Visitare le Miniere di Sale a Cracovia: tour a Wieliczka in Polonia

Visitare Miniere Sale Cracovia Tour Wielicka Polonia

una gita di un giorno imperdibile

Dichiarate Patrimonio dell’Umanità nel 1978, le Miniere di Sale di Wieliczka sono uno dei luoghi più famosi della Polonia, con oltre 800.000 visitatori all’anno. Conosciute come “cattedrale sotterranea del sale della Polonia”, queste miniere sono vicinissime a Cracovia, hanno una profondità di 327 metri e sono lunghe più di 300 chilometri tra tunnel, gallerie e splendide cappelle ricavate nella roccia. Ecco tutto quello che dovete sapere per organizzare la vostra visita da Krakow.

Wieliczka è una delle miniere di sale più antiche del mondo, è stata utilizzata senza interruzioni sin dal XIII secolo e lo è ancora oggi. È stata iscritta nella lista UNESCO ’78 e da allora ha affascinato turisti e viaggiatori da tutto il mondo con la sua atmosfera incantata, se siete in visita a Cracovia dovete assolutamente visitare questo luogo fuori da ogni schema, certo è una gita “da Lonely Planet”, un luogo super sfruttato e organizzato che lascia poco spazio all’avventura, ma se vi state chiedendo se valga la pena di arrivare fin qui e pagare il biglietto vi diciamo che sì, noi lo consigliamo, soprattutto con visita guidata che vi illustri la storia di questo posto e le relative “curiosità”.

Prima di cominciare: per visitare Cracovia in tranquillità è necessario scegliere il quartiere giusto!

Storia delle Miniere di Wieliczka a Cracovia

La storia di queste miniere è antichissima: vennero create più di 15000 anni fa grazie a un fenomeno naturale, nel Medioevo venivano chiamate Magnum Sal (“Il Grande Sale”) e venivano gestite da alcune famiglie polacche che grazie a esse divennero ricchissime; durante il XIII secolo qui vennero fatti tanti lavori di scavo e ampliamento per poter sfruttare ancora meglio le risorse: vennero creati nuovi tunnel, grotte ma soprattutto questa “città sotterranea” venne organizzata molto meglio e venne dotata di cappelle, laghetti e vere e proprie opere d’arte. Fino al 1772 (quando avvenne la prima spartizione della Polonia) la miniera di Wieliczka, insieme alla vicina miniera di Bochnia, alimentavano il sistema industriale più fruttuoso della Polonia, quello dell’estrazione del sale.

Durante un viaggio in Polonia visitare i campi di concentramento è quasi un dovere morale: scopri tutto sul tour guidato ad Auschwitz in questo articolo.

Le Miniere di Sale Oggi

Come abbiamo anticipato le miniere sorgono a Wieliczka, una cittadina dell’area metropolitana di Cracovia: per secoli sono state una fonte primaria di guadagno per la Polonia e hanno reso ricca e prospera questa zona del paese, visto che i suoi abitanti commerciavano i suoi sali prelibati a caro prezzo con tutta Europa. Oggi le attività di scavo sono limitate e sono diventate un’attrazione turistica ma anche un sanatorio sotterraneo. Infatti respirare l’aria ricca di ioni di sale è un vero toccasana per curare asma, patologie respiratorie e allergie.

La miniera si estende su addirittura nove livelli, il più profondo si trova a 327 metri sotto il livello del mare e le sue gallerie si estendono per circa 300 km. Una delle cose che vi stupirà di più sono le sue 3000 grotte, di dimensioni e profondità molto differenti e il labirinto di tunnel e corridoi che le collegano. Una volta sotto terra scoprirete che sembra davvero di stare in una rudimentale città sotterranea, con tanto di edifici religiosi; troverete infatti diverse chiese e cappelle, la più spettacolare è sicuramente la Cappella della Beata Kinga quella dedicata a Santa Cunegonda di Polonia, talmente ampia da ospitare fino a 500 persone e completamente arredata e decorata con oggetti fatti di sale.

Visita alle Miniere di Wieliczka da Cracovia

L’itinerario turistico classico attraverso le miniere si concentra nei 3 piani superiori e consente al visitatore di vedere una selezione di ambienti che comprende 20 sale, collegate da un percorso di gallerie lungo circa 2 km. Si inizia scendendo i 378 gradini del pozzo Danilowicz fino ad arrivare a 64 metri di profondità, si attraversano poi ambienti molto diversi tra loro con bellissime stanze decorate da bassorilievi in sale, statue religiose, laghi sotterranei dalle acque verdi.

Ovviamente si raggiungono le bellissime cappelle sacre scavate nel sale che hanno reso famosa questa “cattedrale sotterranea”, la cappella della Beata Kinga (1895), patrona dei minatori polacchi, è senza dubbio il luogo più incredibile che si possa immaginare a queste profondità, una vera e propria chiesa alta 12 metri e larga 54.

Oltre a questi percorsi guidati è possibile anche vedere le sale di lavorazione del sale e gli strumenti che venivano un tempo utilizzati dai lavoratori. La visita in sé dura 2 ore circa, una volta terminata i visitatori vengono riportati in superficie da un montacarichi senza dover risalire scale. In superficie si trovano anche un bar, un ristorante e un negozio di souvenir.

Le miniere sono aperte da novembre a fine marzo, dalle 08.00 alle 17.00; negli altri periodi aprono dalle 7.30 alle 19.30 e il biglietto regolare con visita in lingua straniera (non polacca) costa 100 PLN (circa 22 euro), 73 PLN quello per chi parla il polacco.

Il nostro consiglio è prenotare la vostra visita con Civitatis che propone sempre offerte interessanti e ottimi sconti rispetto all’acquisto in loco dei ticket. Potete prenotare direttamente la vostra visita alle Miniere di Sale di Wieliczka con guida in italiano da questo link.

Oppure se intendete visitare sia Auschwitz che le Miniera di Sale in un giorno questo è un altro tour combinato che potrebbe fare al caso vostro (e che vi farà risparmiare tempo e denaro).

Se siete appassionati di minerali potete anche richiedere di partecipare a speciali visite “minerarie” che danno maggiori informazioni tecniche sulle miniere e sui materiali che le compongono, potete trovare delle informazioni specifiche a questo link.

RISPARMIA SULLA VISITA ALLE MINIERE DI SALE
PRENOTANDO QUESTA GITA ORGANIZZATA

Come arrivare in bus e treno alle Miniere di Sale di Wieliczka da Cracovia

Se non volete partecipare a un tour ma preferite recarvi personalmente alle miniere con i mezzi pubblici potrete sfruttare l’efficientissimo sistema di trasporto pubblico polacco: gli autobus della linea 304 (che partono all’uscita di Galeria Krakowska) arrivano alla miniera dopo 40 minuti e molte fermate ma il biglietto è decisamente economico (potete farlo sul bus).
Altra soluzione è prendere un treno dalla stazione centrale di Cracovia ma generalmente è più costosa.

Dove dormire a Wieliczka per visitare le miniere: i migliori hotel

Se siete intenzionati a prendere alloggio nei dintorni delle miniere sappiate che avrete a disposizione molte soluzioni tra alberghi a conduzione familiare, b&b, grandi hotel e appartamenti per turisti.
Se vi piace l’idea di un albergo di piccole dimensioni, non troppo costoso ma molto accogliente vi consigliamo di dare un’occhiata all’Hotel Salis che propone camere con comodi letti king size a circa 40 euro a notte (colazione compresa). Se invece volete farvi coccolare potrebbe essere un’ottima idea scegliere un hotel con SPA. PRENOTA ORA!

Vi potrebbe piacere l’elegante Turowka Hotel &Spa dall’opulento charme che fa tanto vecchia Europa e che si trova a soli 10 minuti a piedi dalle miniere. PRENOTA ORA!