Cosa vedere e fare a Isernia (Molise) e dintorni: guida alla visita e itinerario

Cosa-Vedere-Fare-Isernia-Molise-Dintorni-Guida-Visita

il posto perfetto per iniziare a scoprire la regione

La città di Isernia è un centro molto vivace, il comune può vantare più di 20.000 abitanti ma visitandola potrete assaporare l’anima più caratteristica del Molise: un centro storico delizioso, strade antiche, balconcini curati ricchi di fiori, chiese e monumenti particolari, abitanti che della propria città vivono ogni vicolo e ogni piazza. In questo articolo vi raccontiamo cosa vedere e fare a Isernia, che è una base perfetta per esplorare i dintorni nel Molise interno.

Sebbene sia una provincia molto interessante a livello turistico, la città di Isernia non attrae troppi visitatori e rimane sempre un po’ nell’ombra (come purtroppo avviene anche per l’altra città principale del Molise, Campobasso). Noi invece crediamo che sia un luogo molto piacevole e caratteristico, certo ci sono tanti altri piccoli borghi più scenografici di questo (che è una vera e propria città), ma molti di questi sono fin troppo placidi per fare da cornice perfetta a una vacanza. Scegliendo invece Isernia come base per il vostro itinerario nel cuore del Molise avrete la possibilità di vivere ogni sera al vostro ritorno una cittadina ricca di stimoli, compresi ristoranti, botteghe, locali notturni e servizi. Il bello è che la città è molto suggestiva e anche piena di testimonianze storiche e artistiche.

NON PARTIRE PER LA TUA VACANZA
SENZA LA
GUIDA TURISTICA DEL MOLISE

Una volta arrivati noterete che Isernia ce la mette tutta per attirare l’attenzione, le strade più importanti hanno portoni eleganti e balconi curati, le vetrine delle botteghe sono sempre tirate a lucido e le luminarie sono eleganti mentre i piccoli vicoli tortuosi sono colorati e deliziosamente sgangherati. Isernia è una delle due province della regione Molise, conta 52 comuni, di cui solo due, (l’altra è Venafro) superano i 10.000 abitanti, quindi come immaginerete è per i paesini del circondario il centro mondano di riferimento. Questo significa che vi troverete grandi supermercati convenienti e soprattutto una buona scelta di ristoranti, locali, birrerie e bar, un po’ per tutti i gusti e le esigenze.

Di cosa parliamo in questo articolo:

Cosa vedere a Isernia, Molise

Il centro storico di Isernia è il luogo perfetto per fare passeggiate e ammirare un tipico borgo molisano antico, partecipando alla vita di paese come locali. In questo girovagare per la città assicuratevi di vedere queste attrazioni locali, grandi vanti e rappresentanti illustri dell’antica storia di Isernia.

Centro storico di Isernia

Vi consigliamo di scoprire il centro antico percorrendo Corso Marcelli e attraversando in lungo tutta la parte alta della città, troverete tanti edifici e monumenti interessanti. Fermatevi ad osservare da vicino, in una delle piazze più belle della città, la bellissima Fontana Fraterna, realizzata tra il Duecento e il Trecento in onore dell’iserniano papa Celestino V e realizzata recuperando frammenti di iscrizioni e bassorilievi romani. Si tratta di una struttura a sei archi e sei colonne, con un pilastro posizionato al centro.  Il risultato la rende simile a un portico, dalla cui parete spuntano diverse fonti di acqua freschissima. Altro simbolo cittadino è la cattedrale che nel tempo è stata distrutta e ricostruita più volte a causa di devastanti terremoti.
La Cattedrale di San Pietro Apostolo è per molti l’edificio più importante della città, un tripudio di arte che sorge sui ruderi di un antico tempio pagano dedicato a divinità greche. Lateralmente all’interessante trittico di portali in bronzo si trova la torre campanaria, conosciuta anche come Arco di San Pietro. Una volta entrati nella Cattedrale fermatevi a visitare ogni cappella perché ognuna ospita molte opere artistiche di pregio ed è splendidamente decorata.

Santuario di Cosma e Damiano

Il santuario dedicato ai Santi Cosma e Damiano, due fratelli medici che subirono il martirio sotto Diocleziano, si trova invece appena fuori dal centro del paese e, anche questo, è stato costruito sulle rovine di un tempio pagano questa volta dedicato al culto di priapo (che rappresentava l’organo genitale maschile). All’interno la chiesa ha una struttura a navata singola con un impressionante soffitto a cassettoni e il presbiterio termina con un’abside imponente. Tra i dipinti più belli c’è un ciclo di affreschi di scuola napoletana rappresentante la vita dei due santi.

Parco archeologico e Museo paleolitico di Isernia La Pineta

Il Sito Archeologico La Pineta, dove sorge anche il Museo Paleolitico di Isernia, è sede di rovine antichissima risalenti addirittura a circa 730.000 anni fa. È un sito archeologico davvero importante che riesce a gettare luce sulle origini dell’uomo moderno e ci racconta tante cose sul suo antenato, l’uomo erectus come le sulle abitudini alimentari, le attività di caccia, l’organizzazione sociale e degli spazi abitativi.
Nell’area area dei reperti si trova il museo paleolitico, un luogo di ricerca e cultura molto importante dove spesso vengono organizzati comizi e mostre, per i bambini imperdibile la parte dedicata agli animali preistorici e quella dei laboratori archeologici.
L’ingresso è a pagamento, 4 euro per gli adulti, troverete tutte le informazioni sulle aperture e le visite guidate sul sito ufficiale.

Night life di Isernia

Forse parlare di vita notturna a Isernia è un po’ esagerato ma, se accettate di rincasare tra l’una e le due di notte passando la serata a gironzolare da un locale all’altro, Isernia farà per voi. Per trovare la zona di movida dirigetevi nella bella piazza San Pietro Celestino dove si trova anche la Fontana Fraterna, qui (dalle 17 in poi) avrete l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda bar, cocktail bar, enoteche e birrerie. noi vi consigliamo di fare un salto anche al Civico 28, un localino molto carino dove abbiamo bevuto del buon vino a prezzi eccellenti.

Dove mangiare a Isernia

In città ci sono davvero ristoranti di tutti i tipi, dalle bracerie a quelli gourmet. Senza dubbio abbiamo due posticini da consigliarvi assolutamente, il primo è un panificio molto famoso. Non sarà un ristorante ma noi non sappiamo resistere alla pizza al taglio e qui la fanno incredibilmente buona. Se anche voi siete golosi di “quadretti di pizza” andate al Panificio Fratelli Gianicola e fatene incetta.

Oltre a questa delizia vi consigliamo di fare tappa all’Osteria Paradiso, la tipica trattoria gestita da una famiglia dove la qualità e la quantità delle portate non lascia mai insoddisfatti. Da non perdere le sagnette con i fagioli.

Dove dormire a Isernia, Molise

In centro città e nei dintorni troverete tantissime possibilità di alloggio, alberghi, pensioni, b&b e appartamenti per turisti. Molti sono sul sito Airbnb (iscrivetevi ad Airbnb da questo link e avrete immediatamente un buono fino a 35 euro per le vostre prenotazioni) mentre altre soluzioni interessanti sono disponibili on line sulla piattaforma Booking. Ecco qualche ottimo alloggio che abbiamo selezionato per voi tra quelle con il miglior rapporto qualità prezzo.

Il Piccolo Principe

Il B&B comprende due stanze in un grande appartamento in condominio, appena fuori dal centro storico. La struttura è finemente arredata con gusto e attenzione, molto pulita. C’è una spaziosa stanza comune dove è possibile fare colazione e dove troverete caffè, tè e biscotti. C’è anche un bel terrazzino, perfetto per rilassarsi. Camere doppie a partire da 49 euro. PRENOTA ORA!

Central Apartment

Vicinissimo alla stazione ferroviaria e in posizione molto comoda si trova il Central Apartment, un appartamento spazioso e molto carino le cui camere sono state adibite a B&B. L’appartamento è situato in una delle vie principali della città, le stanze sono colorate e ampie, il bagno privato e le zone comuni (cucina e sala) sono comode e pulitissime. Camere doppie a partire da 47 euro a notte. PRENOTA ORA!

Cosa vedere nei dintorni di Isernia

Non perdetevi alcuni dei comuni più belli in provincia di Isernia, a sud – est troverete il Parco Regionale del Matese e lo spettacolare borgo di Rocca Mandolfi ma anche il Santuario di Maria Santissima Addolorata di Castelpetroso; a nord la visita a Capracotta e Agnone è obbligatoria, a ovest la bellissima zona di Castel San Vincenzo con il lago e tanti bellissimi borghi. Ecco questi sono solo alcune delle bellissime tappe di viaggio che potrete scoprire durante un viaggio itinerante nella provincia di Isernia!

Se invece volete passare dalla città e dai borghi antichi al mare e godervi le belle spiagge del Molise (sì, ce ne sono di stupende e anche poco frequentate!) abbiamo scritto una guida completa dove parliamo di Termoli, Petacciato, Campomarino e Montenero.