parco naturale * isaan * templi buddhisti * night market

La cittadina di Pak Chong, nel distretto di Nakhon Ratchasima, è la porta d’ingresso per esplorare la regione dell’Isaan, la più remota della Thailandia, nel nord-est del paese. Infatti grazie alla buona posizione geografica in cui sorge e ai buoni collegamenti via terra, Pak Chong è la base perfetta per visitare il Parco Nazionale Khao Yai che si trova a soli 30 km di distanza, ma anche approcciare le bellezze rurali della zona.

Volete visitare il Khao Yai National Park? Perché scegliere di soggiornare a Pak Chong piuttosto che nelle più note città di Pranchiburi e Nakhon Ratchasima? Semplice, entrambe le città si trovano decisamente più lontano dal parco, senza dubbio è una delle mete più interessanti e gettonate della regione. Inoltre Pak Chong è una città più piccola e raccolta che nasconde alcune perle interessanti per chi è curioso di conoscere la vita di campagna thailandese.

Non partite senza la Guida Lonely Planet della Thailandia

Una viaggiatrice come noi ha scritto una guida semplice e accessibile sulla Thailandia

Non partite per la Thailandia senza un’assicurazione sanitaria di viaggio

Vi consigliamo di dedicare 2 giorni pieni a queste zone: uno per visitare il Parco Nazionale Khao Yai e uno per esplorare alcune zone della città di Pak Chong e i suoi dintorni, che meritano davvero un po’ di attenzione per la presenza di numerosi templi e paesaggi scenografici. In questo articolo vi descriviamo un itinerario interessante e completo per il vostro soggiorno a Pak Chong e dintorni.


Visita al Parco Nazionale di Khao Yai

Il Khao Yai National Park è situato a circa 30 km da Pak Chong: potete raggiungerlo in autonomia in motorino o tramite un tour organizzato. Il parco ha una fauna davvero interessante e varia: serpenti colorati, varani, uccelli tropicali, cervi, primati ed elefanti e cela cascate molto belle come la famosa Haew Suwat (dal quale si tuffa Leonardo DiCaprio nel film The Beach, per intenderci). Volendo è possibile entrare e aggirarsi con il proprio mezzo (auto o motorino) e anche soggiornare all’interno del parco in hotel o nei campeggi organizzati. Il nostro consiglio però è di partecipare ad un tour organizzato con una guida esperta perché molti degli animali sono difficilissimi da scovare e girando da soli per il parco rischiate di non vedere nulla di interessante se non sapete dove e come cercare. Noi ci siamo affidati alle professionali mani di Green Leaf Tour, che organizza gite organizzate di un’intera giornata comprensivi di pick up in albergo, pranzo e numerosi snack per una spesa di 1300 bath a persona.
Approfondimento: una giornata al Parco Nazionale Khao Yai, Thailandia

Cosa Vedere Pak Chong Thailandia Parco Khao Yai

Noleggiare un motorino a Pak Chong

Come anticipato vi consigliamo di dedicare una giornata anche alla città di Pak Chong e ai suoi dintorni. Se decidete di noleggiare il motorino (scelta inevitabile se volete vedere i dintorni della città descritti sotto) sappiate che l’unico punto ufficiale in città è il Taweeyon Rental (lo riconoscerete per la grande insegna Honda e tanti motorini scintillanti all’ingresso). Uno scooter nuovo e in ottime condizioni vi costerà 300 bath al giorno (24h), ma è richiesto il deposito del passaporto. Noi abbiamo deciso di lasciarlo perché questo è un centro di noleggio ufficiale dove ci hanno consegnato ricevuta e documenti relativi al noleggio; solitamente però rifiutiamo di consegnare il nostro passaporto a realtà meno affidabili.

Cosa vedere a Pak Chong e dintorni

Il vostro tour di Pak Chong può iniziare con una bella scarpinata verso il Wat Thep Phithak Punnaram, un tempio buddhista che sorge in mezzo alla campagna a ridosso delle montagne che circondano questa zona fertile e verde. L’attrazione principale del tempio è una statua gigante del Buddha che si raggiunge salendo una scalinata di circa 630 gradini. Una volta in cima avrete una bella vista sui campi e vi farete una prima idea di quanto sia rurale la regione dell’Isaan. Per raggiungerlo, dista circa 30 km da Pak Chong, affidatevi a Google Maps: Wat Thep Phithak Punnaram.

Cosa Vedere Pak Chong Thailandia Parco Khao Yai

Cosa Vedere Pak Chong Thailandia Parco Khao Yai
Successivamente vi consigliamo di dirigervi verso le piscine naturali Ban Tha Chang Spring, a circa 32 km dal tempio; troverete pozze d’acqua tiepida immerse nella natura dove fare un bagno o rilassarsi all’ombra di un albero e curate zone pic-nic (l’ideale per una sosta pranzo visto che a pochi metri sorge un vivace mercato). Ecco la posizione esatta delle piscine naturali Ban Tha Chang Spring.

Cosa Vedere Pak Chong Thailandia Parco Khao Yai
A soli 2 km tsorge il Kao Yai Art Museum, un interessante e raccolto museo di arte contemporanea immerso in uno splendido giardino. Vi consigliamo vivamente di programmare una visita qui, la location è davvero bella e le collezioni del museo sono degne di nota, oltretutto l’ingresso è gratuito. Ecco la posizione su Google Maps: Kao Yai Art Museum.



Ora riprendete la strada e dirigetevi verso il tempio Wat Sa Nam Sai. Per arrivarci dal Museo percorrerete circa 10 km tra le campagne, con viste spettacolari delle montagne verdissime sullo sfondo. Il tempio nasconde diverse sorprese, raggiungetelo grazie a Google Maps (Wat Sa Nam Sai), e arriverete ad un arco imponente oltre il quale si trova una radura bucolica dove buoi e mucche pascolano tranquilli tra tempietti colorati e le abitazioni dei monaci. Da qui si diramano diverse stradine: una porta ad una imponente scalinata in cima alla quale si trova una imponente statua del Buddha, andate a dare un’occhiata e poi tornate verso l’ingresso e chiedete ai monaci di indicarvi l’ingresso alle caverne. Infatti sotto all’area del tempio si trovano spettacolari grotte abitate da tantissimi pipistrelli, esploratele con delle torce e percorrete tutti i sentieri bui che trovate perché vi porteranno a splendidi altari e statue buddhiste nascoste nel buio. Una volta usciti potete chiedere ai monaci di spiegarvi come arrivare ad un’altra grotta (a pochi chilometri), dalla quale ogni sera è possibile vedere uno stormo enorme di pipistrelli uscire da una fessura nella roccia poco prima del tramonto. Un bellissimo spettacolo naturale da non perdersi, però non segnalato su Google Maps.

Cosa Vedere Pak Chong Thailandia Parco Khao Yai
Dopo questa piena giornata dirigetevi nuovamente verso il centro di Pak Chong: lungo la strada principale (nella zona della stazione) troverete un vivace night market ad aspettarvi e qui potrete fare un’ottima cena a prezzi davvero contenuti. Vi consigliamo di assaggiare qui una freschissima l’insalata di papaya preparata al momento, un piatto tipico dell’Isaan che vi stravolgerà il palato.

Come arrivare a Pak Chong

Consigliamo di raggiungere Pak Chong all’interno di un itinerario che parte da Bangkok e arriva in in Isaan passando per Ayutthaya e Lopburi. Sia la capitale che Ayutthaya sono collegate con Pak Chong via treno, mentre da LopBuri è possibile raggiungere la città tramite bus e mini van. In ogni caso Pak Chong è ben connessa anche con il resto della Thailandia tramite treni (la stazione si trova proprio a due passi dal mercato centrale) e bus privati o pubblici: se venite da nord o volete proseguire verso l’Isaan più profondo dovrete far tappa nella più grande Khorat e cambiare mezzo.

Dove dormire a Pak Chong

Pallet Hostel

Se quello che cercate è un albergo vivace vicinissimo al night market e alla stazione dei treni di Pak Chong cercate il Pallet Hostel, un ostello con camere nuove e pulite molto interessante per location e affabilità dei gestori. Sicuramente è anche una buona soluzione per incontrare altri backpacker. Camere doppie a partire da 19 euro. PRENOTA ORA!

Lake View

Avete voglia di immergervi nella natura? Il Lake View è perfetto per voi, potrete scegliere se soggiornare in tenda, 8 euro per una doppia con vista lago, oppure in camera matrimoniale con tutti i comfort e aria condizionata, a partire da 13 euro. PRENOTA ORA!

Sports Bar and Resort

Se invece cercate un alloggio con piscina, vi piacerà lo Sports Bar and Resort. Potrete scegliere tra lo chalet o le camere con aria condizionata, a partire da 10 euro per due persone. Si trova a 10 minuti di macchina dal centro città, ma vanta un’ottima cucina e la piscina è davvero una manna dal cielo durante le calde estati dell’Isaan. PRENOTA ORA!

Better Weather Home Stay

Chi ha bisogno di stanze spaziose e un ambiente più casalingo, amerà questa soluzione incredibilmente confortevole dall’ottimo rapporto qualità prezzo. Infatti per 25 euro a notte avrete la possibilità di avere stanze doppie giganti, riccamente arredate con balcone e frigorifero. Leggermente fuori città ma in posizione perfetta per raggiungere il parco naturale. PRENOTA ORA!


Share: