cocktail * bibite fresche * icy coffe * fruit smoothie

Le convinzioni sulla pericolosità del ghiaccio in Asia, quando per la strada ci sono 40°C e tutti attorno a te hanno in mano almeno una bibita gigante stracolma di ghiaccio o uno smoothie, prima vacillano e poi crollano. Ma quanto è sicuro bere un bel cocktail stracolmo di ghiaccio mentre si è stesi al sole di un’isola paradisiaca della Thailandia?

L’unica cosa di cui davvero i thailandesi non possono fare a meno è il ghiaccio: ad ogni angolo della strada, in ogni ristorante e nei supermercati vedrete persone acquistare bibite freddissime, servite in bicchieroni giganti in stile Starbucks o addirittura in versione extra large all’interno di sportine trasparenti (il litro di coca cola con ghiaccio in sporta è davvero conveniente!), il tutto addizionato da chili e chili di ghiaccio.

Non partite senza la Guida Lonely Planet della Thailandia

Una viaggiatrice come noi ha scritto una guida semplice e accessibile sulla Thailandia

Non partite per la Thailandia senza un’assicurazione sanitaria di viaggio

Quando siamo stati nel paese la prima volta eravamo solo di passaggio, una visita di una settimana a Bangkok e dintorni per poi ripartire verso un’altra meta asiatica e non ci siamo lasciati corrompere da chi ci diceva che il ghiaccio era assolutamente sicuro. Ora che viviamo qui da diversi mesi abbiamo avuto modo di testare e constatare con i nostri occhi che sì, il business di ghiaccio industriale in Thailandia esiste e non è una fuffa inventata per far bere coca e rum anche il turista più paranoico. Proprio per questo consumare bibite con ghiaccio in Thailandia è molto più sicuro che in gran parte degli altri paesi del sud-est asiatico.

Il ghiaccio industriale in Thailandia

La maggior parte del ghiaccio utilizzato da Chiang Mai a Phuket, passando per Khorat, Koh Samui, Phi Phi Islands e così via, viene prodotto industrialmente in condizioni igieniche sicure e da acqua filtrata. Molti expat e amici locali  ci hanno confermato che qui produrre il ghiaccio in casa non è assolutamente un’abitudine e che (quasi) tutti si rivolgono a rivenditori specializzati che lo producono e distribuiscono, sottoponendolo durante tutto il percorso ai controlli del caso. Non prendete queste parole come la bibbia assoluta: gran parte dei ristoranti e dei bar thailandesi servono ghiaccio perfettamente sicuro, ma c’è pur sempre una minoranza (soprattutto gli stand di cibo di strada) che si affida alla produzione fai da te. Il più delle volte utilizzando acqua non potabile!

Potrebbe interessarti anche:
la vita notturna a Phi Phi Islands

Quindi anche in Thailandia esiste ghiaccio più sicuro e ghiaccio meno sicuro. Perché anche se quasi sempre viene prodotto in modo igienico i problemi possono insorgere nel trattamento e nello stoccaggio dopo la vendita. Viene conservato in un contenitore pulito? Tritato in una macchina in buone condizioni? Manipolato con cura? Il problema può essere la contaminazione secondaria ed il rischio è sicuramente più alto per chi ne grossi blocchi (la versione più economica) per poi sminuzzarlo in autonomia con grandi macchine (o farselo tritare da intermediari). Abbiamo visto grosse lastre di ghiaccio appoggiate per terra o comunque conservate in luoghi decisamente poco puliti e manipolate senza alcuna protezione.

Quindi il consiglio, se siete proprio paranoici e volete evitare ogni rischio, è di consumare solo ghiaccio in cubetti (non tritato). Vedrete che quelli in commercio hanno una forma cilindrica e un buco centrale: questa è la migliore qualità di ghiaccio presente nel paese, consegnata in grandi sacchi sigillati e molto sicura a livello igienico; è la tipologia prevalentemente usata nei ristoranti e nei locali, ma ultimamente anche molti ambulanti sembrano prediligerla.
L’alternativa è comprare da sè il ghiaccio (venduto in grossi sacchi sigillati in tutti i supermercati) o ordinare bibite senza ghiaccio dicendo al rivenditore “mai ao nam keng.
In definitiva scegliere se fidarvi di noi o meno sarà una vostra decisione, ma sappiate che, scegliendo di consumare cubetti interi e affidandovi a rivenditori molto frequentati e almeno all’apparenza più convincenti sul piano igienico, il ghiaccio in Thailandia è piuttosto sicuro.


Share: