escursionismo * natura incontaminata * lago koman

Le Alpi albanesi regalano scenari spettacolari, grazie alla natura incontaminata in cui sono immerse e un turismo ancora poco invadente. La Valle di Valbona (e il suo Parco Naturale) è probabilmente l’area migliore per fare trekking in tutta l’Albania e il percorso da Valbona a Theth uno dei più affascinanti.

Se non potete rinunciare alle passeggiate in alta quota e ai panorami spettacolari anche a costo di faticare e sudare per ore, l’Albania è il posto giusto per voi. In particolare a nord di Scutari, non lontano dal confine con il Kosovo e con il Montenegro la Valle di Valbona è il paradiso per tutti gli amanti del trekking: decine di percorsi per tutte i gusti e per ogni grado di preparazione, villaggi costituiti da pochissime case, una guesthouse ogni tanto e l’impressione di trovarsi sperduti tra le montagne.

Il viaggio ideale da quelle parti si compone di una gita in barca che attraversa tutto il Lago Koman, un paio di giorni nella Valle e nel Parco Nazionale di Valbona e poi una giornata di trekking attraversando l’intera valle fino ad arrivare a Theth. E magari un paio di giorni di relax a Theth, tra cascate e piscine naturali blu cobalto (il famoso Blue Eye!)

NON PARTIRE SENZA AVER ACQUISTATO LA GUIDA LONELY PLANET DELL’ALBANIA

Dove dormire a Valbona, Albania

Una raccomandazione: prenotate per tempo, le strutture sono poche e quindi si riempiono facilmente. Non dimenticate di chiedere notizie al vostro alloggio in merito ai pasti: molto spesso le strutture sono isolate l’una dall’altra, quindi se la vostra non dovesse offrire pranzo o cena dovrete organizzare un trasporto in quella più vicina dotata di ristorante. Non ci sono tante altre alternative in zona: immaginatevi una valle, percorsa da una sola strada, con poche case e guest-house che vi si affacciano, il tutto immerso nella natura più rigogliosa.

Villa Dini
Per rapporto qualità/prezzo questa è probabilmente una delle migliori sistemazioni dell’intera valle. Con meno di 40 euro avrete una doppia, con anche l’uso del WIFI, che da queste parti non è affatto scontato. La colazione è inclusa. Quasi tutte le camere hanno la vasca, l’ideale per rilassarsi dopo tante ore di trekking; sono discretamente spaziose e godono di una vista incredibile sulle montagne. La valutazione media della struttura su Booking è di 9.2. PRENOTA ORA!

Jezerca Guesthouse – Choose Balkans
Se siete alla ricerca di qualcosa di più spartano questa guest-house è quello che fa per voi: completamente costruita con pietre a vista all’esterno e in legno all’interno, è l’ideale per l’ospite che all’arredamento all’ultima moda preferisce il comfort di una baita di montagna. PRENOTA ORA!


Hotel Margjeka
Se siete di quelli che la mattina si svegliano sempre all’ultimo momento e vogliono sfruttare ogni minuto per dormire questo è il posto che fa per voi: trovandosi vicinissimo alla fine dell’asfalto (leggete l’articolo sul trekking da Valbona a Theth per ulteriori approfondimento) il giorno del vostro trekking più bello (Valbona-Theth, appunto) sarete già molto vicini al luogo da cui parte il percorso. Ottimo il ristorante e incantevole il giardino dove vi riposerete sorseggiando un’ottima Tirana, la birra più diffusa in Albania. PRENOTA ORA!

Ci sono poi tantissime strutture non presenti su Booking, che potete prenotare chiamando o scrivendo una email. Quelle gestite dai volontari che hanno contribuito a creare i percorsi di trekking e a sviluppare il turismo nella zona sono tra queste: noi abbiamo provato il Rilindja e il Rezidenca: il primo è una struttura con standard decisamente alti ma leggermente più rustica, mentre la seconda è una soluzione più lussuosa e con camere che godono di una vista mozzafiato. Entrambe hanno il ristorante, ma al Rilindja i vostri pasti saranno deliziosi: cucina tradizionale albanese a prezzi molto interessanti. Per prenotare potete scrivere a Catherine.

Un’altra soluzione è invece affidarsi ad Airbnb, il sito grazie al quale i privati cittadini affittano le loro case e appartamenti. Anche a Valbona troverete alcune case in affitto a ottimi prezzi. Iscrivetevi ad Airbnb da questo link e avrete immediatamente un buono fino a 35 euro per le vostre prenotazioni.

Valle Valbona Paradiso Trekking Albania

Cosa fare a Valbona

Come potete leggere nel sito Journey To Valbona, una delle attività  che non potete farvi mancare a Valbona è non fare assolutamente niente, rilassarvi in mezzo alla natura incontaminata, in una delle aree meno visitate non solo dei Balcani ma di tutta Europa. Quando sarete stanchi di riposarvi potrete intraprendere uno dei tanti percorsi di trekking che attraversano tutta la valle e che spesso seguono il percorso del Fiume Valbona che dà il nome alla zona.

Non preoccupatevi se non siete troppo allenati, perché Catherine e i suoi soci (il gruppo di volontari prima e imprenditori poi che hanno investito nelle zona e che ora gestiscono un paio di guest-house nei dintorni) hanno tracciato percorsi adatti per ognuno di voi: da brevi passeggiate di meno di due ore a lunghe ed impegnative scalate fino ad arrivare a vette dove godere di panorami mozzafiato. Avventuratevi nelle foreste delle montagne albanesi e con un po’ di fortuna riuscirete a intravedere i tanti animali che le popolano, dai picchi agli orsi!

Scaricate la mappa che Catherine (che gestisce anche il sito Journey To Valbona) ha creato per tutti gli itinerari tracciati: prendetela come uno spunto per iniziare a capire dove andare e come muovervi. Una volta arrivati in uno degli hotel della zona non mancheranno di farvene avere una.

Mappa Valle di Valbona (fronte) – Mappa Valle di Valbona (retro)

Noi avevamo a nostra disposizione un pomeriggio, quindi abbiamo deciso di partire dall’Hotel Rilindja e fare prima il percorso n. 3, che ci ha portato in centro a Valbona, ovvero di fronte a quelle tre case che compongono la cittadina; una volta arrivati sulla strada principale siamo tornati indietro ma facendo la deviazione per il percorso n. 5, camminando tra le montagne per un totale di 3,5 ore circa. Difficoltà media.

Valle Valbona Paradiso Trekking Albania

Il percorso di trekking da Valbona a Theth

L’altro motivo per andare a Valbona è per utilizzarla come base per il percorso da città a città, Valbona-Theth. L’itinerario che vi porterà dalla Valle di Valbona, fino alla Valle di Theth e poi all’omonima cittadina è uno dei più belli che abbiamo mai fatto. I paesaggi che attraverserete cambiano in parallelo alla vostra ascesa verso il passo attraverso il quale svalicherete da una valle all’altra: inizierete nel letto di un fiume spesso in secca, passerete in una zona più brulla per poi arrivare in una foresta di pini e scendere in un faggeto. Il percorso è lungo circa 15 chilometri e con quasi 1000 metri di dislivello (partirete da 900 metri e il passo è oltre i 1800 metri), quindi adatto a camminatori mediamente allenati.
In questo articolo abbiamo raccontato punto per punto il nostro percorso di trekking da Valbona a Theth: troverete anche tutte le indicazioni su come organizzarlo in autonomia.
Causa neve il passo è aperto solo dai primi di Giugno a fine Ottobre, anche se fareste meglio ad arrivarci prima per non rischiare di tornare indietro con un niente di fatto.

In questo articolo trovate ogni tipo consiglio, informazione per organizzare il vostro percorso di trekking da Valbona a Theth in autonomia.


Una volta arrivati a Theth scoprite un paesino leggermente più grande di Valbona, ugualmente disperso nel nulla e circondato da montagne. Qui le guest-house sono più vicine l’una all’altra e la sensazione di trovarvi quasi in una città è molto più netta: certo, sono solamente pochi edifici che si snodano sulle rive di un fiume, ma troverete comunque ogni comfort che vi servirà dopo una camminata come quella che avete appena fatto. In questo articolo vi raccontiamo nel dettaglio cosa vedere e fare a Theth e dove dormire.

Come arrivare a Valbona, Albania

Il viaggio per arrivare alla Valle di Valbona non è semplicemente uno spostamento, ma è già in sé una splendida avventura. Gran parte degli escursionisti che arrivano da quelle parti lo fanno partendo dalla città di Scutari, sulle rive dell’omonimo lago (rimanete almeno due/tre giorni in città, qui troverete le cose da vedere a Scutari).

Tutte la mattine alle 6,30 partono diversi furgon (se non sapete cosa siano leggete il nostro articolo su come muoversi in Albania) diretti al Lago Koman, la vostra prima fermata nel lungo viaggio verso la Valle di Valbona. Trovare il luogo esatto dove partono i furgon è facile: digitate su Google Maps “Bus Station to Koman”. In ogni caso, questa è la mappa per arrivarci dalla via principale della città.
Valle Valbona Paradiso Trekking Albania

Preparatevi a fare due ore e mezza di viaggio abbastanza toste, tra montagne, curve a gomito e strade che in alcuni tratti non sono asfaltate. Il mal di macchina è assicurato, ma se volete raggiungere un posto ancora vergine e selvaggio è il prezzo da pagare.

Il furgon vi scaricherà sulla riva sud del Lago Koman, un bacino stretto e lunghissimo (attorniato da montagne) che dovrete attraversare interamente (per il lungo!) per concludere la vostra seconda tappa. Prendete uno dei traghetti che partono tutte le mattine tra le 9 e le 9,30, posizionatevi sul tetto per godervi il panorama e scattare foto e poi scendete a Fierze. Mettetevi comodi: la traversata dura circa tre ore, ma il tempo volerà , ve lo assicuriamo. Guardatevi intorno con attenzione: spesso sulle rive del lago scorgerete giovani pastori in sella ai loro muli intenti a pascolare capretti o mucche, o al ritorno verso casa, che sarà probabilmente sul cucuzzolo di una montagna. Sempre e comunque sperduta nel mezzo del nulla. La traversata del Lago Koman vi lascerà a bocca aperta…

Valle Valbona Paradiso Trekking Albania

Una volta sbarcati a Fierze salite su un furgon che in mezz’ora vi porterà a Valbona. Chiedete di essere scaricati nei pressi dell’hotel che avete prenotato: non vi preoccupate, c’è solo una strada che attraversa la valle e gli hotel spesso vi si affacciano (o comunque sono a pochi minuti a piedi da essa).

Il tragitto può apparire lungo e complesso ma logisticamente sarà molto facile da gestire, non vi preoccupate assolutamente: fate semplicemente in modo di arrivare nel posto giusto dove prendere il primo furgon diretto a Koman e poi sarà tutto abbastanza automatico: troverete il traghetto ad attendervi, così come i furgon una volta sbarcati.

Il costo totale è di 15 euro: 5 euro per il primo furgon, 5 euro per il traghetto e 5 euro per il secondo furgon.

Per tornare indietro, se non fate il percorso di trekking che da Valbona vi porta a Theth (ma vi consigliamo caldamente di farlo!), fate semplicemente il percorso inverso: i traghetti da Fierze partono intorno alle 12/12,30, dopo aver scaricato i passeggiare partiti dal molo sud del Lago Koman. Chiedete al vostro albergo quando e dove partono i furgon per arrivare all’imbarco dei traghetti.


Share: