Le migliori spiagge di Fuerteventura: mare turchese e natura selvaggia

Migliori Spiagge Fuerteventura Mare Natura Selvaggia

dove andare al mare senza essere circondati da turisti?

Fuerteventura è la meta perfetta per chi cerca una vacanza al mare dai paesaggi drammatici e selvaggi dove la natura si manifesta in tutta la sua potente bellezza. La seconda isola più grande delle Canarie è un susseguirsi di spiagge, quattrocento chilometri di costa tutti da scoprire. In questo articolo vi raccontiamo quali sono le migliori spiagge di Fuerteventura e dove andare al mare, soffermandoci su quelle deserte e segrete. La selezione è stata dura. Pensate a quanto sarebbe bello vivere con una temperatura media di 22°, una perenne primavera soleggiata e ventilata che non fa mai percepire troppo freddo e troppo caldo. Le Canarie offrono proprio questo tipo di esperienza e sono la meta perfetta per una vacanza al mare non troppo lontana da casa ma con un bel caldino anche d’inverno. Il bello è che quest’isola in particolare è incredibilmente bella e selvaggia (se vuoi assaggiarne il carattere fai un’escursione in jeep nel deserto!) nonostante sia una meta turistica da sempre gettonatissima. Qui troverete cittadine e villaggi molto graziosi affacciati sul mare, vivaci spiagge urbane ma soprattutto scenari dove la natura incontaminata dà il meglio di sé.
Infatti, nonostante il notevole sviluppo turistico, Fuerte è riuscita a mantenere un carattere avventuroso che ha reso possibile anche il riconoscimento da parte dell’Unesco come Patrimonio della Biosfera. È il posto perfetto per fare lunghe passeggiate, sfruttare la potenza delle onde per praticare sport acquatici ma anche godere del sole gentile e rilassarsi in contemplazione delle meraviglie della natura.

Qual è la costa più bella di Fuerteventura? Dove si trovano le spiagge più belle dell’isola? È davvero difficile dirlo… perché ogni zona è speciale a modo suo.

PRIMA DI PARTIRE PRENOTA UN’ASSICURAZIONE SANITARIA,
RIMBORSO VOLI, SMARRIMENTO VALIGIE, FURTO

Ecco i nostri suggerimenti per le spiagge imperdibili, ovviamente sono solo una manciata rispetto a quelle che avremmo voluto citare, ma è comunque una selezione fatta per dare una panoramica varia e valida delle località che non dovete perdervi durante il vostro viaggio a Fuerteventura.

Potrebbe interessarti anche:
Le migliori spiagge di Gran Canarie

Corralejo

Corralejo è sicuramente la località più turisticamente sfruttata dell’isola, qui si trovano la maggior parte dei resort, il vento è solitamente minore e le spiagge sono più attrezzare e dotate di comodità (cosa non scontata qui). Si trova a Nord-est di Fuerteventura e più che una lunga striscia di spiaggia… è una serie di calette e baie, alcune delle quali davvero belle e particolari. Alcune sono placide e calme, altre piuttosto frequentate. Anche gli appassionati di surf vengono in questa zona che spesso offre onde interessanti. Alle spalle del litorale si sviluppa il Parco Naturale delle Dune di Corralejo bellissimo e selvaggio, perfetto per le lunghe passeggiate.
Una delle aree preferite dalle famiglie è la spiaggia di Corralejo Viejo, adatta a chi vuole stare comodo e essere vicino al centro urbano.
Invece per chi come noi ama la privacy e non ha bisogno di troppi accessori c’è la zona di Grandes Playas dove la sabbia finissima si fonde amabilmente con l’acqua color smeraldo per chilometri e la pace è garantita. E non dimenticate che alle spalle troverete uno degli spettacoli più belli di tutta l’isola, ovvero Las Dunas di Corralejo, un vero e proprio deserto di dune… a due passi dal mare. Se qui trovate che ci sia troppo vento per i vostri gusti dirigetevi a Playa del Moro, una caletta più piccola solitamente riparata.

Cofete

Che sia Cofete la spiaggia più bella di Fuerteventura? Noi pensiamo di sì, perché il suo fascino drammatico è davvero incomparabile. Sicuramente molte spiagge della penisola di Jandia all’estremo sud di Fuerteventura (dove si trova un altro bellissimo parco naturale) sono speciali, ma forse questa lo è di più.
Sappiate però che arrivarci non è facile: dovrete prendere una macchina a noleggio e guidare su strade sterrate per parecchi chilometri oppure salire su uno dei rari bus in partenza dalla cittadina di Morro Jable. Il fatto che sia abbastanza impegnativo raggiungerlo ha sicuramente preservato questo litorale e garantisce a chi si prende la briga di arrivare fin qui uno spettacolo di pace e relax come pochi con il mare che varia dal turchese al verde smeraldo e le montagne grigie e imponenti a fronteggiarlo. A Cofete la civiltà è lontana anni luce, la spiaggia grandissima e sempre tranquilla è dominata dal rumore delle onde (che sono sempre piuttosto potenti quaggiù). Molti avventori scelgono di praticare nudismo ma solitamente in modo molto discreto.

Playa de Ajuy

Sempre nella penisola di Jandia, ma molto più a nord e quindi vicina alla civiltà, si trova la spiaggia nera di Ajuy: la particolare sabbia scura che si trova in questa caletta di medie dimensioni garantisce un colpo d’occhio notevole e offre allo spettatore un contrasto cromatico con l’acqua blu unico e sorprendente. Alle spalle dell’arenile si trova il piacevole villaggio di Ajuy perfetto per mangiare un boccone senza troppe pretese mentre a nord della spiaggia troverete un percorso segnalato che porta con una breve passeggiata a una serie di grotte vulcaniche molte belle, le grotte di Ajuy e a sud altri sentieri che portano ad bellissimi paesaggi rocciosi.

Sotavento

Se siete a Fuerteventura anche per gli sport acquatici allora non dovete perdervi Playa Sotavento che, come dice il suo nome, è particolarmente esposta alle correnti ventose e quindi regala agli appassionati di kite e windsurf un contesto quasi sempre perfetto. Qui ogni anno in questo lungo tratto di costa si svolgono molte gare e competizioni internazionali di queste discipline e c’è anche la possibilità di noleggiare materiale di qualità o prendere lezioni da insegnanti esperti. La spiaggia in sé è gigante e desolata, quello che si potrebbe definire un paesaggio lunare circondato da montagne di roccia grigio scuro tipiche di questa parte della penisola di Jandia (che come avrete capito ci piace moltissimo).

La Escalera (Ajibe de la Cueva)

Dirigendosi a Nord Ovest dell’isola per cambiare un po’ troverete la bella Ajibe de la Cueva 8soprannominata anche dai locali la Escalera),  che sorge a sud del paesino de El Cotillo; è una delle tipiche spiagge della Costa Oeste con sabbia fine e acque turchesi ma forse nella zona è una delle più ondose (quindi particolarmente adatta agli sportivi). In questa zona sono poche le comodità e tanti chilometri di pacifiche dune di sabbia sferzate dal vento… ma troverete tutto quello che vi serve nel vicino paese di El Cotillo.

Esmeralda

Le spiagge della Costa Calma sono bellissime, con sabbia molto chiara e mare azzurro, ma di sicuro il nome di questo tratto di costa può trarre in inganno perché qui il mare è tutt’altro che calmo e il vento spesso sferza potente la spiaggia. Ma potrete trovare comunque molta tranquillità in questa incantevole spiaggia che sorge a nord di Sotavento.
Certo, qui nella Costa Calma ci sono alberghi e resort turistici, ma l’ampio litorale fa sì che ognuno abbia il suo spazio e che con la bassa e l’alta marea ci sia sempre posto per rilassarsi senza stare troppo appiccicati. Poi in particolare a Playa Esmeralda ci sono palmeti bellissimi che costeggiano la riva che danno ancora di più un tocco naturale e gioioso. Se volete approfittare degli sprazzi di civiltà che circondano Playa Esmeralda concedetevi un gustoso piatto di pesce nel famoso Chiringuito Palmita.

Dove dormire a Fuerteventura

Se siete in cerca di divertimenti, confort e spiagge attrezzate vi consigliamo di dormire a Corralejo, nell’estremità nord dell’isola che è sicuramente la zana turistica più sviluppata, che offre comunque belle spiagge e resort/alberghi dal buon rapporto qualità prezzo ed è anche molto accogliente per le famiglie con bambini.

La nostra scelta è il Bhavana Surf House, una guest house molto carina che propone camere private e dormitori decisamente comodi e ben organizzati a prezzi modici ma anche specializzata in lezioni di surf!

Se vi hanno intrigato le selvagge spiagge del sud dell’isola e in particolare della penisola di Jandia vi consigliamo invece di scegliere di soggiornare a Morro Jable, uno storico villaggio di pescatori che ha oggi assunto un tono abbastanza turistico, ma comunque rilassato (ci sono soprattutto turisti e residenti tedeschi).

La nostra scelta è l’Ocean World Hotels S.L. un resort di dimensioni contenute con graziose piscine che offre camere ampie, luminose e moderne molto vicino alla spiaggia. La colazione qui è davvero generosa e gustosa.