Visitare il Castello di Himeji in Giappone: gita da Osaka, Kobe o Kyoto

Visitare Castello Himeji Giappone Gita Osaka Kobe Kyoto

un tuffo all’indietro nel Giappone medievale

La città di Himeji è una famosa destinazione turistica nella regione del Kansai ed è conosciuta principalmente per il suo splendido castello e i giardini che lo circondano. Il grandissimo castello che si trova nel cuore di Himeji è sicuramente il più imponente e meglio conservato di tutto il Giappone ed è tra i pochi ad essere sopravvissuto nei secoli a incendi, distruzioni e bombardamenti. Per questo motivo la visita offre agli amanti della storia la possibilità di fare un balzo nel passato del Giappone, grazie alla sua antica struttura incredibilmente ben conservata.




Come vedremo successivamente, al Castello di Himeji si può arrivare con una gita di un giorno da Kobe e Osaka: è possibile farlo anche da Kyoto ma il viaggio sarà un po’ più lungo e in questo caso è sicuramente meglio affidarsi allo Shinkansen, il celebre treno superveloce giapponese.

ABBIAMO SCRITTO UNA GUIDA A KOBE, OSAKA, KYOTO E NARA

Non partite per il Giappone senza un’assicurazione sanitaria di viaggio

Il Castello di Himeji, conosciuto anche come Shirasagijo ovvero “Palazzo degli aironi bianchi” per la sua eleganza e il suo colore bianco brillante, è a tutti gli effetti il più spettacolare tra i 12 castelli originali presenti nel paese, è un tesoro nazionale oltre che un sito inserito nell’elenco UNESCO come Patrimonio Mondiale dal 1993. Da marzo 2015 il castello è stato ampliamente ristrutturato e dopo un periodo di chiusura è tornato ad essere visitabile al pubblico in tutto il suo splendore.

Di cosa parliamo in questo articolo:

Storia del Castello di Himeji e della sua complessa architettura

Si tratta di una delle più antiche strutture del periodo Sengoku rimaste intatte fino ai nostri giorni: Himeji si trova in un punto strategico per raggiungere da ovest l’ex capitale di Kyoto e questa fu in passato la sua fortuna. Le prime fortificazioni nate in questa zona risalgono addirittura al 1400 ma ciò che vediamo oggi venne costruito e completato solo nel 1609. Maestoso e raffinato, il castello è composto da oltre ottanta edifici collegati da una serie di porte e sentieri tortuosi. Le alte strutture in pietra, i muri bianchi e la disposizione degli edifici sono elementi standard dell’architettura dei grandi palazzi giapponesi. La maggior parte dei visitatori entra attraverso la porta Otemon: qui si trova un grande prato con alberi di ciliegio, un luogo popolare per fare foto al castello e per ammirare gli alberi in fiore durante la fioritura.

Potrebbe interessarti anche:
Guida alla visita del Castello di Osaka

Chiaramente, la bellezza non era l’unica priorità di chi ha pianificato e costruito questo castello, infatti una volta varcato l’ingresso delle mura vi accorgerete della struttura complicata e addirittura labirintica del complesso progettata per rallentare l’invasione dei nemici e confondere la loro marcia verso la torre di guardia più alta e al cuore del castello. Durante la visita noterete anche che in molte delle porte di accesso sono presenti strettoie e feritoie dalle quali i difensori potevano sparare o colpire eventuali invasori. Inoltre nel cortile interno della zona centrale del castello era presente una cucina con magazzino viveri per avere scorte sicure anche in caso di assedio.



Il cuore del palazzo è un edificio a sei piani, sulla cui sommità si trova ora un santuario e dalla quale è possibile avere una splendida vista dall’alto sugli edifici che compongono il castello e sui suoi bei giardini.

Oltre al corpo centrale vi consigliamo di visitare anche alcuni dei diversi edifici limitrofi per avere diverse prospettive e ammirare gli interni in legno scuro che caratterizzano gli edifici antichi giapponesi. In generale non aspettatevi arredi ed esposizioni caratteristiche, l’interno è un po’ spoglio (tipicamente giapponese anche in questo!) e solo in alcune aree troverete esposizioni organizzate di cimeli e qualche ricostruzione. Vi sono però nell’edificio centrale alcune stanze le cui pareti e i soffitti sono riccamente dipinti e decorati con motivi dorati e dai colori vivacissimi, ma lo spettacolo in sé è l’architettura del palazzo, la bella vista dall’alto e i suoi giardini.

Visitare i giardini Koko-en

A ovest del castello vicino alla porta Otemon si trova il parco Koko-en, uno spettacolare gruppo di 9 giardini progettati con stili e atmosfere molto diverse tra loro, che valgono assolutamente una visita. Creati nel 1992, tra i giardini si trova anche una piacevolissima casa del tè dove i visitatori possono partecipare alla cerimonia del te immersi in una splendida atmosfera naturale.

Come arrivare al Castello di Himeji da Osaka, Kobe, Kyoto e Tokyo

Himeji si raggiunge facilmente in treno ed è una tappa che può essere inclusa nel Japan Rail Pass. Con i treni JR arriverete da Osaka in un’ora e mezzo, da Kobe in poco più di un’ora e da Kyoto in meno di due ore. I tempi cambiano a seconda del treno che prenderete: affidandovi allo Shinkansen, sono ovviamente molto ridotti.
Se volete visitare il castello da Tokyo arriverete ad Himeji in circa 3 ore e mezza utilizzando uno shinkansen della linea JR Tokaido/Sanyo, mentre se volete viaggiare in treno regolare o in bus calcolate un viaggio a partire dalle sette ore. Il castello dista circa 15 minuti a piedi dalla stazione di Himeji.

Quanto costa entrare e orari di ingresso del Castello di Himeji

L’ingresso al castello costa per gli adulti 1000 Yen e per i minori di 18 anni 300 Yen. Se volete visitare anche gli splendidi giardini Koko-en vi converrà comperare i biglietti combinati a 1040 Yen per gli adulti e 360 Yen per i minori di 18 anni.

Gli orari di apertura variano a seconda della stagione, inoltre nel periodo della fioritura dei ciliegi a causa di una tendenza al sovraffollamento sono solitamente limitati gli ingressi possibili, quindi vi consigliamo di arrivare in anticipo per riuscire ad entrare.

Orari Castello di Himeji autunno – inverno: dalle 9,00 alle 17,00 (con ultimo ingresso alle 16,00)

Orari Castello di Himeji primavera – estate dalle 9,00 alle 18,00 (con ultimo ingresso alle 17,00)

Giorni di chiusura fissi 29 e 30 dicembre

Consultate il sito ufficiale del Castello di Himeji per verificale eventuali chiusure straordinarie.

ABBIAMO SCRITTO UNA GUIDA A KOBE, OSAKA, KYOTO E NARA