tour di due settimane * quanto costa un viaggio in Albania * come arrivare

Nonostante l’Albania sia un paese piccolo ha tante meraviglie naturali da offrire. Per questo un viaggio da quelle parti richiede una buona organizzazione, soprattutto se vi affidate ai mezzi pubblici, spesso molto lenti. Sia che in Albania vogliate dedicarvi al mare, che al trekking che alle città storiche, questo è l’articolo che fa per voi: cosa vedere in Albania? Come spostarsi? Quanto costa viaggiare in Albania?

Prima di cominciare: molto di quello che vi hanno detto sull’Albania è falso. L’Albania non è affatto pericolosa, sporca e i suoi abitanti sono tutt’altro che inospitali. Le strade sono in buone condizioni (magari sono poche, questo è vero), nessuno tenta di fregarvi (sicuramente non più che in Italia) e ai turisti viene riservato solo il meglio. Insomma, tutti gli stereotipi sull’Albania, stupido retaggio dei bui anni novanta italiani, non sono veri. L’Albania è ancora una meta turistica per pochi: sbrigatevi a viaggiarla in lungo e in largo prima che tutti si accorgano delle sue bellezze.

NON PARTITE SENZA AVER ACQUISTATO LA GUIDA LONELY PLANET DELL’ALBANIA

L’Albania in Furgon: On the road nel Paese delle Aquile è il racconto di viaggio che vi consigliamo prima di partire

Un tour ideale di due settimane in Albania

Noi siamo stati due mesi in Albana: il piano era di starci meno, ma già al secondo giorno ci siamo innamorati del paese a tal punto da non poter pensare di andarcene così velocemente. Ovviamente in tutto quel tempo siamo riusciti non solo ad esplorarla in lungo e in largo, ma anche a goderci la vita di ogni singolo paese o città, evitando semplicemente di fare i turisti mordi e fuggi. Non vi nascondiamo però che alcuni angoli remoti ce li siamo persi e in altri saremmo voluti stare molto di più. Quella che segue è una lista dei luoghi imperdibili di un viaggio in Albania e per forza di cose non può essere esaustiva.

Il tour che vi disegniamo è da nord a sud, percorribile in macchina o in autobus. Considerate però che un viaggi come questo, con tappe serrate, fatto in macchina è comunque rilassante in quanto le distanze non sono assolutamente siderali (guiderete massimo due, tre ore a tappa), mentre invece fatto in autobus (molto lenti tra le montagne albanesi e poco frequenti) è più impegnativo. Prima settimana del tour in Albania Due giorni a Scutari e al suo lago, due giorni sulle montagne di Valbona (attraversando il Lago Koman e arrivando a Theth),una tappa di due giorni a Tirana e concludere con una visita di un giorno al borgo antico di Berat. Seconda settimana del tour in Albania Tre giorni di relax totale nel mare cristallino e sulle spiagge deserte di quel paradiso che è Dhermi (e tutti i paesini dei dintorni), due giorni a Ksamil e due giorni nella città storica di Argirocastro (Gjirokastër)

PRENOTA LE TUE AVVENTURE IN ALBANIA PRIMA DELLA PARTENZA: gite, musei, tour, tutto a portata di click

Scutari e il suo Lago

Scutari è la città ideale per visitare il lago omonimo, dal lato albanese (il bacino idrico è al confine con il Montenegro): una cittadina incredibilmente vivace, probabilmente il miglior modo per approcciare l’Albania, il suo cibo e il suo splendido popolo. Dedicate un giorno tra le sue moschee, i suoi mercati e le vie in cui centinaia di persone ogni pomeriggio e sera si riversano per chiacchierare, fare una passeggiata e bere qualcosa. Il secondo giorno dedicatelo al lago: affittate una bicicletta in un hotel e pedalate sulle sue rive, fermatevi a prendere il sole e a fare il bagno nelle sue mille spiaggette e concludete con un’ottima cena di pesce fresco.

Approfondimento: cosa vedere a Scutari, Albania

Approfondimento: dove mangiare (e dormire) a Scutari per quella che probabilmente sarà una delle migliori cene tradizionali del vostro viaggio in Albania

Come Organizzare Viaggio Albania Cosa Vedere

Il Lago di Scutari

Velipoje e San Giovanni di Medua (Shengjin)

Queste due cittadine marittime sulla costa nord dell’Albania sono la meta ideale per le famiglie che vogliono portare i loro bambini al mare e sono stanchi di spendere cifre assurde per andare sulla riviera romagnola o tirrenica. Velipoje è un po’ più selvaggia, meno turistica e più genuina, mentre San Giovanni di Medua (Shengjin) è la classica meta turistica, con alti servizi, alberghi, ristoranti, ma con prezzi decisamente ridotti. Il mare non è caraibico come al sud, ma entrambe le destinazioni sono il giusto compromesso tra una vacanza di relax e qualcosa di più avventuroso.

Approfondimento: in vacanza al mare a San Giovanni di Medua (Shengjin), Albania

Approfondimento: Velipoje, Albania: cosa vedere, dove dormire, perché andare

Valle di Valbona e Theth

Nel nord dell’Albania troverete le montagne più belle e meno esplorate del paese. Partite da Scutari alla volta della Valle di Valbona, dove potrete trascorrere qualche giorno all’insegna del trekking e delle passeggiate. Poi se amate i paesaggi mozzafiato e l’aria che si respira ad alta quota non perdetevi il percorso di trekking da Valbona a Theth. Arrivare nella Valla di Valbona è un ulteriore viaggio nel viaggio: attraverserete tutto il Lago Koman in un tragitto in traghetto di quasi tre ore, tra montagne, villaggi di pescatori e pastori.

Approfondimento: Valle di Valbona: paradiso del trekking in Albania

Approfondimento: il percorso di trekking da Valbona a Theth in Albania

Approfondimento: il Lago Koman, qualche foto per scoprirlo

 

Come Organizzare Viaggio Albania Cosa Vedere

Il percorso di Trekking dalla Valle di Valbona a Theth

Durazzo

A Durazzo ci arriverete probabilmente se arrivate in traghetto dall’Italia. La città è lo specchio della nuova Albania, dove mafie e potenti si arricchiscono grazie ad uno sviluppo urbano senza precedenti e il popolo soffre a causa di bassi stipendi e corruzione dilagante. A Durres scoprirete che per il popolo albanese non è tutto rose e fiori come le brochure turistiche vogliono farci credere.

Approfondimento: cosa vedere a Durazzo: la città vale la visita?

Approfondimento: la preoccupante decadenza di Durazzo, Albania

Tirana

La capitale dell’Albania è una città davvero strana, che sembra sempre sul punto di esplodere come nuova meta turistica hipster, ma ancora acerba. Scoprirete quindi una Tirana a cavallo con modernità e tradizione, che probabilmente ad una prima occhiata potrebbe non convincervi: concedetegli tempo e avrete modo di ricredervi.

Approfondimento: cosa vedere a Tirana in due giorni

Come Organizzare Viaggio Albania Cosa Vedere

La famosa Piramide di Tirana

Berat

La visita a Berat sarà probabilmente tra le più interessanti del vostro viaggio in Albania. Qui musulmani e cristiani vivono in pace e tranquillità da sempre e nei due borghi antichi (la città è considerata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità) di Gorica e Mangalemi troverete chiese antiche di fianco a moschee storiche. Perdetevi tra le tortuose vie di Berat e ammiratela dall’alto del suo castello.

Approfondimento: cosa vedere a Berat, Albania, tra quartieri storici e antichi castelli

Approfondimento: il migliore ristorante dove mangiare a Berat: Home Made Food Lili

Approfondimento: se il tempo non stringe, visitate con base a Berat il Parco Archeologico di Apollonia, Albania

Come Organizzare Viaggio Albania Cosa Vedere

I quartieri storici di Berat

Dhermi, Drymades e le spiagge del sud dell’Albania

Per arrivare a Dhermi dal nord percorrerete una strada panoramica (il mitico Llogora Pass) che vi preannuncia quello che vi aspetta di lì a pochi chilometri: spiagge incontaminate, spesso deserte, mare caraibico e cene di pesce appena pescato tutte le sere. Il bello delle spiagge di Dhermi, Drymades, Palase, Jalë, Gjipe e tante altre è scoprirne ogni giorno di nuove, camminare per qualche chilometro per arrivare in zone dove sarete completamente soli e potrete rilassarvi come avete sempre desiderato.

Approfondimento: Dhermi e Drymades: le migliori spiagge e mare dell’Albania

Come Organizzare Viaggio Albania Cosa Vedere

Spiagge deserte e caraibiche a Dhermi

 

Argirocastro (Gjirokastër)

La cittadina dove è nato il dittatore comunista Enver Hoxha è un delizioso borgo storico nel sud dell’Albania, non lontano dal confine con la Grecia. Si viene fino a quaggiù perché le sue case, il suo bazar e il suo castello sono tra i più suggestivi di tutta l’Albania. Ma si va ad Argirocastro anche per mangiare e scoprire come la cucina albanese si è ibridata con quella greca.

Approfondimento: cosa vedere ad Argirocastro (Gjirokastër), Albania

 Ksamil

Capire perché Ksamil si sia trasformata in pochi anni da villaggio di pescatori in meta turistica che attrae ogni anno persone del tutto il mondo è semplice: le sue acque limpidissime e i panorami che si godono dalle sue spiagge (con tre isolotti verdissimi che si stagliano all’orizzonte) sono meraviglie che troverete altrove probabilmente solo in Grecia. Non solo: a sud della penisola di Ksamil troverete Butrinto, sito archeologico coi resti di una città prima greca, poi romana poi bizantina e infine ottomana. Non abbiamo inserito Ksamil nel nostro itinerario di due settimana in Albania perché, specialmente in alta stagione, può diventare decisamente troppo affollata.

Quanto costa viaggiare in Albania

Ci credete se vi diciamo che durante i nostri due mesi in albania abbiamo speso una media di 40 euro al giorno in due, ovvero 20 euro a testa, tutto compreso? Abbiamo trovato alloggi (alcuni molto buoni, altri eccellenti) da 18-20 euro a notte, abbiamo speso 2-3 euro al giorno per mangiare in ristorantini alla buona e circa 10-12 quando ci siamo concessi cene tradizionali. Abbiamo anche mangiato spesso in casa, cucinando verdure freschissime ed economiche comprate al mercato e formaggi eccezionali.

Approfondimento: quanto costa viaggiare in Albania

Come spostarsi in un viaggio in Albania

Questa è probabilmente la parte più delicata del viaggio, o meglio, quella da valutare con maggiore attenzione. Mezzi pubblici o auto? Se scegliete i mezzi pubblici dovete sapere che il trasporto ferroviario in Albania è praticamente inesistente, mentre la rete degli autobus non è troppo capillare. Inoltre vista la conformazione montagnosa del territorio (siamo pur sempre nei Balcani) i viaggi saranno spesso molto lunghi e difficoltosi (in quasi tutti i mezzi non c’è l’aria condizionata). Dall’altra parte sono però economici (5 ore di viaggio 12 euro!) e affidabili. Alla mancanza di autobus gli albanesi fanno fronte con un servizio di furgon, ovvero furgoncini privati che fanno la spola tra una città e l’altra. Se invece volete affidarvi ad una macchina potrete affittarla sul posto (a costi comunque alti che partono da 30 euro al giorno) o usare la vostra (arrivando in Albania via terra attraversando i Balcani o imbarcandola sul traghetto): sappiate però che la benzina non è affatto economica, anzi. Costa infatti quasi come in Italia, il che è una follia, considerando gli stipendi albanesi medi. Il nostro consiglio è: se avete tempo (almeno due settimane) scegliete l’autobus, se siete invece più stretti affidatevi alla macchina.

Approfondimento: come muoversi in Albania: furgon

Come Organizzare Viaggio Albania Cosa Vedere

Sul Lago di Koman

Come arrivare in Albania

Per iniziare un viaggio in Albania avete tre modalità, a seconda del tempo che avete a disposizione, delle disponibilità economiche e delle vostre necessità.

La prima scelta per arrivare in Albania è anche quella più affascinante: prendete la macchina partendo dall’Italia (o affidatevi agli autobus) e attraversate tutti i Balcani, tra Croazia, Bosnia, Montenegro, eventualmente Serbia e infine Albania. Considerate che senza deviazioni da Trieste sono poco pi di 900 chilometri che equivalgono a quelli che serravano Bologna da Santa Maria di Leuca, il punto più a sud della Puglia. Chiaramente i Balcani sono tanto affascinanti quanto lenti da attraversare: tra montagne, strade tortuose e pochissime autostrade considerate di percorrere non più di 300 chilometri al giorno, spesso anche meno. Il nostro consiglio è comunque quello di prendervi almeno una settimana, per fare qualche tappa particolarmente interessante tipo Sarajevo. Noi ci abbiamo messo 3 mesi per arrivare da Forlì a Scutari!

La seconda scelta per arrivare in Albania è quella del traghetto: comoda soprattutto se avete intenzione di viaggiare in Albania con la vostra macchina e volete quindi imbarcarla. I costi si aggirano intorno ai 100 euro a testa per un viaggio andata e ritorno a altri 60 per la vostra vettura. Alcune tratte e orari sono decisamente lunghe (oltre 12 ore) altre molto più brevi. Aferry e Adriaferry sono due ottimi portali su cui prenotare l’attraversata in traghetto dall’Italia all’Albania via Durazzo 

Le principali linee di traghetto dal’Italia per l’Albania (valgono tutte anche per il ritorno) sono le seguenti:
Ancona – Durazzo
Trieste – Durazzo
Bari – Durazzo
Brindisi – Valona

La terza scelta per arrivare in Albania è quella dell’aereo che collega diversa città d’Italia con la capitale Tirana. Non aspettatevi prezzi stracciati e compagnie low cost come Ryanair con cui volare. Cercando bene e con un po’ di fortuna riuscirete comunque a trovare voli andata e ritorno da città come Bologna e Milano a partire da 130 euro AR, che considerando la meta, non propriamente turistica e battutissima dalle tratte classiche, è un ottimo prezzo.

Che lingua parlerete in Albania?

Spesso una delle scuse preferite da chi non viaggia è: nessuno di noi parla bene inglese. Non vi preoccupate, in Albania potete andarci comunque, perché è tale il legame del popolo albanese con la nostra terra che è molto più comune parlare in italiano che in qualsiasi altra lingua straniera, inglese compreso. Quasi tutti parlano almeno qualche parola di italiano e molti invece lo parlano fluentemente, alcuni senza accenti o inflessioni.

Come Organizzare Viaggio Albania Cosa Vedere

La bandiera albanese

Dove dormire in un viaggio in Albania

Prenotare un albergo o affidarsi ad appartamenti? Andare su standard elevati o anche le sistemazioni già a buon mercato sono valide? Queste sono le domande che generalmente i lettori ci pongono quando si tratta di scegliere la tipologia di alloggio in un paese che non conoscono. La prima cosa da sottolineare parlando di alberghi e appartamenti in Albania è l’assoluta trasparenza dei proprietari: fidatevi ciecamente di quello che scrivono nelle descrizioni di siti di prenotazione tipo Booking o Airbnb. In due mesi le aspettative sono sempre state completamente ripagate.


Quindi albergo o appartamento? Noi siamo sempre stati in appartamenti, perché abbiamo bisogno di una cucina per evitare i costi (e non solo) del ristorante tutte le sere. Abbiamo pagato appartamenti interi, a volte con cucina condivisa, tra i mai più di 20 euro a notte, fatto salvo a Dhermi, che è più turistica degli altri posti visitati. Wifi praticamente sempre perfetta e pulizia impeccabile. Il plus di scegliere appartamenti in Albania è che i proprietari, che spesso vivono nella porta a fianco alla vostra, sono superospitali e vi offriranno ogni tipo di manicaretto di cucina casalinga albanese.

Se come voi preferite pernottare in appartamenti iscrivetevi ad Airbnb da questo link e avrete immediatamente un buono fino a 35 euro per le vostre prenotazioni. Per quanto riguarda gli hotel gli standard (intendiamo di servizi e pulizia) sono alti anche elle sistemazioni più economiche. Inutile quindi salire di categoria solo per paura di non riuscirsi ad adattare. Diverso è il discorso per chi viaggia con budget più elevati: tantissimi 4 stelle in Albania hanno prezzi davvero competitivi e non è raro dormirvi con neanche 40 euro a notte. Controllate quotidianamente Booking.com, che spesso propone offerte strepitose.

Cosa mangiare in Albania: la cucina albanese

Amiamo la cucina balcanica. Certo, la potrete accusare di non essere così tanto varia, ma chi ama la carne e le grigliate è decisamente nel suo centro, sia in Albania che nel resto dei Balcani. Purtroppo spesso i vegetariani invece dovranno rifugiarsi nelle saporite ma monotone insalate, in quanto la carne è quasi onnipresente. Va peggio ai vegani perché il formaggio e tutti i derivati del latte sono alla base di un qualsiasi pasto nel Paese delle Aquile.
A pranzo e a cena troverete diversi piattini chiamati meze che possono sembrare un antipasto ma che in realtà vi faranno compagnia per tutto il tempo in cui sedete a tavola. Vari tipi di formaggio, accompagnati da olive, verdure sottaceto, yogurt e prelibatezze tipo i sarma, involtini di cavolo.
Portata principale sarà sempre un bel piatto di carne, o alla griglia o cotta in recipienti di terracotta con formaggio e pomodoro. Ad accompagnarla troverete onnipresenti insalate o verdure decisamente più pesantisaporite, come le melanzane ripiene.

Attenzione però: per mangiare tutto questo dovrete andare alla ricerca di ristoranti tradizionali, spesso non facili da trovare. Infatti nella vita quotidiana molti albanesi preferiscono mangiare burek e pljeskavica nei loro fast-food (no, non pensate agli hamburger americani) o pizza e pasta in ristoranti che offrono cucina italiana. Trovare locande con cucina popolare e casalinga non è facilissimo, ma se leggete i nostri articoli su Berat e Scutari vi sveliamo alcuni dei nostri locali preferiti. Approfondimento: cucina albanese: a tavola nei Balcani con le migliori ricette

Comprare una SIM card dati in Albania

Se per lavoro o anche semplicemente perché volete tenervi in contatto con amici e parenti volete avere sempre internet a portata di mano, sappiate che comprare e utilizzare una SIM card dati in Albania è facilissimo. Avrete bisogno semplicemente di una carta d’identità e pochi euro. In questo articolo si spieghiamo quale Sim dati comprare e come farlo.

Share: