Le migliori spiagge di Lanzarote, Canarie: tra parchi naturali, isolotti, vulcani

Migliori Spiagge Lanzarote Canarie

dove andare al mare in spiagge deserte e remote

Le Canarie sono famose per offrire temperature sempre gradevoli e un mare bellissimo, se siete in cerca anche di natura selvaggia e vulcani da scalare vi consigliamo di valutare una vacanza a Lanzarote, forse l’isola più bella dell’arcipelago: la Isla de Fuego è il luogo perfetto per gli amanti del trekking ma anche le coste sono splendide. Ecco quali sono le migliori spiagge a Lanzarote: segnaliamo quelle classiche e quelle meno turistiche.

Si tratta di un’isola fatta di vulcani, grandi parchi naturali, scogliere imponenti e spiagge sferzate dal vento. I suoi colori sono ciò che la rende davvero speciale, in poco meno di 800 chilometri quadrati troverete lande desolate con terra rosso fuoco dove solo i cactus sembrano sopravvivere, montagne vulcaniche nere coltivate a vigna, spiagge dai toni tropicali. La sua varietà è davvero unica, in quanto flora e fauna e il suo fascino naturale la rende assolutamente appetibile per i viaggiatori amanti della natura. Come altre isole delle Canarie le sue coste sono bagnata dall’Atlantico e, sebbene l’isola sia politicamente sotto il governo spagnolo, ma geograficamente ha una geografia tipicamente nordafricana. Le forme particolari delle sue coste rocciose sono date dall’erosione continua causata dai forti venti tipici di queste zone che modellano da secoli le rocce nere, rosa, rosse e viola di origine vulcanica come fossero mani di artista, per creare spettacoli unici.

PRIMA DI PARTIRE PRENOTA UN’ASSICURAZIONE SANITARIA,
RIMBORSO VOLI, SMARRIMENTO VALIGIE, FURTO

Siete alla ricerca delle migliori spiagge di Gran Canaria? Non perdetevi il nostro articolo

Siete alla ricerca delle migliori spiagge di Fuerteventura? Non perdetevi il nostro articolo

Dichiarata dall’Unesco “Riserva Mondiale della Biosfera”, vanta bellezze naturali uniche come la Riserva Marina di Interés Pesquero, quella dell’Isola Graciosa e delle isole del Nord di Lanzarote Riserva Marina ma anche il Parco Nazionale Timanfaya con i suoi paesaggi spaziali che ricordano il pianeta fantascientifico di Marte. Ma Lanzarote non è solo natura, l’isola racchiude un cuore culturale tradizionalmente molto forte e interessante. Qui sono nati e vissuti alcuni artisti importanti come il pittore, scultore e architetto César Manrique che dalla sua isola ha preso grande ispirazione. Arrecife, la sua città più importante ha una storia e un’architettura vivace che vale davvero una visita.

Dove dormire a Lanzarote

Tra le zone migliori dove soggiornare a Lanzarote ci sono Arrecife (la capitale), Playa Blanca e Costa Teguise. In queste zone ci sono moltissimi alberghi, residence, resort e case per turisti.
Arrecife è un po’ più economica e ricca di intrattenimento per tutti, adulti, giovani e bambini, qui vi consigliamo Los Apartamentos Islamar Arrecife graziosissimi appartamenti turistici vicini alla spiaggia, dotati di confort e atmosfera (c’è anche una splendida piscinetta sul terrazzo!). PRENOTA ORA!

Playa Blanca può essere un po’ più elegante e costosa ma l’atmosfera è decisamente di alto livello e la spiaggia bellissima perfetta per nuotare perché non soggetta a correnti forti, uno dei suoi resort più quotati è il Boutique Hotel H10 White Suites con le sue casette bianchissime in stile tradizionale e splendide piscine azzurre circondate dalle palme. PRENOTA ORA!

Se invece siete in cerca di quiete e volete scegliere di soggiornare a Costa Teguise vi consigliamo assolutamente di dare un’occhiata all’Ancones Lejanos Rooms un ostello che propone camerate e camere private pulite e comode a prezzi modici. Si trova in un villaggio molto tranquillo che si chiama Los Ancones ed è davvero incantevole. PRENOTA ORA!

Le più belle spiagge di Lanzarote

Senza dubbio Lanzarote è una delle isole delle Canarie con più spiagge e il livello di spettacolarità di ognuna è davvero altissimo. Durante i mesi passati qui la nostra missione è stata quella di vederle tutte e ci siamo quasi riusciti! Avendo vissuto l’isola durante il momento in cui le Canarie erano poco accessibili a causa del Coronavirus 19, ci siamo trovati a godere di questo paradiso con davvero pochissimo turismo, per noi è stata una fortuna nella sfortuna. Siamo però certi che, evitando l’alta stagione, potrete anche voi godere di questi luoghi speciali con la giusta quiete.

Punta de Papagayo (costa sud)

Le spiagge dei dintorni di Punta de Papagayo sono davvero bellissime, una serie di baie e calette separate da scogli, rocce vulcaniche e vere e proprie montagne dai colori variegati, perfette per chi ama esplorare. Quella principale si trova molto vicina a Punta Papagayo ed è abbastanza frequentata senza essere però mai troppo piena, qui troverete anche un bellissimo ciringuito. In questa zona assolutamente vergine le acque sono azzurre e limpide e, nelle giornate tranquille, è possibile anche fare snorkeling e vedere molti pesci colorati e creature marine. La fortuna di questa serie di spiagge (oltre ai colori da sogno) è che, trovandosi a sud dell’isola sono solitamente più riparate dal vento.

Posizione esatta su Google Maps

Playa Caleta del Congrio (costa sud)

Cala bella grande con una spiaggia dalla sabbia chiara molto frequentata da naturisti, qui il mare blu intenso è spesso ondoso e popolato di surfisti. Vicinissima a Playa Papagayo (fa parte dello stesso parco naturale) ma decisamente meno battuta, Playa Caleta è una delle nostre spiagge preferite del sud, perchè raramente affollata e circondata da grandi scogliere che riparano dal vento.

Posizione esatta su Google Maps

Playa Blanca e Playa Flamingo (costa sud)

La zona turistica di Playa Blanca è sicuramente una delle più famose tra i turisti, qui troverete una serie di spiagge organizzate e ben gestite che alle spalle hanno una placida cittadina ricca di confort ma poco avvenente. La nostra preferita tra le spiagge di questa zona è sicuramente Playa Flamingo, dove si trova sabbia bianca molto fine e acqua molto azzurra. È intima, piccola e attrezzata di tutto quello che serve, ma se non vorrete ricorrere ad un obrellone ci penseranno le palme a ripararvi dal sole. Questa è davvero la spiaggia perfetta per rilassarsi con i bambini!

Posizione esatta su Google Maps

Charco del Palo (costa est)

L’enclave nudista per eccellenza di Lanzarote è senza dubbio il paesino del Charco del Palo: tra le sue deliziose casette bianche si dipana un bel sentiero costale dove si trovano diverse piscine naturali che con l’alta marea offrono la possibilità di fare il bagno in specchi d’acqua cristallina dai colori bellissimi. Il nostro consiglio è di consultare le maree prima di arrivare e anche lasciare la macchina fotografica a casa o comunque evitare di puntarla verso le persone. Qui la maggior parte dei bagnanti è nuda e di certo non avrà piacere di essere protagonista di servizi fotografici.
Vi consigliamo di visitare tutte le piscine che sono davvero molto belle e diverse tra loro.

Posizione esatta su Google Maps

Playa de la Garrita, Arrieta (costa est)

Lunga spiaggia alle porte del paese di Arrieta, non spettacolare ma molto frequentata da famiglie con bambini poiché piuttosto sicura e di facile accesso. Inoltre ci sono un paio di ristoranti piuttosto gettonati, noi abbiamo provato La Casa del Mar e lo consigliamo, i prezzi non sono bassi ma onesti anche perché i piatti di pesce che abbiamo provato erano davvero buonissimi! Ottima location anche per l’aperitivo.

Posizione esatta su Google Maps

Playa Del Jablillo (costa est)

Situata lungo la costa est, Playa del Jablillo è una delle più conosciute e apprezzate dai turisti che cercano comodità ma che non vogliono rinunciare alla bellezza naturale di Lanzarote. Si tratta di una spiaggia abbastanza grande dalla sabbia dorata che sorge in una baia piuttosto riparata dal vento.
Questa parte di Lanzarote si chiama Costa Teguise, è una zona turistica e residenziale piuttosto tranquilla molto amata dalle famiglie e dagli anziani… il risultato? Ottimi ristoranti economici e tanto relax! Se poi siete tentati dallo snorkeling venite qui con la bassa marea e scoprirete la bella laguna di Playa del Jablillo ricca di pesci e granchi.

Posizione esatta su Google Maps

Playa del Jablillo (costa est)

Situata lungo la costa est Playa del Jablillo è una delle più conosciute e apprezzate dai turisti che cercano comodità ma che non vogliono rinunciare alla bellezza naturale di Lanzarote. Si tratta di una spiaggia abbastanza grande dalla sabbia dorata che sorge in una baia piuttosto riparata dal vento. Questa parte di Lanzarote si chiama Costa Teguise, è una zona turistica e residenziale piuttosto tranquilla molto amata dalle famiglie e dagli anziani… il risultato? Ottimi ristoranti economici e tanto relax!
Se poi siete tentati dallo snorkeling venite qui con la bassa marea e scoprirete la bella laguna di Playa del Jablillo.

Posizione esatta su Google Maps

Playa Chica (costa est)

Sulla costa ovest si trova l’incantevole Playa Chica, una piccola baia circondata da scogli e caratterizzata da sabbia dorata e acque cristalline. Qui avrete la possibilità di noleggiare ombrellone e lettino, di passare il vostro tempo ad oziare in un ciringuito o di farvi tentare da qualche attività sportiva (ci sono anche ottime scuole di immersione in zona). Nonostante sia una delle spiagge più piccole è decisamente gettonata dai turisti perché vicina a Playa del Carmen e perchè le conformazioni rocciose la rendono incantevole e la riparano dal vento. Vicino agli scogli potrete anche fare snorkeling e spesso è possibile avvistare grandi pesci cernia… noi siamo stati particolarmente fortunati e dal ristorante sul molo abbiamo visto niente meno che una balena!

Posizione esatta su Google Maps

Playa Quemada, Playa de la Arena (costa est)

Il bel paesino sul mare di Playa Quemada è uno dei nostri posti preferiti per fare l’aperitivo praticamente in mezzo agli scogli, la spiaggia è piccola e rocciosa, non particolarmente bella, ma in meno di un chilometro a piedi salendo e scendendo una scogliera arriverete a Playa de la Arena.
L’accesso non è facile (Google Maps dice che si può arrivare in macchina ma non è così), la discesa fino al mare è un po’ ripida, consigliamo di indossare le scarpe da ginnastica. La spiaggia grigia non è spettacolare, ma bella grande, tranquilla e solitamente riparata dal vento. Continuando a camminare lungo la costa si raggiunge un’altra spiaggia simile, molto grande dove solitamente c’è ancora meno gente, chiamata Playa del Paso (ha lo stesso nome di quella vicina a El Golfo e di altre sull’isola, visto che questo è un nomignolo comune per molte spiagge in lingua spagnola!).

Posizione esatta su Google Maps

Playa del Carmen (costa est)

La zona di Playa del Carmen dove si trovano le lunghissime spiagge di Playa Grande e Playa Blanca è davvero molto, molto turistica. Una fila poco allettante di ristoranti senza personalità e negozietti di souvenir… ma attenzione perché la costa di questa zona non è affatto male! L’acqua è bellissima, sempre abbastanza mossa, ci sono molte palme e una bella scogliera di rocce scure. Essendo una striscia di sabbia lunghissima l’atmosfera non risulta mai affollata (a parte le zone dove si trovano gli ombrelloni a pagamento). Comunque vale una passeggiata, soprattutto in bassa stagione, per poi arrivare nella più bella Playa Chica che si trova nelle vicinanze.

Posizione esatta su Google Maps

Playa de Famara (costa ovest)

Caleta de Famara, conosciuta come La Caleta, è un piccolo pueblo marinaro dell’isola di Lanzarote circondato da una zona di grande bellezza naturalistica, il Parco Naturale di Chinijo. La sua principale attrazione turistica è la spiaggia di Famara, famosa soprattutto tra i surfisti e gli appassionati di kitesurf. Anche chi non ama gli sport acquatici la adorerà, una lunga cala con una striscia di sabbia un po’ grigia e un po’ dorata che si snoda a ridosso di alte montagne (scogliere del Risco de Famara) dalle mille sfumature di colori. Certamente questo è uno degli spot più belli dell’isola, dei più selvaggi e primordiali allo stesso tempo è facilissimo da raggiungere in quanto una strada asfaltata costeggia proprio il litorale e non ci sono montagne da scalare. Inoltre il pueblo (che si trova in un angolo della caletta) è molto quieto e caratteristico, perfetto per rilassarsi dopo la spiaggia e gustare qualche birretta in un bar o concedersi una mangiata di pesce.

Posizione esatta su Google Maps

Playa de Montana Bermeja (costa ovest)

Questa spiaggia, che si trova lungo la strada costale ed è molto facile da raggiungere, offre una bellissima vista sulla Montagna Bermeja che spicca con il suo tono vermiglio e la cima appuntita, qui il mare è ondoso, la spiaggia nerissima e l’atmosfera quasi primordiale. Il tutto è reso ancora più poetico da una laguna permanente balneabile che si trova alle spalle della spiaggia dove possono sguazzare i più piccoli.

Posizione esatta su Google Maps

Playa del Charco de los Clicos (costa ovest)

Se invece siete in cerca di una spiaggia dai paesaggi particolari e diversi vi consigliamo di dirigervi a Playa del Charco de los Clicos, un’impressionante spiaggia di sabbia nerissima che si trova immersa in un paradiso naturalistico vicino alla città di Yaiza. I paesaggi della zona sono fantascienza pura, soprattutto per la presenza del famoso lago verde che si trova praticamente sulla spiaggia. Charco de los Clicos è proprio il nome di questo antico bacino d’acqua formatosi all’interno di un cratere vulcanico e diventato verdissimo per un tipo particolare di alghe che lo hanno colonizzato. La spiaggia, selvaggia e misteriosa, è ventosa ma solitamente poco soggetta alle correnti forti quindi potrete fare bagni tranquilli e anche splendide passeggiate per cercare, scalando le rocce, la vista più bella sul lago verde.

Posizione esatta su Google Maps

Charcones (costa sud-ovest)

Siete amanti delle piscine naturali ma volete più intimità e relax che nelle frequentatissime pozze del Charco del Palo? Varrà la pena di arrivare fino a qui. In prossimità di un albergo abbandonato a pochi km da Playa Blanca, dopo un bel pezzo di strada sterrata abbastanza malmessa troverete (proseguendo a destra del rudere dell’hotel) una bella scogliera che accoglie diverse piscine naturali con un’acqua azzurrissima.
Con l’alta marea l’accesso è abbastanza facile, con questa piccola avventura il divertimento assicurato.

Posizione esatta su Google Maps

Playa del Paso (costa ovest)

La nerissima Playa del Paso è un luogo incontaminato perfetto per chi ama passeggiare e godere del mare in solitudine. Si trova a Sud della costa ovest ed è raggiungibile attraverso un sentiero posto a Nord del villaggio di El Golfo che si snoda per alcuni chilometri lungo la costa, la passeggiata è molto bella ed è possibile ammirare belle scogliere, cueve nascoste e tubi lavici. Ad un certo punto (dopo aver intravisto questa spiaggia dall’alto), si arriva ad un bivio dove un cartello vi indicherà la strada sterrata per arrivare a Playa del Paso. Noi siamo arrivati fin qui in una bella giornata di sole ma molto ventosa, appena arrivati al mare abbiamo notato con grande felicità che le scogliere ci proteggevano dal vento e ci siamo rilassati (completamente soli) sulla sabbia nera finissima immersi in questo speciale paesaggio plasmato da eruzioni vulcaniche. Attenzione perchè fare il bagno in questa zona può essere pericoloso. Se proseguirete la camminata lungo la costa incontrerete un’altra spiaggia, Playa del Cochino, la passeggiata è molto bella ma la spiaggia (immersa nel parco naturale del Timanfaya) non ci è piaciuta come la precedente.

Posizione esatta su Google Maps

Playa del Risco (costa nord-ovest)

Nella nostra personale classifica delle migliori spiagge di Lanzarote non può mancare Playa del Risco, tanto quieta e selvaggia quanto difficile da raggiungere. Per arrivare a questa lingua di sabbia circondata dalle montagne che si affaccia su un tratto di mare azzurrissimo e sull’isola di Graciosa l’unico modo è seguire il Camino de los Gracioseros, un percorso che porta dalla cima della montagna fino al mare, ovviamente scendere è dannatamente pericoloso (necessarie scarpe da ginnastica con un buon grip o meglio da trekking) e salire è molto faticoso se non siete allenati.
Ma la spiaggia è un luogo fantastico che merita eccome tutto sforzo che farete a raggiungerla anche solo per l’isolamento, il panorama e l’acqua assolutamente cristallina.

Posizione esatta su Google Maps

Playa de la Cantería (costa nord)

Vicino al grazioso paese di Orzola si trova questa fascinosa spiaggia incastonata tra alte montagne dove le onde sono potenti e l’atmosfera è assolutamente selvaggia. Le grandi scogliere nere erose dal vento, la bassa vegetazione dal verde intenso e il mare azzurro-verde creano dei contrasti di colore davvero belli. Attenzione a fare il bagno perché ci sono alcuni punti dove le correnti sono pericolose. E’ spesso poco frequentata, ma nelle giornate con le onde giuste scoprirete che si affolla di surfisti.

Posizione esatta su Google Maps

Caletón Blanco (costa nord)

Vi piacciono i luoghi selvaggi e incontaminati? Che ne dite di una baia che racchiude un susseguirsi di calette e piscine naturali? Noi la troviamo una fantastica idea! Caletón Blanco si trova a nord di Lanzarote ed è una zona piuttosto ventosa e freschina, ma lo spettacolo che offre non è da sottovalutare, la sabbia qui è davvero bianchissima e il contrasto con le acque azzurre e le scure rocce laviche crea speciali effetti di luce. Le piscine naturali create dalla marea sono perfette per rilassarsi e anche per giocare con i bambini più piccoli.

Posizione esatta su Google Maps

Playa de Las Conchas (La Graciosa)

Forse la spiaggia più spettacolare di Lanzarote è proprio questa: remota, incontaminata, selvaggia e dalle forme irregolari. Situata a nord dell’isola de la Graciosa che si trova al largo della costa nord di Lanzarote ed è un luogo perfetto dove rilassarsi e godere di un mare dai colori meravigliosi, Playa de la Conchas prende il nome dalle tante conchiglie che si trovano tra le sue sabbie bianche ed è la più bella dell’isola ma anche quella più lontana dalla civiltà. Se per voi non è un problema allora godetevi questo paradiso solitario che offre una delle viste più belle in assoluto di tutta Lanzarote.
Come raggiungerla da Lanzarote? Potrete prendere un traghetto dall’isola principale e dal molo dovrete camminare per circa 40 minuti… assolutamente necessari per vedere questo capolavoro della natura.

Posizione esatta su Google Maps

Playa la Cocina e Playa Francesa (La Graciosa)

Altre due spiagge davvero incredibili dell’isola de La Graciosa. Due cale piuttosto grandi che si susseguono una dopo l’altra al sud dell’isola nella bellissima zona della Montaña Amarilla. L’acqua qui è azzurrissima e generalmente più calma che al nord, spesso sono anche una buona scelta per chi ama il surf.
Anche questa è zona di naturismo, ma ovviamente tutti sono ben accetti a patto di non fare foto ai nudisti.

Posizione esatta su Google Maps