di curry doce in polvere

2 cucchiaini di pasta di curry rossa (oppure pestate in un mortaio scalogno, aglio, zenzero, peperoncino e un pezzetto di citronella, avvolgeteli in una garza e immergeteli nel brodo per dare aroma mentre si scalda e poi rimuoveteli)

2 cucchiaini di curcuma in polvere

1 cucchiaio di salsa di soia dolce (o salsa di soia normale più 1 cucchiaino di zucchero)

4 cipollotti dal gambo verde a tocchetti

2 spicchi d’aglio tritati finemente

1 cipollotto rosso dolce

cavolo sottaceto (non è necessario se non riuscite a reperirlo)

1 peperoncino rosso fresco

Un piccolo mazzo di coriandolo fresco tritato grossolanamente

2 lime

Olio di semi di arachidi q.b.

Fate un trito con aglio e peperoncino. Mettete 3-4 cucchiai d’olio in una pentola dai bordi alti, fate rosolare un paio di minuti e aggiungete le cosce di pollo, il cipollotto a pezzi la curcuma e il curry. Rosolate bene senza far bruciare le spezie. Versate il latte di cocco e unite circa 3/4 del brodo, la salsa di soia, un pizzico di sale, la pasta di curry (o il vostro mix avvolto nella garza) e fate sobbollire il tutto finché non siete sicuri che il pollo sia cotto. Aggiungete il resto del brodo se si ritira troppo.


Sbollentate (devono essere parecchio al dente) metà dei tagliolini e teneteli da parte, friggete l’altra metà dei tagliolini in abbondante olio di semi (l’effetto non deve essere “stir fried” ma “deep fried” e super croccante!) e lasciateli depositare l’olio di troppo su carta assorbente.
Preparate i piatti: in ognuna delle 4 ciotole mettete sul fondo i noodles bolliti, una coscia di pollo, qualche pezzo di cipollotto rosso, ricoprite con il brodo bollente, aggiungete ad ogni piatto una manciata di tagliolini fritti croccanti e una manciatina di coriandolo fresco.
Servite in un piattino comune i lime a fette, il resto del cipollotto rosso tagliato, il cavolo e altro coriandolo fresco. Suggerite ai vostri commensali di condire la zuppa con almeno uno spicchio di lime e aggiungere gli altri ingredienti a piacere.

Share: