cosa non dimenticarvi quando partite a tempo indeterminato

Online troverete tante packing list utilissime per non dimenticarsi alcune cose fondamentali se volete lasciarvi tutto alle spalle e partire per un viaggio con biglietto di sola andata in giro per il mondo. Ma, siamo sicuri, in questa lista ci sono tante cose a cui non avete assolutamente pensato.

Non ci sono solo oggetti utili, se non indispensabili, ma anche una serie cose da fare prima di partire. Michelangelo viaggia con uno Zaino Ferrino Transalp 80 litri (il nostro consiglio è di non risparmiare sullo zaino: un buon appoggio alla schiena, cinghie in vita robuste e una distribuzione del peso corretta vi eviteranno brutti dolori dopo qualche giorno in giro per il mondo), pieno ma non straripante. mentre Elisa è un po’ più fortunata: i suoi indumenti tengono meno spazio (o è solo più brava a piegarli?) e pesano meno. Per questo uno zaino da trekking da 60 litri è più che sufficiente.

  1. Sacco lenzuolo: sicuramente vi capiterà di dormire in ostelli non troppo puliti o di arrangiarvi sul pavimento dell’appartamento di un amico. Potreste dormire nel sacco a pelo… ma se ci sono 40 gradi? Vi consigliamo questo!
  2. Cintura porta soldi: se avete paura di essere borseggiati, o semplicemente volete tenere i contanti al sicuro, questa nascondeteli in una cintura degna di un prestigiatore.
  3. Fotocopie documenti: sembrerà banale, ma se doveste smarrire il vostro passaporto, farne uno nuovo se avete in mano una copia del vostro (ex) documento, è molto più semplice. Fate un paio di copie prima di partire e conservatele in posti diversi. Fidatevi: abbiamo perso il passaporto quando eravamo a Majnu Ka-Tilla, Delhi, e la fotocopia ci ha salvato.
  4. Curriculum in inglese: se volete girare il mondo a tempo indeterminato vi servirà un modo per guadagnare. Fate in modo di aver sempre a portata di mano il file del vostro curriculum in inglese, da stampare nel momento del bisogno.
  5. Scaricate musica, libri, film e serie tv: riempite il computer che vi porterete dietro (siamo sicuri che lo farete!) di decine di film, puntate di serie televisive, ebook e album musicali. Vi serviranno nei lunghi spostamenti e nelle notti piovose in ostello. Non pensate di scaricare tutto strada facendo: avete mai trovato in Indonesia una wifi tanto potente?
  6. Filo per stendere i panni: dopo anni passati ad arrangiarci, stendendo biancheria, magliette e pantaloni su supporti improvvisati ci siamo decisi a fare questo acquisto. Inutile? Me lo saprete dire.
  7. Salvate su computer o cloud le vostre password: codici di carte di credito, bancomat, password per entrare nella mail, sui social network, etc, saranno di vitale importanza in giro per il mondo. E probabilmente non avrete con voi il solito quadernino che tenevate sulla scrivania e che consultavate quasi tutti i giorni.
  8. Lucchetto: per chiudere un armadietto, una camera da letto non troppo sicura o una valigia. Nello zaino un lucchetto è sempre importante. E tiene pochissimo spazio.
  9. Cassa acustica portatile: se vi dicessimo che in viaggio potreste quasi mettere nello zaino il vostro impianto stereo? Oggi le casse portatili, bluetooth e usb, hanno una qualità impressionante. Per non rinunciare ad ascoltare la musica come si deve, anche dall’altra parte del mondo. Vi consigliamo questa, economica e performante.
  10. Wash-bag: ovvero, come dice il nome, una sacca dove lavare i vostri vestiti, senza bisogno di una lavatrice. Uno strumento bizzarro ma utilissimo in mezzo al deserto o alla giungla: riempite la sacca, aggiungete acqua e detersivo, mischiate il tutto per qualche minuto e poi… stendete ad asciugare.




 

Share: